SLEEPY HOLLOW 2/ Anticipazioni puntata 4 maggio 2015: Irving coinvolge Jenny nei suoi piani

- La Redazione

Sleepy Hollow 2, anticipazioni puntata 4 maggio 2015: la trasformazione di Katrina si fa sempre più marcata, mentre Irving coinvolge Jenny nei suoi piani non troppo leciti

sleepy-hollow_R439
Sleepy Hollow
Pubblicità

Stasera, lunedì 4 maggio 2015, su Fox va in onda un nuovo appuntamento con la seconda stagione di Sleepy Hollow: verrà trasmesso il 16esimo episodio, intitolato Segreti Nascosti. Ecco qualche anticipazione: Abbie e Ichabod devono investigare sulla scomparsa di tre lavoratori, che sembrano essere stati rapiti dai Revears, una gruppo armato che Thomas Jefferson ha messo di guardia alla Fenestelle. Nel momento in cui si avventurano allinterno, capiscono di aver bisogno di rinforzi ma comprendono anche il motivo per cui Jefferson li ha posti di guardia: Abbie, però, non è disposta a sacrificare tre innocenti e alla fine fa di testa sua riuscendo a portarli in salvo. Nel frattempo, la trasformazione di Katrina si fa sempre più marcata tanto che la strega non riesce più a distinguere sogno e realtà, e Irving coinvolge Jenny nei suoi piani per aiutare la famiglia

Pubblicità

Un antico libro è stato rubato da un’asta in White Plains da un uomo con un’abilità particolare, quella di far bollire il sangue. Il suo nome è Solomon Kent (Johnathon Schaech). E’ molto temuto dalle streghe e, stando a quanto dice Katrina (Katia Winter), è lo stregone più forte mai conosciuto. Kent, tornando nel proprio tempo, si mostra ossessionato da una giovane donna. Lui crede i suoi sentimenti siano ricambiati, e le cura addirittura una ferita alla mano, ma si sbaglia di grosso. A raccontare la sua storia è Katrina, che spiega come al suo tempo una donna non potesse mostrarsi gentile senza che un uomo scambiasse il tutto per altre intenzioni. Il tutto portò a un bacio rubato, con lei che si tirò indietro e lui che accidentalmente l’accoltellò. 

Pubblicità

Per fare in modo di passarla lisca, egli lanciò un incantesimo sul suo cadavere, così da indicarne la possessione di un demone. Fece lo stesso in seguito alla nonna di Katrina, che sospettò di lui per quell’omicidio. In pratica Solomon è il solo responsabile per quella che la storia ha poi conosciuto come la caccia alle streghe di Salem. Una volta morto fu mandato in purgatorio, ma da poco è fuggito alla morte. Ha il libro ma non può usarlo, dal momento che è diviso in due parti. Il gruppo va alla caccia del manoscritto, ma si imbatte nel capitano Irving (Orlando Jones), che da poco abbiamo scoperto essere un non morto. Lui dice di non voler creare problemi di alcuna sorta, ma che preferirebbe dimenticare tutto il suo passato, evitando di dover soffrire ulteriormente. Ciò fa riflettere Ichabod (Tom Mison) in merito agli anni trascorsi nel ricordo da Kent, che per secoli ha potuto pensare a quanto accaduto, rimuginarci e infuriarsi per la condanna al Purgatorio. Kent viene scovato in un magazzino, nel quale sta mettendo insieme le due parti del libro di John Dee. Katrina si mostra e i due iniziano a combattere sfruttando le proprie arti magiche. Improvvisamente Kent si taglia i polsi, facendone fuoriuscire del sangue. Ciò fa parte del suo potere, dal momento che dal suolo spuntano demoni di sangue. Abby inizia a sparare, schizzando sangue ovunque.

Kent ammira il potere di Katrina e le consiglia di guardare dentro se stessa, per trovare l’oscurità del suo vero potere. Lei ci prova, i suoi occhi diventano bianchi per un secondo e finalmente scova il potere malvagio dentro di sé. Alla fine però Kent riesce a fuggire. Abbie (Nicole Beharie) torna a parlare con Irving, il quale dice che la morte gli ha donato una nuova prospettiva sulla vita. In seguito si aggiunge al gruppo per la caccia a Kent. Riesce a sparargli nel collo, iniettandogli un veleno, mentre Abbie prova ad abbrustolirlo con l’elettricità. Infine Irving sparisce dalla vista del gruppo, che lo teme in pericolo. Lui invece ha spezzato il collo dello stregone e rubato il libro. Si torna a casa e Ichabod continua ad avere dei seri dubbi sul fatto di restare in compagnia di Katrina, di cui teme il lato oscuro. La strega dorme, e quando i due vanno via, lei s’innalza in volo e congela un fiore. Ecco l’energia oscura di cui è in possesso, e che si sprigiona eccessivamente, fino a farle sanguinare il naso. Intanto Henry è in un motel, dove conosce iil figlio del proprietario. Entrambi sanno cosa vuol dire crescere senza un padre, e così legano.

Poco dopo il piccolo viene molestato da un gruppo di clienti violenti, e questo scatena nuovamente la sete di sangue di Parrish (John Noble), che il giorno dopo va a far loro una visita. Irving lo raggiunge e gli consegna il libro rubato. Ora Ichabod ed Abbie si ritroveranno ad affrontare una situazione più che delicata, dal momento che rischiano di ritrovarsi tra due pericolosi fuochi. Da una parte Irving che prova a capire cosa fare della sua vita e pare allearsi con Parrish, la cui instabilità mentale è nota a tutti. Dall’altro Katrina, che potrebbe decidere di tradirli, o semplicemente non riuscire ad avere il controllo sulle proprie azioni, con l’oscurità che diviene sempre più forte fino a divorarla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori