ILARIA/ Buon inizio, ma troppo emotiva e distratta. Riuscirà a migliorare le sue potenzialità? (Bake Off Italia, seconda puntata 11 settembre 2015

- La Redazione

Bake off Italia torna in onda anche oggi, venerdì 11 settembre, su Real Time, con nuove sfide e nuove ricette da creare e da votare. Ecco, intanto, la scheda della concorrente Ilaria

Benedetta-Parodi
Benedetta Parodi

Oggi, venerdì 11 settembre 2015, va in onda su Real Time la seconda puntata di Bake off Italiail talent show condotto da Cristina Parodi. Prima di scoprire le nuove ricette, scopriamo chi è la concorrente Ilaria.

Per la prima prova Ilaria, studentessa diciottenne, ha scelto di creare una focaccia dolce con fichi e mandorle; una polenta dolce con salsa di cioccolato e muffins vegani con feta e pomodorini. La preferenza per la polenta fritta da parte della concorrente è stata subito criticata da Clelia che lha definita azzardata per la pesantezza della frittura rendendo in questo modo la polenta difficilmente appetibile. A questa primissima mozione Ilaria ha risposto prontamente di essere sicura di rendere il prodotto invitante in modo che il giudice potesse avere la possibilità di assaggiarlo. Ilaria in un secondo momento ha fatto tesoro dellappunto fattole da Clelia preferendo passare la polenta nel grill piuttosto che friggerla. Knam infatti lha assaggiata con vero piacere e ha definito questo dolce/salato leggerissimo e simile ad una nuvola e anche Clelia è entusiasta dellidea perché ha portato la concorrente a presentare un piatto inaspettatamente contrario alla sua nomea. Ilaria è caduta poi durante la seconda prova facendo un rotolone che aveva più fattezze di un mezzo filone, come lha appellato Clelia. Knam ha messo laccento sullimpasto del dolce che risultava eccessivo rispetto alle dosi richieste definendo poi il rotolone come “la solita frittata”.

I punti di debolezza di Ilaria sono stati evidenti fin da subito e nonostante un ottimo inizio, la concorrente è subito scivolata andando allestremo opposto. Ilaria si distrae troppo facilmente e infatti nel contare le uova da mettere nel rotolone ha dimenticato il conteggio perdendosi in quello che stava facendo. Il suo carattere troppo vulnerabile la mette sicuramente in una posizione di svantaggio rispetto agli altri perché si lascia demotivare troppo facilmente, il che non è un bene per unaspirante pasticcera. Bisogna darle atto, tuttavia, che come ha dichiarato nellintervista, Ilaria ha iniziato a provare una forte passione ed attrazione per la cucina in seguito alla separazione dei suoi genitori da cui è stata travolta improvvisamente. Non sono pochi i momenti, durante la trasmissione, in cui la si è potuta vedere in lacrime, sia al pensiero della vicenda genitoriale sia quando ha temuto di uscire in seguito alla seconda prova. Tra laltro il suo nome è stato fatto per ultimo ammettendola per un soffio fra i concorrenti che hanno superato la sfida finale. Ilaria offre anche delle potenzialità nascoste vista la sua capacità di rivisitare la scelta della cottura della polenta in base al commento dei giudici. E sicuramente una ragazza con la dote dellascolto che sa accogliere in maniera costruttiva qualsiasi critica le venga mossa. E attenta e vigile e ha un occhio sveglio che le permette di rendere al meglio i suoi dolci. Le presentazioni sono curate nel dettaglio, aspetto che mette in evidenza la sua attenzione per i particolari. Ilaria ha dimostrato inoltre di possedere una forte dote creativa come si è potuto notare dalla scelta dei dolci nella prima prova. Una decisione che mette in luce la sua capacità di accostare dolce e salato e di abbinare i sapori per risaltare il gusto finale.

Nella prossima puntata le verrà richiesto di saper proporre dolci con precisione, tecnica ed autocontrollo. Sulle prime due qualità non ci sono dubbi, sono i campi in cui Ilaria è sicuramente vincente. Sullultimo aspetto cè molto da lavorare perché anche se durante la preparazione riesce a mantenere una forte presenza su quello che sta facendo, Ilaria tende ad abbattersi quando qualcosa non va come previsto. Ha la lacrima facile ed è indispensabile che sappia tirare fuori la grinta giusta per poter competere al meglio con gli altri concorrenti. Le carte le ha tutte, ha dimostrato molto in queste due prime prove e nelle successive potrebbe fare ancora meglio. Deve migliorare assolutamente linsicurezza, suo punto debole, perché potrebbe portarla a fare degli errori piuttosto gravi. Se continuerà ad ascoltare quello che le viene detto come sta facendo e a cogliere lopportunità di migliorare le proprie creazioni durante la preparazione, potrebbe arrivare addirittura fra i primi posti nelle prossime prove.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori