CRIMINAL MINDS 8/ Anticipazioni e diretta streaming puntata 4 agosto 2015: la scomparsa delle figlie di Bruce Morrison

- La Redazione

Criminal Minds 8, anticipazioni puntata 4 agosto 2015: la squadra deve indagare sulla scomparsa delle figlie dello scrittore Morrison, avvenuta a un anno di distanza da quella della moglie

criminalmindsR439
Criminal Minds 11

Stanno per andare in onda su Rai 2 le attese puntate dell’ottava serie di ‘Criminal Minds’, la serie Tv statunitense che parla di una squadra di Criminologi dell’FBI. La serie ha avuto così tanto successo da aver generato due spin-off: ‘Criminal Minds : suspect Behavior’ e ‘Criminal Minds: Beyond Borders. Nei due episodi di questa sera, ‘Quel che resta’ e ‘Identità violate’, la misteriosa sparizione di alcune ragazze e la morte di molti giovani i cui orologi segnavano la stessa ora. Continua a colpire il killer che ricrea i delitti già risolti dalla squadra di Hotchner. Vi ricordiamo che sarà possibile seguire ‘Criminal minds’ su Rai 2 alle 21.20 oppure in diretta streaming sul sito di Rai Tv cliccando qui.

Lottava stagione di Criminal Minds torna anche stasera, martedì 4 agosto 2015, sul piccolo schermo di Rai 2 con due nuovi episodi, intitolati rispettivamente Quel che resta e Identità violate. Prima di scoprire qualche anticipazione, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: si parte con il matrimonio di Reid (Matthew Gray Gubler), cui partecipa l’intera squadra. Quando Garcia (Kirsten Vangsness) gli dice che può baciare la sposa, questa non ha volto. E’ solo un sogno. Reid si sveglia e alza il telefono. Compone un numero e sente una voce maschile che gli ice: “Zugzwang”. Il giorno dopo parla a Hotch (Thomas Gibson) di Maeve, che non ha ma visto, ma sa che è una genetista. Si chiamano soltanto per pseudonimi. Lei temeva d’essere perseguitata da uno stalker, e la parola che ha sentito al telefono è il loro codice per pericolo. Si tratta di un classico stalker e l’intera squadra analizza le sue email. Riescono a trovare il loft dove la donna vive, e si rendono conto che c’è stata una lotta. L’uomo è entrato. Bobby è il principale sospettato.

E’ il fidanzato di Maeve. Caso molto strano. Reid si rende conto che è lo stesso uomo visto al ristorante dove avrebbe dovuto incontrare Maeve. Sospettava già di lui da tempo. Bobby dice che Maeve aveva rotto il fidanzamento, e per questo lui ha assoldato un detective privato, essendo lei sparita. Anche Bobby veniva seguito e si scopre che lo stalker è una donna. In casa di Bobby è presenta anche un’amica, Diane, che sa già che Reid è un dottore, senza presentazioni. In pochi giorni lei cambia aspetto, vestendo i vestiti di Maeve e somigliandole molto. Il processo di trasformazione di Diane raggiunge un nuovo livello. Voleva dimostrare a Bobby d’essere alla pari di Maeve e ci riesce, per poi ucciderlo, non essendo di alcun uso ormai. Il prossimo passo sarà conquistare Reid. Diane vive per prendere il suo posto, per rubare la sua identità, e ora deve togliere il personaggio di Maeve dall’equazione. La fa salire sul terrazzo e le dice di saltare. La teoria di Diane è che una volta che un essere umano decide di suicidarsi, le sue cellule iniziano a decadere. Ora vuole provarlo con una cavia ancora viva.

La squadra arriva a casa di Diane e scopre che i suoi genitori si sono suicidati. Maeve ricorda la sua ricerca e le dice che l’ha letta e che sa benissimo che uno scritto del genere viene fuori da una dolorosa tragedia personale. Le dice che non salterà, ma che vuole che sia lei a ucciderla. Infine Reid affronta Diane e le dice che non dovrebbe uccidere Maeve, ma farle vedere la loro vita insieme, così da farla soffrire. Diane ci casca e lo bacia, ma quando si rende conto che lui mentiva, è ormai troppo tardi. Diane riesce comunque a sparare, ferendo Reid a una mano. Diane si spara ma il proiettile colpisce anche Maeve, ed entrambe versano in terra in un mare di sangue. Kelly scopre un cadavere in un vicolo, avvolto nella plastica. JJ (A. J. Cook) e Garcia controllano Reid, sconvolto per Maeve, ma questi non apre neanche la porta. In centrale Garcia spiega alla squadra dei due casi d’omicidio avvenuti a San Francisco, Garry e Pamela, trovati morti e avvolti nella plastica. Entrambi deceduti per dissanguamento a causa di una traforatura da trapano. Vediamo l’assassino di spalle conservare il sangue in alcune bottiglie. Intanto c’è un’altra vittima, Lynn, trovata stavolta senza ciglia. Non c’è legame tra le vittime, tutte diverse e con gruppo sanguigni differenti.

Vediamo in seguito una prostituta avvicinarsi al mostro, che è già pronto con la propria attrezzatura. Sul corpo di Gary viene trovato del coagulante per le malattie del cuore, oltre che una droga per alzare la pressione. Nessun vampirismo dunque. Altra vittima, Amy, che da terra guarda ancora la statua di San Luke, e credono l’assassino possa essere un uomo bianco con doti artistiche. L’ossessione è proprio l’arte, e si scopre che ogni vittima è stata posta di fianco a un’opera poco notata. Reid chiama e dice loro di concentrarsi sulle gallerie d’arte. L’assassino si presenta proprio da un gallerista col suo ultimo quadro, ma questi lo rifiuta. JJ e Hotch vanno a caccia di un uomo che dipinge col sangue, e subito trovano Trey, che parla dell’artista mancato di poco prima. Altra aggressione, stavolta sul posto di lavoro. La possibile vittima è Paul, suo amico e collega da molto tempo, che però reagisce, ma alla fine muore sotto i colpi di un martello. In laboratorio scoprono che il plasma è stato separato dal sangue, così da risultare più semplice utilizzarlo. Alla fine si scopre il nome, Bryan, che è un inserviente in una galleria d’arte. Qui attacca il proprietario, che ancora una volta rifiutava i suoi lavori. L’uomo fu coinvolto in un tragico incidente.

Salvo per miracolo, ma la donna che era con lui morì dissanguata. Alla fine lo raggiungono e uccidono prima che possa ammazzare il propri titolare. Morgan parla con Reid e gli dice che non voleva riportarlo così presto a lavoro. Lui dice che va bene, ma chiede a tutti di dare una mano in casa, perché l’ha ridotta malissimo in queste settimane.

Nella prima puntata di Criminal Minds 8 in onda stasera, dal titolo Quel che resta, si indaga sul caso di Bruce Morrison, uno scrittore che ha denunciato la scomparsa di sua moglie ormai un anno fa. Il caso si complica a dir poco quando esattamente un anno dopo questa sparizione, lo stesso avviene per le sue due figlie. Il caso volge rapidamente contro di lui, principale indiziato, col BAU costretto ad analizzare ogni sua mossa e soprattutto pensiero. Nel secondo episodio, Identità violate, la squadra è alle prese con alcuni omicidi ad Austin. Lunico dettaglio che sembra legare le vittime è la manipolazione degli orologi che portavano con sé al momento delluccisione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori