Castle 7/ Anticipazioni ultima puntata: Castle 8, addio al telefilm di Penny Johnson Jerald

- La Redazione

Castle 7, anticipazioni ultima puntata 24 giugno 2015: Castle è ossessionato da un caso del suo passato, mentre invece Kate deve sostenere l’esame da procuratore distrettuale

Castle
Castle 8, in prima Tv assoluta su Fox

I fans di Castle possono stare tranquilli: i produttori di Castle hanno confermato che ci sarà un’ottava stagione della serie tv. Rivedremo quindi Nathan Fillion e Stana Katic nei panni di Castle e Beckett, mentre ha detto addio al telefilm Penny Johnson Jerald, che si era unita al cast nella quarta stagione interpretando il Capitano Victoria Gates. L’ottava stagione di Castle sarà guidata dai nuovi showrunner Terence Paul Winter ed Alexi Hawley. Visto il finale della settima stagione e in virtù dell’addio della Gates, è lecito pensare che nell’ottava stagione vedremo Beckett passare l’esame come capitano e accettare la proposta di candidarsi al seggio del Senato dello stato di New York.

Stasera, mercoledì 24 giugno 2015, sul piccolo schermo di Fox va in onda il 23esimo e conclusivo episodio della settimana stagione di Castle, intitolato Dietro la maschera. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo rimasti la settimana scorsa:siamo negli studi di SNT, ovvero Saturday Night Tonight, con due conduttori che si lamentano del proprio capo, Sid, il quale è temuto e odiato un po’ da tutti, dal momento che è il leader incontrastato dello show da 35 anni, decidendo le carriere di tutti quelli che sono passati di lì, ma soprattutto prendendo ogni singola decisione, rendendo inutile le più basilari discussioni di redazione. I due sono in ascensore e improvvisamente il tettuccio crolla, mostrando il corpo senza vita di Sid. Lanie (Tamala Jones) dice che è stato strozzato con la sua cravatta e poi gettato dal settimo piano nella tromba dell’ascensore.

Sua moglie dice che la sera prima l’ha chiamata e aveva un tono ansioso. Doveva incontrare qualcuno, e l’unico che potrebbe sapere chi, è Gene del suo ufficio. Si torna negli studio e dopo una chiacchierata rapida con il capo, Vogel, si scopre che esiste un’entrata vip non sorvegliata, che proprio Sid aveva voluto per rendere più facile agli attori le entrate e uscite in totale privacy. Questa entrata era usata anche per altri scopi, come ad esempio incontri clandestini, ma non c’è alcuna telecamera che possa aiutare nelle indagini. Kate (Stana Katic) e Rick (Nathan Fillion) chiedono a Vogel chi potesse avercela con Sid, e questi mostre loro un video di Mickey, uno degli attori, che perde le staffe durante le prove e inizia a urlare contro Sid, dicendo di voler uccidere. A quanto pare Sid voleva licenziarlo per le sue intemperanze, e potrebbe averglielo comunicato proprio la notte della sua morte. L’uomo viene arrestato dopo una scenetta in costume da cavaliere che fa spanciare dalle risate Castle. In sala interrogatori continua a fare il suo show con un pupazzo come avvocato.

Quando però scopre che Sid è morto diventa improvvisamente serio, si professa innocente e dice che ha passato l’intera serata a bere nel bar, svegliandosi soltanto quando loro due sono andati ad arrestarlo. Parlando dei problemi con Sid dice che lui voleva farsi licenziare, perché Sid aveva preso il controllo della sua carriera, costringendolo a rinunciare ad alcuni film. Così per un anno ha fatto il pazzo e voleva andare la notte dell’omicidio nello studio di Sid per parlargli del contratto e tornare libero, ma non l’ha fatto. Ha però sentito che urlava con qualcuno al telefono. Provano a parlare con Dan Valentine per scoprire se sa qualcosa. Arrivano negli studi e vedono che gli attori stanno ricreando una scenetta comica con protagonisti proprio Kate e Castle. Valentine dice di non sapere nulla e di essere andato via presto dagli studi la notte dell’omicidio. Ha però visto Sid prendere la metropolitana, cosa strana per uno che ha l’autista, a meno che non si voglia prendere parte a un incontro segreto, magari con un’amante. Ryan (Seamus Dever) ed Esposito (Jon Huertas) rintracciano Sid in strada dalle riprese di una telecamera.

Lo si vede scappare da un vicolo terrorizzato poco dopo mezzanotte. A inseguirlo un uomo mascherato armato di pistola. In quel vicolo non vengono trovate prove, ma c’è un barbone che ha visto un’Explorer, e dal numero di targa si risale al proprietario, Kurt Van Sant, uscito da poco di prigione per i suoi traffici con la droga. Dice d’aver finanziato il primo episodio dello show e che ora vuol fare causa a SNT. Viene mandata una foto agli studios e si scopre che è in sala per lo spettacolo tra i vip. Negli studio Kurt sta aggredendo Valentine, e in sala interrogatorio dice che Sid gli aveva chiesto una pistola, ottenendo in cambio i documenti per vincere la causa. Li avrebbe avuto il giorno dopo, così ha deciso di tenerlo d’occhio per proteggere il suo investimento. L’alibi tiene e ora si cerca il borsone per l’accordo che Sid voleva chiudere la notte in cui è morto. Quella mattina Sid aveva fatto un prelievo da 4 milioni di dollari. Kate capisce che una donna è stata rapita e Sid voleva trarla in salvo. Si torna a indagare tra gli attori e tutti gli indizi paiono condurre a Chad, assistente da ormai 5 anni, senza una promozione, che ha deciso, secondo Kate, di vendicarsi ottenendo una buonauscita da 4 milioni di dollari, rapendo l’ex moglie di Sid. Nel suo appartamento viene trovata la maschera, e sotto al suo letto la pistola. Lui però dice d’essere stato incastrato da qualcuno. Indagini finanziarie sull’azienda infine rendono chiaro cosa sia successo. Vogel ha investito 4 milioni, rubandoli alla società, in una start up andata male. Sid lo ha scoperto e lui ha provato a ottenere 4 milioni dal rapimento per coprire il buco. Lo show è ancora in diretta, ed è in onda lo sketch su Castle e Kate, la quale insegue Vogel e lo atterra e arresta dinanzi al pubblico. I due fanno infine un inchino e ottengono un grande applauso.

Nellepisodio finale, in onda stasera – 24 giugno 2015 – su Fox, si torna a parlare del passato oscuro di Rick. Sono tanti i buchi neri nella vita di Castle, a partire da suo padre, scomparso quando era ancora piccolo, per poi rivelarsi un agente segreto, fino alla storia dei due mesi e del mancato matrimonio. Stavolta però è un omicidio in un bosco a far scattare in lui passati ricordi terrificanti. Da piccolo ha incontrato un assassino mascherato, e ora è ossessionato con la risoluzione di questo caso. Intanto Kate sostiene l’esame da capitano distrettuale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori