IL BURBERO/ Su Rete 4 il film con Adriano Celentano e Debra Feuer. Le musiche di Detto Mariano, video

- La Redazione

Questa sera, mercoledì 22 luglio 2015, Rete 4 trasmette il film commedia “Il burbero” con Adriano Celentano e Debra Fauer, diretto da Castellano e Pipolo. Vediamo la trama della pellicola

Foto-Mediaset
Mediaset

Tra non molto su Rete 4 andrà in onda alle 21.15  “Il burbero“, un film di Franco Castellano interpretato da Adriano Celentano e Debra Feuer.  La commedia racconta di Mary, una cameriera latino-americana che vive a New York. Suo marito Giulio, dopo molti tentativi, la convince a trasferirsi a Firenze dove, dice, potrà avere ogni ricchezza e agio. Proprio nel nostro paese l’uomo si infilerà in traffici tanto loschi da spingerlo al suicidio. In questo difficili momenti Mary si affiderà alla protezione dell’avvocato Torrisi, una persona burbera ma onesta che aveva conosciuto in aeroporto il giorno che si era trasferita. Si dice che questa sia la pellicola meglio riuscita ad Adriano Celentano, che veste appunto i panni dellavvocato Torrisi. Le musiche della pellicola sono state composte da Detto Mariano.

Questa sera, mercoledì 22 luglio 2015, viene trasmesso nella prima serata di Rete 4 il film commedia Il Burbero, diretto dalla affiatata coppia di registi composta da Castellano e Pipolo (nomi darte di Franco Castellano e Giuseppe Moccia) che ne hanno anche curato il soggetto e la sceneggiatura, per una scenografia di Massimo Corevi mentre le musiche sono di Mariano Detto. Il film è stato prodotto nel 1986 da Mario e Vittorio Cecchi Gori, presenta una durata di circa 1 ora e 30 minuti al netto dei vari passaggi pubblicitari mentre nel cast sono presenti Adriano Celentano, Debra Feuer, Jean Sorel, Angela Finocchiario e Mattia Sbraglia. Ecco la trama. Siamo a New York, una donna di nome Mary Cimino (Debra Feuer) è di professione una cameriera di origini italiane. Mary è sposata da poco tempo con un uomo di nome Giulio Machiavelli (Jean Sorel) che vive a Firenze e che le telefona per chiederle di trasferirsi nella bella città italiana perché può smettere di lavorare in quanto lui ha conseguito un buon affare che si è rivelato molto profittevole portandogli una discreta fortuna. Mary, felicissima della notizia, vorrebbe partire quanto prima ma incomincia ad avere problemi con l’aereo in quanto non vi sono più disponibilità di posti.

La donna però è decisa a partire quanto prima così prova in tutti i modi di farlo, riesce perciò ad imbarcarsi poiché si fa cedere il posto da un uomo di nome Tito Torrisi (Adriano Celentano) anche egli di Firenze, di professione avvocato e che si rivela sin da subito essere un uomo scontroso e burbero. Dopo un pò di peripezie, finalmente arriva a Firenze ma al contrario delle proprie aspettative, non c’è nessuno ad attenderla, suo marito sembra essersi dimenticato del suo arrivo. Ma cosa peggiore è che Mary lo incontra successivamente e non appena la vede, Giulio fa finta di non riconoscerla. La donna è sconvolta, non sa cosa fare, si ritrova in questa città che non conosce affatto completamente sola e senza lavoro. Decide allora di rivolgersi all’uomo che le aveva ceduto il posto e al quale aveva preso involontariamente una sua valigia. L’avvocato Tito proprio per il suo essere così burbero e solitario le dice chiaramente di non gradire per niente la sua visita anzi le fa capire di non poterla aiutare e vorrebbe mandarla via.

Mary però è in grossi guai, alcuni uomini poco raccomandabili sono sulle tracce del marito e quindi anche di lei. Il marito infatti poiché sotto minaccia di questi uomini deciderà di uccidersi. Torrisi scopre la losca vicenda che c’è intorno a Giulio e a Mary e avvertendo la donna decide di aiutarla. Per l’avvocato e per Mary cominciano ora i veri problemi, Tito indagando sul passato del marito di Mary scopre che l’uomo aveva compiuto in collaborazione con tre complici una rapina ma che alla fine si era impossessato solo lui del bottino che ammontava a quindici miliardi di lire. L’avvocato quindi viene a sapere che sono proprio i suoi ex compagni ad avercela con lui perché traditi ed ora quindi in seguito alla sua morte vogliono vendicarsi sulla moglie Mary per capire se la donna sia a conoscenza o meno della refurtiva. Mary dice però di non essere a conoscenza di niente che riguardasse gli affari di suo marito, nonostante ciò però Mary e Tito vengono rapiti ma fortunatamente riescono ad evadere e a far perdere le proprie tracce mettendoli su di una pista falsa. Ad aiutare Mary e Tito ci pensa la segretaria dell’avvocato, una donna di nome Emilia (Angela Finocchiaro) buona di animo che si è molto affezionata a Mary. Tito e la donna ritrovano anche il marito di Mary che aveva finto la propria morte per seminare gli ex complici e che propone alla donna di scappare via con lui e di godersi finalmente quella ricchezza. Mary però non si lascia convincere da Giulio, gli confessa di essersi innamorata di Tito.

Il marito va su tutte le furie e i due cominciano a scontrarsi, Giulio muore e Tito riesce anche ad impossessarsi del bottino della rapina. Mary e Tito ora sono liberi di amarsi, si viene a questo punto a sapere che l’avvocato era a conoscenza di ogni cosa ed era stato proprio incaricato dall’assicurazione per ritrovare la refurtiva e il bottino. Grazie alla sua ricompensa Mary e Tito partono alla volta di New York per un viaggio indimenticabile. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori