ACT OF VALOR/ Su Italia 1 il film di Mike McCoy e Scott Waugh. Trailer

- La Redazione

Italia 1 questa sera trasmette in prima tv il film Act of Valor, prodotto e girato nel 2012 negli Stati Uniti. Vediamo la trama di questa pellicola dirett da Mike McCoy e Scott Waugh

Tv_Telecomando_DiagonaleR439
Fotolia

Va in onda questa sera su Italia Uno il film Act of Valor con Alex Veadov, Ailsa Marshall, Roselyn Sanchez, Emilio Rivera, Jason Cottle, Nestor Serrano, Gonzalo Menendez, Drea Castro, Timothy Gibbs, Carla Jimenez, Rorke per la regia di Mike McCoy e Scott Waugh. Il film è ambientato nelle Filippine. Unagente della Cia sta investigando su un narcotrafficante ucraino molto ricco. Nel frattempo una donna della missione viene catturata e torturata per carpirle delle informazioni e una squadra di truppe speciali americane entrerà in azione per liberarla. Verrà alla luce un terribile piano, un nuovo 11 settembre, che vedrà protagonista il narcotrafficante (clicca qui per vedere il trailer del film).

Italia 1 questa sera trasmette in prima tv il film Act of Valor, prodotto e girato nel 2012 negli Stati Uniti per la regia di Mike McCoy e Scott Waugh, mentre la sceneggiatura è stata curata da Kurt Johnstad. Vediamo la trama. Siamo nelle Filippine un terrorista di origini cecene di nome Abu Shabal (Jason Cottle) fa scoppiare un’autobomba all’interno di una scuola elementare uccidendo l’ambasciatore degli Stati Uniti e tantissimi bambini. Due agenti appartenenti alla CIA, Lisa Morales (Roselyn Sánchez) e Walter Ross (Nestor Serrano) sono in Costa Rica e stanno facendo il punto su un narcotrafficante di droga chiamato Mikhail Christo Troykovich (Alex Veadov). In seguito a un’operazione, gli uomini del narcotrafficante catturano Morales e uccidono Ross.

Il Team dei sette Navy Seals deve correre in soccorso alla Morales che è segregata nella giungla. Dopo uno studio attento del campo nel quale è prigioniera la loro collega, entrano in azione e dopo la perdita di qualche uomo riescono a salvare Lisa e reperiscono anche un cellulare che contiene al suo interno numerose informazioni utili alle loro indagini. I nemici però sono alle costole, la squadra riesce a salvarsi. Shabal è amico di Christo, i due si incontrano a Kiev e prevedono di portare a termine il loro piano, la CIA scopre che i due lavorano insieme ognuno per i propri interessi: Christo vuole arrivare a gestire il traffico di clandestini verso l’America, mentre Shabal vuole portare la jihad negli Stati Uniti.

Alcuni componenti dei Seals si recano in Somalia dove scoprono essere nascosto Shabal e altri terroristi, in seguito identificano il loro aereo, lo assaltano e uccidono otto uomini. Christo invece è ben trincerato sul suo yacht, ma nonostante le guardie del corpo, l’uomo viene catturato. Minacciato dalla CIA decide di collaborare e confessa le sue intenzioni e la sua collaborazione con Shabal.

Pur ammettendo che probabilmente è tardi per fermare Shabal e gli altri terroristi, i Seals decidono di provare a salvare il salvabile, vengono però informati che i terroristi hanno anche l’appoggio del cartello della droga quindi sarà estremamente difficile e pericoloso raggiungere i terroristi. 

Durante l’incursione uno dei Seals, Drift si accorge che i terroristi hanno buttato verso di loro una granata, così per evitare il peggio fa da scudo con il proprio corpo. Gli altri sono senza parole e aggrediscono i terroristi fino a uccidere Shabal e i suoi uomini.

Si ritorna a casa, quindi viene eseguito un funerale militare per Drift. Solo alla fine del film si scopre che la narrazione era una lettera scritta per il figlio di Drift che non conoscerà mai il padre. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori