Ballarò/ Si discute di pensioni e reddito di cittadinanza. Replica e riassunto puntata 12 maggio 2015: video streaming

- La Redazione

Ballarò, replica e riassunto puntata 12 maggio 2015: come vederla in video streaming dal sito di Rai.tv. Si è discusso della proposta relativa al reddito di cittadinanza e di pensioni

ballaro-giannini
Massimo Giannini

Ballarò, riassunto e ospiti puntata 12 maggio 2015 – Nella puntata di martedì 12 maggio 2015 della trasmissione di approfondimento Ballarò condotta su Rai 3 da Massimo Giannini sono presenti in studio quali ospiti di serata il Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Graziano Delrio, Nichi Vendola attuale Governatore della regione Puglia, Simona Bonafè del Partito Democratico, Laura Ravetto di Forza Italia, Carla Ruocco del Movimento Cinque Stelle ed giornalisti Veronica De Romanis, Bianca Berlinguer e Mario Sechi. Nel proprio editoriale Massimo Giannini parla dellimportanza della sentenza della consulta che potrebbe mettere in crisi il Governo per quanto concerne le risorse economiche a disposizione.

Il dibattito si apre con Delrio che rimarca come il fare il Ministro sia maggiormente vicino al ruolo di sindaco che ricopriva in precedenza e che il Governo è molto attento sul problema della scuola per cui sta prevedendo questa riforma. Poi sulle pensioni sottolinea come il Governo sia al lavoro per porre rimedio ad una legge sbagliata fatta in passato mentre sul tema delle corruzioni sottolinea limportanza di prevedere delle regole negli appalti che le combattano. Delrio parla a 360 gradi rimarcando come non crede ad una possibile scissione del partito aggiungendo che nonostante non si trattino di nuovi contratti le tantissimi stabilizzazioni di questo periodo siano un ottimo risultato per il mondo del lavoro. Su Renzi sottolinea che non ci abbia litigato anche se ammette che il Premier sia un personaggio che sappia essere alloccorrenza anche un leader severo.

Il dibattito con lo studio riempito degli ospiti annunciati, parte con la Ruocco che parla della proposta del M5S del reddito di cittadinanza di 780 euro al mese aggiungendo come il vero obiettivo della proposta sia quello di aiutare i più giovani nel riuscire a trovare un posto di lavoro. La Bonafè palesa unapertura del Pd sotto la tale punta di vista sottolineando però che occorre valutare delle coperture concrete per poterla mettere in atto ed inoltre non esclude che si potrebbe pensare per una certa fetta di popolazione anche se poi aggiunge che questa soluzione non possa essere vista come quella ottimale. La stessa Berlinguer apprezza la proposta del M5S anche se poi pone una serie di interrogativi oltre alle coperture ed ossia i vincoli che in altri Paesi sono presenti e i casi di applicazione.

La Ruocco spiega una serie di coperture per complessivi 17 miliardi di euro. Viene mandato in onda un servizio nel corso del quale si parla dei vitalizi e delle pensioni doro. Mentre Vendola loda la legge che elimina i vitalizi per i condannati, la Ravetto sottolinea come essi dovrebbero essere aboliti per tutti citando la legge da lei caldeggiata che ha previsto labolizione per in nuovi politici compresa la generazione della stessa Ravetto.

La Bonafè rimarca come la legge sull’abolizione dei vitalizi dei condannati non sia stata appoggiata da Forza Italia ed il M5S mentre Vendola evidenzia come all’interno del Parlamento ci sia la possibilità di poter affrontare in maniera concreta queste tematiche compreso il reddito di cittadinanza. Lo stesso Vendola e la Bonafè hanno una botta e risposta sulla presunta ripresa economica con i due che ovviamente hanno opinioni nettamente contrastanti in merito.

La De Romanis sottolinea come una possibile soluzione per riemergere sia quella di seguire l’esempio dell’Inghilterra dove costantemente si punta sulla spending review per ottenere le risorse necessarie per operare le riforme. La Ghilseri propone dei sondaggi relative alle intenzioni di voto in vista delle elezioni regionali del prossimo 31 maggio con il centrosinistra che vincerebbe ovunque con la sola eccezione del Veneto dove nonostante Tosi, Zaia ce la dovrebbe fare. la Ravetto cerca di analizzare il momento di crisi del centrodestra ed in particolare di Forza Italia.

Si passa a parlare del blocco delle pensioni con Bonafè che rimarca come il Governo stia lavorando per capire le modalità del rimborso. Ovviamente ci sono dei collegamenti con gruppi di pensionati che sembrano essere piuttosto arrabbiati per quello che è successo in questi anni. Nell’ultimissimo segmento del programma viene ospitato il tributarista Santacroce che presenta il 730 precompilato e tutte le problematiche che esso nasconde per il cittadino.

Replica Ballarò, puntata 12 maggio 2015: come vederla in video streaming – E’ possibile vedere o rivedere la puntata di Ballarò andata in onda ieri grazie al servizio di video streaming disponibile su Rai.tv, cliccando qui.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori