PIAZZAPULITA/ Replica e riassunto puntata 13 aprile 2015: come vederla in video streaming

- La Redazione

Piazzapulita, replica e riassunto puntata 13 aprile 2015: come vederla in video streaming grazie al servizio proposto da Rivedila7. Gli ospiti e le discussioni nello studio di Formigli

logo_PIAZZAPULITA_R439
Piazzapulita

Nella puntata di lunedì 13 aprile 2015 del programma di approfondimento di La7, Piazzapulita condotto da Corrado Formigli sono presenti in studio quali ospiti di serata Roberto Perotti commissario straordinario alla revisione della spesa dello Stato, la vice Governatrice della Regione Emilia Romagna Elisabetta Gualmini del Partito Democratico, lex direttore di Rai Quattro Carlo Freccero, Peter Gomez de Ilfattoquotidiano.it , Roberto Masi di McDonalds Italia, il sindacalista della Fiom Michele De Palma, Claudio Velardi del sito Ilrottamatore.it e Isabella Conti sindaco di San Lazzaro di Savena. Il primo servizio mandato in onda riguarda la questione sicurezza allExpo che sembra essere molto scarsa con preciso riferimento a quanto successo nella scorsa settimana con la sparatoria allinterno del Tribunale di Milano, che ha causato la morte di tre persone. Poi si parla della caduta di un muro di una scuola di Ostuni, con il sindaco che fa presente la propria speranza che la magistratura possa fare chiarezza il primo possibile sulla vicenda. Freccero commentando le immagini dellExpo sottolinea come Renzi gli ricordi Berlusconi allepoca del terremoto a LAquila e prevede un vero e proprio fallimento della manifestazione. Mentre Masi difende la posizione di McDonalds rispetto allevento del quale è uno dei principali sponsor, Gomez attacca duramente rimarcando i gravi ritardi dei vari padiglioni, facendo notare come non solo si tratti di ladri ma anche di veri e propri incapaci.

La Gualmini seppur ammetta che lItalia ha una carenza storica nel saper gestire le grandi opere, fa notare come molti italiani spesso esercitino delle vere e proprie gufare sperando che tutto vada male. Freccero però continua nellelencare errori nella progettazione dellExpo a partire dallaspetto logistico con il posizionamento dei padiglioni fino ad arrivare a quello culturale lasciando alle multinazionale il ruolo di principali sponsor dellevento chiamando in ballo McDonalds, con la pronta replica di Masi che fa notare come lazienda per la quale lavora abbia delle radici italiane ed inoltre sottolinea come stia per essere immesso sul mercato quello che sarà il primo storico panino vegetariano marcato McDonalds. Si passa poi allargomento sulla pvertà. La Gualmini sulla possibilità di prevedere degli aiuti per la parte più povera della popolazione italiana, sottolinea come sia necessario valutare se ci siano dei fondi. Perotti che ha un ruolo importante da un punto di vista tecnico per il Governo nel campo economico, rimarca come il proprio compito sarà quello di trovare entro il prossimo mese di ottobre circa 10 miliardi di euro per evitare laumento dellIva peraltro sottolineando come sia impossibile pensare di abbassare il livello di tassazione senza effettuare dei tagli alla spesa pubblica. 

Nel dibattito intervengono anche il leghista Fedriga con Freccero che sottolinea come il primo qualora dovesse continuare nel tenere toni molto alti nelle sue polemiche, rischierebbe di perdere parte del consenso guadagnato in queste settimane. Viene mandata in onda una breve intervista a Salvini che dal proprio canto rimarca come ad esacerbare gli animi sia il Governo Renzi e non la Lega. Viene mandato in onda un servizio in cui vengono mostrati dei ragazzi del Veneto con porto d’armi e pronti a difendersi da soli. Ritornati in studio Fedriga chiarisce il concetto espresso da Salvini più volte nell’ambito della questione sicurezza e nello specifico come ognuno abbia il diritto di difendere se stesso e la sua proprietà. Per il leghista è colpa dello Stato se si arriva a queste situazioni, mentre invece per Freccero il problema è che molti hanno in mente di imitare degli atti violenti. La Gualmini ci tiene a rimarcare come il tema della sicurezza sia un ambito che interessa sia al centro- sinistra che al centro- destra.

Nella parte finale del programma ci si occupa del tema della corruzione politica con Gomez che sottolinea di essersi sempre domandato il perché Matteo Salvini non si sia presentato parte civile nei riguardi di Belsito. Viene proposto un servizio nel quale viene riepilogato quanto avvenuto nel comune di Ischia. In studio viene ospitata Isabella Conti del Pd che ha denunciato il tentativo di corruzione di una piccola azienda che aveva finanziato la propria campagna elettorale. Mentre Sardoni parla di un intreccio piuttosto diretto tra il Pd e le coop, la Gualmini fa presente come sia buona regola non accettare finanziamenti da aziende che possono ottenere dei vantaggi politici dalla propria elezione. Si chiude con la disamina di Sardone sul momento del proprio partito, ossia Forza Italia, che deve essere maggiormente presente sul territorio, facendo capire come il futuro sia ancora legato a Berlusconi che definisce uomo molto generoso nonché innovativo.

Replica Piazzapulita, puntata 13 aprile 2015: come vederla in video streaming – E’ possibile vedere o riveder ela puntata di Piazzapulita grazie al servizio di video streaming Rivedila7, cliccando qui.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori