HARD RUSH/ Stasera su Cielo il film con Dolph Lungren e Randy Couture

- La Redazione

Stasera, domenica 3 maggio 2015, su Cielo va in onda il film “Hard Rush”, con Dolph Lungren e Randy Couture diretto da Serafini. Vediamo la trama della pellicola

logo-cielo
Il film in onda su Cielo
Pubblicità

Stasera, domenica 3 maggio 2015, Cielo trasmette il film Hard Rush. Vediamo la trama: una banda di trafficanti di droga, due gregari ansiosi di fare il salto di qualità, un poliziotto corrotto e un agente FBI disincantato ma ancora desideroso di fare la cosa giusta. Sono questi gli ingredienti principali che il regista Giorgio Serafini, attivo nel mondo del cinema e della televisione, ha mescolato nel suo Hard Rush del 2014. Conosciuto anche con il titolo di Ambush, la pellicola rientra a pieno titolo nel genere di azione adrenalinica, e pur non apportando particolari rivoluzioni si mostra ben confezionato e in grado di intrattenere in maniera efficace. La trama è incentrata sulle vicissitudini di Eddie (Gianni Capaldi) e Frank (Daniel Bonjour), due gregari di medio-basso livello affiliati alla banda di trafficanti di droga guidata dal boss Vincent Camastra (Vinnie Jones). Eddie, e soprattutto Frank, cominciano a maturare ambizioni di grandezza, con Frank che vorrebbe anche garantire un futuro di sicurezza economica alla sua ingenua ragazza Ashley (Cinthya Bornacelli). Per questo decidono di uccidere il loro fornitore locale Madsen (Domiziano Arcangeli) e di rubargli un grosso quantitativo di cocaina, per dimostrare al boss Camastra le loro capacità manageriali e di azione.

Pubblicità

Il boss, inizialmente tutt’altro che bendisposto, decide comunque di dar loro una piccola chance e un tempo limite per provare il loro valore. Nel frattempo, sull’omicidio di Madsen iniziano a indagare anche l’agente veterano della DEA Maxwell (Dolph Lundgren) e il detective della polizia di Los Angeles Jack Reiley (Randy Couture), sul quale via via cominceranno ad addensarsi alcune ombre. Reiley ha infatti una maniera tutta sua per indagare, spesso molto violenta, e anche le sue stesse motivazioni risulteranno sempre meno limpide con lo scorrere del film. Durante le sue indagini, Maxwell dovrà inoltre fare attenzione anche alle sorti della sua collega Beverly (Carly Pope), sentimentalmente coinvolta con l’agente DEA e infiltrata a un livello piuttosto profondo nella gang del boss Camastra. Gli eventi pian piano precipiteranno, con Reiley sempre più ai ferri corti anche con i colleghi e Camastra sempre più sospettoso delle reali intenzioni di Eddie e Frank, e desideroso di risolvere la faccenda anche personalmente… Il film vanta un cast assolutamente di rilievo e con alle spalle una vasta esperienza di film d’azione. Il nome più di spicco è senz’altro quello di Dolph Lundgren, eccellente artista marziale e divenuto celebre come attore nella parte del pugile russo Ivan Drago in Rocky IV. Dopo quell’exploit Lundgren è protagonista di una carriera cinematografica con alterne fortune fino al ritorno al grande successo con la saga dei Mercenari. In Hard Rush si destreggia perfettamente nella parte dell’agente DEA disilluso ma di animo ancora giusto e capace di scegliere per il meglio. Accanto a lui Randy Couture, divenuto una star del Mixed Martial Arts tra la seconda metà degli anni ’90 e la fine degli anni 2000 e anch’egli, come Lundgren, impegnato in una carriera cinematografica con alcuni picchi (Today You Die, Il Re Scorpione, la trilogia dei Mercenari).

Pubblicità

A chiudere il trio di grandi star è Vinnie Jones, che gli appassionati di storia del calcio internazionale potrebbero ricordare come anima di quel Wimbledon FC protagonista di una vera e propria cavalcata trionfale dalla 4 Divisione inglese fino alla Premier League, e vincitore nel 1988 di una FA Cup conquistata battendo in finale il blasonato Liverpool. Tanto duro e spietato era in campo, altrettanto è nel cinema, con ruoli spesso borderline quando non apertamente da cattivo in pellicole celebri come Fuori in 60 Secondi, Codice Swordfish, X-Men Conflitto Finale e Company of Heroes. I veri protagonisti, forse sorprendentemente, sono però Daniel Bonjour e Gianni Capaldi, chiamati al non facile compito di reggere il confronto con i tre mostri sacri del cinema d’azione contemporaneo, riuscendoci in pieno e destreggiandosi molto bene nei panni degli ambiziosi gregari del traffico di droga. Insomma, Hard Rush colpisce nel segno senza pretendere di lasciare il segno. Imperdibile per gli appassionati del genere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori