Unfaithful – L’amore infedele, stasera su Rete 4 il film con Richard Gere e Diane Lane. Video trailer

- La Redazione

Stasera Rete 4 manderà in onda Unfaithful – L’amore infedele, film del 2002 diretto da Adrian Lyne ed interpretato da Richard Gere, Diane Lane e Olivier Martinez.

richard_gere_R439
Richard Gere (Immagine d'archivio)

Stasera va in onda su Rete 4 il film Unfaithful – L’amore infedele. La pellicola con Richard Gere è ambientata a New York dove Connie Sumner, una moglie e madre felice, incontra per strada il giovane Paul Martel. I due si innamorano a prima vista  e tra i due nasce ben presto una relazione appassionata. Il marito Edward (Richard Gere) inizierà a nutrire dei sospetti. Ecco il trailer del film

Stasera Rete 4 manderà in onda Unfaithful – L’amore infedele, film del 2002 diretto da Adrian Lyne ed interpretato da Richard Gere, Diane Lane e Olivier Martinez. La pellicola ha una durata di 124 minuti ed è il rifacimento di Stéphane, una moglie infedele (1969), del regista francese Claude Chabrol. Diane Lane ha ricevuto per la sua interpretazione in questo film candidature a diversi premi, compreso il premio Oscar per la migliore attrice protagonista e il Golden Globe per la migliore attrice in un film drammatico. Per la parte di Paul Martel, poi andata ad Olivier Martinez, erano stati contattati in precedenza anche Ryan Philippe e Brad Pitt, mentre Richard Gere subentrò a Robert Redford, dopo il rifiuto di quest’ultimo di interpretare Edwar Sumner. Vediamo la trama. Ambientato a New York, il film racconta la storia di Edward (Richard Gere) e Connie (Diane Lane) Sumner, coppia benestante che vive in un’esclusiva zona della Grande Mela. Un giorno, Connie si scontra col fascinoso libraio Paul Martel (Olivier Martinez), che dopo aver visto che la donna si è fatta male cadendo, le propone di recarsi con lui nella sua abitazione, dove potrà medicarla. Connie accetta, ma rendendosi conto di aver provato sin da subito una forte attrazione per lo sconosciuto, decide di tornare a casa: prima che lei si congedi, lui le fa dono di un volume di poesie. Dopo aver trovato nel libro il biglietto da visita dell’uomo, Connie lo chiama dicendo di volerlo invitare a prendere un caffè per ringraziarlo per la sua gentilezza, ma una volta di fronte a lui capisce che si sta cacciando in una situazione sconveniente e fa per andarsene. Obbligata a tornare nella dimora dell’uomo per prendere il cappotto che ha scordato lì, Paul la seduce e i due finiscono a letto insieme. Continuamente combattuta tra l’attrazione che prova per il libraio e la consapevolezza dell’errore compiuto, Connie intraprende comunque con lui una relazione extraconiugale. Lo strano comportamento della donna, che sempre più spesso si reca a Manhattan, e la freddezza con cui viene trattato dalla stessa, inducono Edward ad avere dei sospetti, che si fanno ancora più forti quando un suo collega, nel corso di un litigio, insinua che Connie abbia un altro. A questo punto, Edward mette alle calcagne della moglie un investigatore privato, che con alcuni scatti fa sì che i dubbi dell’uomo si tramutino in certezze. Intanto, Connie decide di chiudere con Paul dopo averlo sorpreso per strada in compagnia di un’altra, cosa che le fa comprendere di essere per l’affascinante uomo soltanto un piacevole diversivo: dopo aver avuto un duro faccia a faccia con l’amante e aver tentato di troncare la loro relazione, Connie si fa però nuovamente sedurre da Paul.

Nel frattempo Edward attende che la moglie lasci la casa del suo rivale in amore per affrontarlo: l’incontro tra i due si riduce ad un colloquio dal tono molto freddo, nel corso del quale Edward ha modo di studiare l’ambiente che lo circonda e di notare tanti piccoli particolari che lo riconducono a Connie, e soprattutto non gli sfugge la presenza di un glodo di neve che lui stesso, precedentemente, aveva donato alla consorte. Accecato dalla rabbia e dalla gelosia, Edward colpisce il suo avversario con l’oggetto e lo tramortisce; poi, dopo aver compreso che l’uomo è morto dissanguato, decide di riprendere il controllo di sé per far sparire le prove dell’omicidio appena compiuto e di sbarazzarsi del cadavere, che getta in una discarica. Qualche giorno più tardi, l’apparente tranquillità della famiglia Sumner viene sconvolta quando due poliziotti piombano in casa loro chiedendo informazioni, dato che il loro numero telefonico è stato trovato proprio a fianco del telefono del libraio scomparso: Connie, supportata dal marito, nega di conoscere l’uomo e di aver avuto a che fare con lui, copione che si ripete anche quando la polizia li interroga in seguito al ritrovamento del cadavere di Martel. Connie, intanto, ha avuto modo di venire a conoscenza dell’esistenza delle foto che provano il suo tradimento e con sgomento si rende conto che il globo di neve è di nuovo al suo posto. Edward allora le racconta di essere a conoscenza del suo tradimento e di aver ucciso il suo rivale, decidendo poi assieme alla moglie di provare a tornare ad essere una famiglia unita. Ma forse i sensi di colpa di entrambi prevarranno e impediranno ai due di proseguire col il loro ritorno alla normalità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori