GERONIMO / Su La7 il film western con Gene Hackman e Robert Duvall. Trailer

- La Redazione

Questa sera, lunedì 13 luglio 2015, viene mandato in onda nel prime time di La7 il film di genere western drammatico, Geronimo diretto dal regista Walter Hill 

la7-logo
Il film è in onda su La7 in prima serata
Pubblicità

Questa sera andrà in onda in prima serata su La7 il film “Geronimo”, diretto da Walter Hill. La pellicola narra di un capo Apache, Geronimo, che, dopo un breve periodo di pace con gli uomini bianchi, dà inizio ad una vera e propria strage per vendicare l’uccisione di uno stregone indiano che predicava la rivoluzione. Inevitabilmente inizia una guerra impietosa che verrà fermata solo da Gatewood, un americano ex-amico del capo Apache che convincerà la banda di indiani a costituirsi. Ecco il trailer del film.

Questa sera, lunedì 13 luglio 2015, viene mandato in onda nel prime time di La7 il film di genere western drammatico, Geronimo (titolo originale in lingua inglese Geronimo: An American Legend), prodotto negli Stati Uniti dAmerica nel 1993 e distribuito in tutto il mondo dalla Sony Pictures Home Entertainment. Il film è stato diretto dal regista Walter Hill ed è basato su un soggetto scritto da John Milius il quale peraltro ha curato la stesura della sceneggiatura con la collaborazione di Larry Gross mentre la scenografia porta le firme di Joe Alves, Scott Ritenour e Richard C. Goddard. Potendo giovarsi delle musiche di Ry Cooder, il film presenta un fascino di altri tempi per una durata complessiva che al netto dei vari passaggi pubblicitari è pari allincirca a 1 ora e 55 minuti mentre nel cast sono presenti interpreti di indiscusso valore come Jason Patric, Gene Hackman, Robert Duvall, Wes Studi e Matt Damon. Vediamo la trama. Ci troviamo nel vecchio western e per la precisione nellanno 1885. Nei pressi dellattuale stato del Texas, ci sono diverse difficoltà di coabitazione tra luomo bianco ed i pellerossa, ossia gli indiani indigeni che abitavano questa struttura ancor prima dellarrivo dei coloni. Questo problema viene  affrontato nel migliore dei modi da parte delle forze americane presenti sul territorio ed in particolare con il Generale George Crook (Gene Hackman) che decide di avviare delle trattative diplomatiche con il campo della tribù dei Chirikahua ed ossia Geronimo (Wes Studi). Crook decide di affidare la missione di prelevare in pace e portare Geronimo nel campo militare americano al tenente Charles Gatewood (Jason Patric) che oltre ad essere un ex soldato suddista, conosce in maniera perfetta la lingua dei pellerossa per cui può senza dubbio interagire in maniera più semplice ed ottimale per lo scopo. Gatewood si reca presso il campo dei pellerossa per parlare della vicenda e lo convince nel mettere in atto una pace tra i due popoli. Inoltre sarà lo stesso Gatewood a scortare Geronimo alla presenza di Crook che peraltro è profondamente convinto che ci possa essere una possibile forma di coesistenza tra luomo bianco ed i pellerossa. Il viaggio di Geronimo e Gatewood si dimostra immediatamente non semplicissimo in quanto ci sono diversi cowboy e personaggi di ogni tipo, intenzionati ad uccidere lo stesso Geronimo in virtù di scontri che si sono consumati in passato. Infatti, i due vengono attaccati da un gruppo di texani piuttosto agguerrito che cercano non solo di uccidere Geronimo ma anche lo stesso tenente Gatewood in maniera tale da rendere impossibile ogni forma di accordo tra le due opposte fazioni. Gatewood e Geronimo collaborano in maniera ottimale e riescono a respingere lattacco avendo la meglio nei confronti del gruppo di cowboy. Questo episodio fa nascere una profonda amicizia tra i due anche perché Geronimo apprezza in maniera particolare il fatto che Gatewood non pensi neppure un istante di consegnarlo ai loro assalitori per vedersi sicuramente salva la propria vita. Tuttavia, nonostante il rapporto tra Geronimo e Gatewood sia esemplare, la tregua tra lesercito dei Stati Uniti e gli apache sta per arrivare alla fine in quanto viene ucciso uno stregone della stessa tribù di Geronimo, il quale voleva ardentemente far capire agli altri componenti della propria tribù, come lunica situazione da prendere in considerazione fosse quella di mettere in atto una violenta rivolta nei riguardi degli americani. Questo fatto fa cambiare latteggiamento di Geronimo che si mette a capo di una banda di pellerossa ed incomincia a combattere contro tutto e contro tutti ed in particolar modo attacca di continuo fattorie, diligenze, tenute di allevamenti, portavalori e quantaltro. Insomma ha inizio una vera e propria guerra assolutamente non voluta dal generale Crook che suo malgrado è costretto a rassegnare le proprie dimissioni. Le dimissioni di Crook mettono fuorigioco nella vicenda anche lo stesso Gatewood con il comando delle operazioni che viene assegnato a al Nelson Miles, il quale ha un modo di gestire la vicenda molto differente del proprio predecessore tantè raduna un esercito di ben cinquemila soldati, al fine di sterminare la razza dei pellerossa. Un esercito mastodontico che si mette sulle tracce di una piccola comunità che prova in tutte le maniere possibili ed immaginabili a sfuggire. unazione che logora tantissimo soprattutto lesercito degli Stati Uniti tantè che viene interpellato nuovamente Gatewood con lintento di trovare Geronimo e convincerlo nellaccettare una resa che dal proprio punto di vista potrebbe essere onorevole garantendo la salvezza a quel che resta del proprio popolo. Geronimo accetta le condizioni e viene messo insieme ai superstiti su un treno che lo porta in una riserva con la promessa di essere liberato dopo due anni di prigionia. Promessa che in realtà non venne mai mantenuta in quanto luomo passò il resto della propria vita in galera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori