LA VITA IN DIRETTA/ Si tornerà a discutere dellarresto di Padre Graziano? Riassunto ultima puntata (oggi, 27 aprile 2015)

- La Redazione

La vita in diretta torna in onda oggi, lunedì 27 aprile 2015, su Rai 1: i conduttori torneranno ad occuparsi di Guerrina Piscaglia? Ecco il riassunto della puntata in onda venerdì 24 aprile

liorni-parodi-vita-in-diretta
Marco Liorni e Cristina Parodi

Dopo la pausa del weekend, Marco Liorni e Cristina Parodi tornano oggi, lunedì 27 aprile 2015, con una nuova puntata de La vita in diretta in onda su Rai 1 dalle 16.00. In attesa di scoprire di che cosa si occuperanno oggi (torneranno ad occuparsi della scomparsa di Guerrina Piscaglia e dellarresto di Padre Graziano?), ecco cosa è successo venerdì: risvolti importanti per quanto riguarda Padre Graziano. Il religioso prelevato e arrestato ieri pomeriggio presso il monastero romano dove si era rifugiato, é giunto ieri sera alle 22.35 al carcere di Arezzo. A poche ore dalla scadenza della misura cautelare che prevedeva il divieto di espatrio per Padre Graziano, il Gip Piergiorgio Botticelli, ha cambiato il capo d’accusa da favoreggiamento a omicidio volontario ed occultamento di cadavere. Ma cos’ha portato a questo? Sembra che si tratti di una rilettura degli elementi già noti alla procura ma che alla luce dei fatti e delle testimonianze incastrerebbero il frate. Il giorno della scomparsa di Guerrina Piscaglia, il Prete dopo aver ricevuto il messaggio della donna che si recava da lui, dicendo di aspettare un figlio suo, sarebbe andato incontro a Guerrina e lungo la strada che porta alla chiesa di Ca’ Raffaello, ci sarebbe stato un litigio tra i due che è sfociato in un omicidio. Il prete avrebbe nascosto il corpo della donna nel bosco accanto alla strada e si sarebbe recato a Sestino dove doveva celebrare un funerale, al quale é giunto in ritardo insieme a Mirko, marito di Guerrina.

Proprio da Sestino parte un messaggio di Guerrina diretto al parroco, secondo il magistrato il telefono era giá in possesso di Padre Graziano. Altro punto a sfavore del frate congolese è l’invenzione del fantomatico zio Francesco che avrebbe portato via la donna. Gli Ospiti in studio discutono ognuno ha opinioni diverse sul fatto. Roberta Bruzzone, criminologa, si sorprende dell’abbigliamento vivace di Padre Graziano al momento dell’arresto, forse é per la sua cultura. Don Bruno Fasano afferma che sia una forma di rispetto verso l’abito clericale, ma Massimo Gianantonio psichiatra, li contesta entrambi. Elena De Vincenzo intervista i compaesani di Guerrina Piscaglia, si dichiarano contenti dell’arresto ma tristi per la scomparsa della donna, perse le speranze di ritrovarla viva. L’incredibile storia di Giovanni Loporto, giovane volontario cooperante italiano, rapito il 19 gennaio 2012 e ucciso per errore da un drone americano durante un blitz. Obama in una conferenza stampa si giustifica dicendo che non era prevista la presenza di civili in quel luogo. La madre chiede che le venga almeno restituito un corpo su cui piangere. Da un’anima buona perduta si passa ad un’altra, ce lo racconta Marco Liorni presentando il suo ospite: Un uomo da un milione di pastasciutte. Lo Chef Bruno Serrato, Veronese di nascita emigrato a Los Angeles, dove ha aperto il suo ristorante molti anni fa, offre gratuitamente 1000 pasti caldi al giorno per i bambini poveri. La sua ispiratrice, la madre che nel 18 aprile 2005 gli disse di dare un piatto di pastasciutta ad un bimbo che non poteva permettersi un pasto. Da quel giorno non ha più smesso, ed è arrivato a 1 milione di pasti serviti gratis ai bambini e non intende fermarsi. Tra pochi giorni verrà premiato per aver contribuito al nutrimento del pianeta all’EXPO. Ed é proprio dalla location milanese dell’EXPO che Cristina Parodi deve festeggiare i 70 anni non della liberazione d’Italia questa volta, ma di Roberto Satti, in arte Bobby Solo.

Il cantante di fama internazionale, il cui nome deriva dall’errore di una segretaria, ha fatto il suo esordio a Sanremo nel 1974, giorno in cui conquistò il pubblico italiano nonostante avesse cantato in playback. “Ho perso la voce per la fifite” scherza il cantante ricordando la perdita della voce causata dalla paura di esibirsi su un palco cosí importante. Dagli anni ’70 passiamo agli anni ’80 con il cantautore Sandro Giacobbe. Reso famoso da “Gi occhi verdi di tua madre”, ha presentato l’anno scorso un nuovo album intitolato “Siamo solo noi”. Ma non é venuto per parlare dei suoi successi musicali bensì della sua vittoria contro il cancro esperienza condivisa con il figlio anche lui malato ma anche lui vincitore. La prevenzione è la strada da perseguire, questo il messaggio che lancia tenendo per mano la moglie. Per chi invece dal proprio compagno vuole prendere le distanze è arrivato il divorzio breve. Non più 3 anni di attesa ma solo 6 mesi per chi vuole sciogliere il contratto matrimoniale. Famiglia cristiana teme lo sfacelo delle famiglie, Simona Izzo pluri divorziata afferma invece che sarà un incentivo ai matrimoni che non saranno più considerati una prigione. Mariarosa Dellacorte, avvocato matrimonialista conferma “Non ho mai visto matrimoni salvarsi con le lunghe attese”. Dall’EXPO di Milano Cristina Parodi saluta e ricorda l’importante obbiettivo di questa grande manifestazione: nutrire il pianeta. La puntata di venerdì ha raggiunto il 16% di share, conquistando 1 milione e 573 mila telespettatori: come andrà oggi?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori