TOMMASO GREGIANIN/ Chi è lo “squalo della laguna”, concorrente di The voice of Italy 2015

- La Redazione

Tommaso Gregianin è un giovanissimo e talentuoso concorrente di The Voice of Italy, una delle stelle del team di Piero Pelù, soprannominato lo squalo della laguna

TOMMASO-GREGIANIN-R439
Tommaso Gregianin

Tommaso Gregianin è un giovanissimo e talentuoso concorrente di The Voice of Italy, una delle stelle del team di Piero Pelù arrivato ai Live. Tommaso è nato a Venezia il 15 agosto 1995, ma ultimamente ha deciso di trasferirsi a Lugano per studiare economia. proprio nella sua laguna, però, che Tommaso si è innamorato della musica la prima volta: a far scoccare la scintilla, infatti, fu un concerto di Massimo Ranieri in piazza San Marco. Già dall’età di otto anni, quindi, ha cominciato a studiare canto da autodidatta e malgrado la sua proverbiale timidezza ha cominciato a calcare diversi palchi come quello del Linta Park Hotel, che viene ricordato come il suo primo debutto in assoluto. Da allora Tommaso ha partecipato a numerosi Live Show e contest, fino a che, ormai sedicenne, ha deciso di affidarsi alla guida della Vocal Coach Cheryl Porter.

E il primo vero riconoscimento importante arriva proprio sotto la guida della Porter quando, nel 2012, partecipa al XXI Pordenone Blues Festival e riesce ad aggiudicarsi il primo premio nella categoria giovani cantanti. Da quel momento Tommaso si guadagna l’attenzione di molti “addetti ai lavori”, come ad esempio il grande Maestro Buno Tosi, press agent di alcuni dei migliori cantanti lirici (Luciano Pavarotti, Mario Del Monaco, Mirella Freni, Raina Kabaivanska), che dirà di lui: “Tommaso è sicuramente pronto per la musica leggera; per la lirica, cè da lavorare, ma, se seguito, la sua voce lo potrebbe portare ad una brillante carriera”. Tommaso, ispirato dalle parole del Maestro, decide di intraprendere un percorso che lo porterà ad approfondire la disciplina del canto lirico con il Maestro Silvio Zanon, ex allievo del Maestro Luciano Pavarotti.

Siamo già al 2014 e Tommaso decide di partecipare nuovamente al Pordenone Blues Festival giunto alla sua XXIII edizione, concorrendo però questa volta nella categoria adulti. Il giovane talento conquista un importantissimo terzo posto. Il giovane veneziano è stato fin da subito apprezzato per la sua voce profonda e ricca di sfumature, tanto da venire soprannominato “lo squalo della laguna”. Alle blind audition, dietro il grande tendone, la sua timbrica potente ha conquistato tutti i giudici cantando Let the music play, il grande successo di Berry White. Per la faccia pulita e il grande standing, con la sua passione per gli abiti appariscenti, il giudice Piero Pelù l’ha voluto nel suo team e Tommaso non poteva che essere d’accordo.

Sul ring delle Battle, il veneziano si è scontrato con il concorrente Francesco Paolo Bruno. Dopo i preziosi allenamenti con il giudice e con l’ospite speciale Edoardo Bennato, i due si sono sfidati sulle note di “Storia d’amore” di Adriano Celentano. La performance di Tommaso è stata potente e graffiante, tanto da fargli aggiudicare una meritata vittoria che lo porta dritto al Knock Out. Per quest’ultima sfida, il concorrente si misura su un registro da musica leggera, cantando “Sere Nere” di Tiziano Ferro. La profondità della sua inconfondibile voce e la potenza dei suoi acuti convincono l’esigente giudice Piero Pelù a fargli continuare il percorso a “The Voice” fino agli ambitissimi Live.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori