I CAMILLAS/ Chi sono i musicisti scrittori finalisti a Italia’s Got Talent 2015. Il loro video appello ai telespettatori

- La Redazione

I Camillas, ovvero Ruben e Zagor Camillas, sono tra i finalisti dell’edizione 2015 di Italia’s Got Talent, il talent show in onda su Sky. Al loro attivo anche la pubblicazione di un libro

Camillas_ItaliaGotTalentR439
I Camillas

I musicisti e scrittori Ruben e Zagor Camillas saliranno questa sera per un ultima volta sul palco di Italia’s Got Talent 2015. Con la loro performance i due dovranno convincere giudici e pubblico a casa con lo scopo di essere proclamati vincitori di quest’edizione. In un video pubblicato su Sky vediamo il loro appello per aggiudicarsi il maggior numero possibile di voti: “Siamo qui per chiedervi di aiutarci ad andare avanti, perché non si può più tornare indietro, perché tornare indietro è pericoloso, tornando indietro ci sono i vetri delle bottiglie che sono cadute, tornando indietro i passi non sono così certi e poi non si sa se la strada per tornare a casa si trova. Voi chiudete il quadrato, aiutateci ada andare avanti”. Clicca qui per vedere il video appello dei Camillas.

 ormai arrivato alla definizione dei finalisti l’edizione 2015 di Italia’s Got Talent, lo show in onda da quest’anno su Sky. Tra coloro che hanno superato le selezioni preliminari e la semifinale, in un lotto composto da migliaia di partecipanti, ci sono i Camillas, ovvero Ruben e Zagor Camillas, un duo che riesce a tenere insieme in maniera non banale capacità musicali e grande senso dell’umorismo. Una miscela che è piaciuta molto al pubblico, in studio e da casa, e ai giurati (Nina Zilli, Frank Matano, Luciana Littizzetto e Claudio Bisio), che hanno permesso al gruppo friulano di accedere alla fase finale, ove avrà modo di giocarsi le proprie carte. Nati a Pordenone nel 1964, i Camillas erano già riusciti a farsi notare in precedenza per un libro pubblicato da Il Saggiatore, La rivolta dello zuccherificio.

Mentre Ruben suona le chitarre e lo xilofono, Zagor si dedica alle tastiere e al cimbalo. La loro attività li ha già visti pubblicare un EP, Everybody in the palco (2007) e tre album: Le politiche del prato, del 2009, Costa Brava, uscito nel 2012 e X-Marillas, uscito nell’anno successivo. Tra i loro fans, annoverano alcuni scrittori italiani molto noti, a partire da Aldo Nove, Giuseppe Genna e Matteo B Bianchi. Con tutti e tre i Camillas hanno dato luogo a collaborazioni che ne hanno notevolmente implementato la popolarità all’interno della scena indie tricolore. In particolare, Genna è stato colui che ha messo in contatto il gruppo con un editore importante come Il Saggiatore, permettendogli di scrivere un romanzo, sorprendente, che è stato salutato da ottime recensioni.

Anche le loro apparizioni a Italia’s Got Talent, del resto, hanno suscitato sorpresa, a partire dalla puntata del 23 aprile, in cui hanno strappato il passi della giuria con un loro pezzo storico, Bisonte. Al termine del quale, i due musicisti hanno dato luogo a un esilarante siparietto con Claudio Bisio, quando Zagor ha ricordato le origini pesaresi e il trasferimento sulla costa est di Pesaro. Affermazione che ha provocato la domanda dell’attore milanese su quale sia in effetti la parte orientale del lungomare pesarese, di fronte alla quale la risposta è stata stralunata, spingendo i Camillas ad affermare di non averlo mai capito, in quanto si sarebbero persi.

In semifinale, la loro qualificazione ha suscitato un vero e proprio vespaio di polemiche. Il motivo del contendere sta nel fatto che Frank Matano, impegnato in una disputa con Claudio Bisio, sponsor a sua volta dei Teatribù, ha deciso di spingere il Golden Buzzer, ovvero il meccanismo che può essere usato solo una volta da ognuno dei giurati, spedendoli direttamente alla finale di Milano. Una decisione improvvida, che ha provocato una mezza sommossa sul web, con una spaccatura netta tra coloro che sono soliti seguire il talent show. Decisione però abbastanza prevedibile, se si pensa che nelle Audizioni proprio Matano aveva affermato senza mezzi termini di volersi battere per mandarli più avanti possibile.

Tra i tanti fans del duo, va annoverata anche la versione online di Rolling Stone, la storica rivista musicale che ha dedicato loro una recensione entusiastica. Un vaticinio del tutto autorevole per un gruppo che potrebbe farsi largo nel prossimo futuro, proprio grazie alla vetrina assicurata da Italia’s Got Talent.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori