COPPIE IN ATTESA/ Il viaggio di Luca e Ruriko e il cesareo di Lucrezia. Replica e riassunto puntata 25 giugno 2015: video streaming

- La Redazione

Coppie in attesa, riassunto, ascolti e video replica puntata 25 giugno 2015: ieri è andato in onda su Rai 2 un nuovo appuntamento con il reality show dedicato ai nuovi genitori 

Coppie_in_attesa_FB
Coppie in attesa

Ieri sera è andata in onda su Rai Due il terzo appuntamento con il reality show di Rai Due Coppie in attesa, dedicato al percorso di coloro che si apprestano a diventare genitori. Chi si fosse perso la puntata, o volesser rivederla, può farlo cliccando qui grazie al servizio di video replica messo a disposizione da Rai Tv. Ecco il riassunto dell’episodio. Nell’ultima puntata di “Coppie in attesa” abbiamo seguito da una parte la storia di Luca e Ruriko, che stringono già tra le braccia la loro piccola Midori e dall’altra Lucrezia ed Ugo che stanno invece per veder nascere la piccola Elisea. Luca e Ruriko dopo un lungo viaggio sono arrivati in Giappone per far conoscere alla piccola Midori l’altra metà della sua famiglia. I due si chiedono quanto ricorderà la bimba di questo viaggio. Sicuramente molto poco, dato che è ancora molto piccola.

Dall’altra parte, in Italia, c’è Lucrezia che inzia ad avere le contrazioni sempre più forti. Il momento del parto ormai è vicino. Ugo dunque la raggiunge per assiste alla nascita di sua figlia. Le contrazioni si fanno sempre più frequenti e dolorose. Lucrezia ed Ugo sono molto giovani e stanno per vivere un’emozione fortissima, quella di diventare genitori. Nonostante ci siano le contrazioni l’utero non si dilata e così i medici decidono per il cesareo. A Trieste Michele e Silvana con i loro sette figli hanno deciso di acquistare un nuovo divano. Del resto il piccolo Zaccaria nascerà fra appena un mese e la famiglia vuole farsi un regalo. Certo non è facile trovare un divano per una famiglia così numerosa. Lucrezia intanto viene portata in sala operatoria. La piccola Elisea sta per venire alla luce e sia Ugo che Jenny, la mamma di Lucrezia, sono lì in attesa del primo vagito. Ugo si rende conto ora di essere diventato papà. In un giorno tutta la sua vita è cambiata.

La stessa cosa vale per Lucrezia, che è diventata mamma a soli 16 anni. Mancano due settimane alla nascita del piccolo Zaccaria, l’ottavo figlio di Michele e Silvana e, come da tradizione ormai, i due si concedono una serata romantica andando a cena fuori da soli, senza i piccoli. Michele reclama le attenzioni di Silvana e prova quasi gelosia per il fatto che sua moglie ora dovrà dedicarsi prevalentemente al piccolo. Pochi giorni dopo arrivano per Silvana le prime contrazioni e suo marito l’accompagna con calma in ospedale. I due cercano di ritagliarsi un po’ di tempo per loro prima di entrare. Luca dal canto suo cerca di abituarsi all’idea di essere un occidentale in Giappone, in mezzo a tanti orientali. Per Ruriko è questo un momento importante, perché per la prima volta sta andando a visitare la tomba di sua madre a Tokyo e potrà presentarle la piccola che non ha potuto conoscere. Elena ed Emanuele sono una coppia con una sensibile differenza di età. Lei infatti ha 10 anni più di lui e i due si sono conosciuti a un corso di web marketing tenuto proprio da Elena e nel quale Emanuele era l’allievo. Oliver, il bimbo che sta per nascere è il loro primogenito. Zacccaria sembra essere in sofferenza durante il parto e ad ogni contrazione il suo battito decelera.

A Siracusa Lucrezia è alle prese con i suoi primi allattamenti, mentre Ugo è tornato in mare e non vede sua figlia da una settimana. Il suo è un lavoro duro perché lo porta a stare lontano da casa e di conseguenza anche dalla famiglia. Elena ed Emanuele si preparano ad effettuare il trasloco. La coppia ha deciso infatti di trasferirsi in una nuova casa, vicino ai genitori di lei, in modo tale che questi ultimi possano starle accanto ed aiutarla sia prima che dopo il parto. Il piccolo Zaccaria sta nascendo. Suo marito Michele è lì accanto che aiuta Silvana e le da’ un forte supporto. Questa volta i due genitori hanno deciso di non rimanere a lungo in ospedale. Silvana infatti preferisce portare subito il piccolo a casa e per questo hanno optato per un day hospital. Quasi non le sembra vero di poter essere di nuovo a casa a sole tre ore da quando era partita per l’ospedale con le contrazioni. Adesso Zaccaria potrà conoscere finalmente i suoi sette fratelli. A Firenze le prime contrazioni sorprendono Elena ed Emanuele, che chiamano subito l’istruttrice del corso preparto.

All’inizio le contrazioni sembrano veloci ed Emanuele è ottimista sul fatto che anche il parto possa esserlo, tuttavia a circa sei ore dall’arrivo in ospedale le cose non si smuovono. Il bambino non è nella posizione corretta e i medici devono cercare di farlo girare. Elena entra in crisi perché il parto non sta andando come per mesi avevano programmato lei ed Emanuele. Per lei si prospettano delle ore lunghe e dolorose prima di poter abbracciare finalmente il piccolo Oliver. Il nome, ha spiegato il papà, è stato scelto perché suona bene in italiano ma allo stesso tempo può essere pronunciato perfettamente anche in lingua straniera, se mai un giorno egli deciderà di andare all’estero. Luca e Vanessa stanno insieme da sette anni e vivono a Roma. Da quando si sono conosciuti il loro sogno è stato sempre quello di avere un bambino. Dopo diversi anni di inutili tentativi essi hanno deciso di optare per la fecondazione assistita. Così nel 2013 è arrivato il piccolo Andrea. Pieni di gioia Luca e Vanessa hanno deciso ora di allargare la famiglia, rivolgendosi di nuovo alla fecondazione assistita. Il primo passo da affrontare in sala operatoria è il prelievo degli ovociti di Vanessa, che dovranno essere fecondati. I due giovani genitori sono piuttosto agitati e nella prossima puntata di “Coppie in attesa” scopriremo insieme a loro se la fecondazione andrà a buon fine ed essi riusciranno dunque ad avere il loro secondo figlio. La terza puntata di “Coppie in attesa” ha registrato il 4.99% di share grazie a 1.291.000 telespettatori.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori