OTTO DONNE E UN MISTERO/ Su Rai 3 il film con Catherine Deneuve e Fanny Ardant. Curiosità, tutte le attrici in scena cantando

- La Redazione

Questo pomeriggio, martedì 4 agosto 2015, ad attendere i telespettatori di Rai 3 cè la messa in onda del film di genere commedia – giallo Otto donne e un mistero. Ecco la trama

logorai_R439
Il film in onda su Rai 2

Va in onda oggi pomeriggio su Rai 3 alle 16 “Otto donne e un mistero”, una commedia francese del 2002. Il film, apprezzatissimo anche dal pubblico, ha ottenuto diversi riconoscimenti soprattutto a livello europeo. Dopo le cinque nomination allEuropean Film Awards ha ricevuto infatti lOrso dargento al Festival di Berlino per la miglior attrice ed il premio Lumiere al regista Francois Ozon. Peculiarità interessante del film è che ogni protagonista si presenta in scena cantando una canzone.

Questo pomeriggio, martedì 4 agosto 2015, ad attendere i telespettatori di Rai 3 cè la messa in onda del film di genere commedia – giallo Otto donne e un mistero (titolo originale 8 Femmes), realizzato in Francia nel 2002 per un soggetto che è stato tratto da una piéce teatrale intitolata Huit Femmes, scritta ed ideata da Robert Thomas. Il film è stato diretto dal regista Francois Ozon che ha curato anche la sceneggiatura avvalendosi della collaborazione di Marina de Van. La pellicola è stata distribuita in Italia dalla Bim Distribuzione e ha visto occuparsi della fotografia Jeanne Lapoirie, il montaggio è stato realizzato da Laurence Bawedin, le musiche sono di Krishna Levy e la scenografia di Arnaud De Moleron. La durata complessiva di questa commedia noir è di circa 1 ora e 43 minuti senza prendere in considerazione i vari passaggi pubblicitari, mentre fanno parte del cast tantissimi attori tra cui lintramontabile Catherine Deneuve, Fanny Ardant, Isabelle Huppert, Emmanuelle Beart, Virginie Ledoven e Danielle Darrieux. Vediamo la trama.

Il film è ambientato nella Francia degli anni Cinquanta ed ossia in un Paese che si è messo alle spalle le sofferenze causate dalloccupazione tedesca durante la seconda guerra mondiale e che ora guarda alla vita con gioia e spensieratezza. Per la precisione ci troviamo in una bellissima villa di montagna durante il periodo di Natale per cui allinterno fervono i preparativi per passare al meglio queste feste. Oltre alla famiglia proprietaria della casa, ci sono una serie di altre persone e per la precisione tutte donne che per lappunto si stanno organizzando per i festeggiamenti che vengono imposti dallarrivo del periodo natalizio. Tuttavia sta per accadere un terribile fatto che cambia completamente lo scenario trasformando la festa in tragedia. Suzon (Virginie Ledoyen), figlia del proprietario della villa, recandosi nella stanza da letto del padre il cui nome è Marcel (Dominique Lamure), lo trova privo di vita. Luomo giace sul proprio letto con un coltello infilzato nella schiena. Una scena raccapricciante anche tenendo presente dellaffetto esistente tra un padre ed una figlia. Devono essere avvertite immediatamente le forze dellordine su quanto accaduto, anche perché con ogni probabilità, lassassino si trova ancora allinterno della villa per cui potrebbe commettere un nuovo crimine.

Tuttavia, la gendarmeria non può essere avvertita in quanto la forte nevicata che si sta abbattendo sulla zona ha reso impercorribili le strade che portano alla villa e soprattutto i cavi telefonici risultano essere spezzati in qualche punto probabilmente per la caduta di qualche albero che li ha tranciati. A questo punto Suzon decide di prendere in mano le redini della situazione decidendo di portare avanti una indagine molto personale al fine di scoprire chi possa essere lassassino o per meglio dire lassassina del padre visto che insieme a lei ci sono soltanto altre otto donne. Donne che durante una seduta comune si lanciano accuse vicendevolmente, facendo uscire allo scoperto vecchi scheletri riposti nei rispettivi armadi da tantissimo tempo. Si parte dalla zia di Suzon, Pierrette (Fanny Ardent) ed ossia la sorella della vittima della quale si scopre un insospettabile passato da spogliarellista in tanti famosi locali notturni di Parigi e non solo. La donna ha come movente il fatto di avere una certa necessità di denaro tantè che aveva chiesto un prestito allo stesso Marcel.

Anche la stessa Suzon nasconde un incredibile segreto in quanto si scopre aspettare un bambino che era di Marcel che tra laltro in realtà non era suo padre. Gaby (Catherine Deneuve), ossia la moglie di Marcel, aveva più di un movente in quanto stava progettando una sorta di fuga damore con un uomo molto più giovane di lei del quale si era invaghito e che tuttavia si scopre avere una tresca damore con Pierrette. Lobiettivo di Gaby era quello di ottenere più soldi possibili dal marito. Augustine (Isabelle Hupert) è la sorella di Gaby e da alcuni mesi viveva sulle spalle di Marcel che peraltro tenta di sedurre a più riprese per accedere ad una vita ancora maggiormente agiata. Mamy (Danielle Darrieux), ossia la madre di Gaby, per ottenere assistenza e soldi finge di essere gravemente ammalata e costretta a vivere sulla sedia a rotelle, mentre Louise (Emmanuelle Beart) è la cameriera che si trova in un triangolo amoroso davvero incredibile in quanto era lamante di Marcel ma in segreto si è innamorata perdutamente di Gaby. Tuttavia per le varie donne cè una incredibile sorpresa in quanto si scopre che Marcel non era morto ma aveva organizzato tutto insieme allaltra figlia minore ogni cosa per far emergere tutti gli altarini della tante e forse troppe donne che caratterizzano la sua vita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori