LE AVVENTURE DI SAMMY/ Su Italia 1 il film d’animazione diretto da Ben Stassen. Le scene extra

- La Redazione

Oggi, sabato 19 settembre 2015, Italia 1 trasmette nel tardo pomeriggio Le avventure di Sammy, un film d’animazione franco-belga diretto da Ben Stassen ed uscito nel 2010. La trama

Foto-Mediaset
Mediaset

-‘Le avventure di Sammy’, in onda oggi su Italia 1 alle 19.25, nella sua versione extra, contiene anche le biografie dei personaggi, che vengono lette dai doppiatori. Inoltre, il film contiene anche diverse scene extra nella versione completa, come quella del lungo viaggio di Sammy in Antartide e l’incontro con diversi altri personaggi.

Va in onda oggi alle 19.25 su Italia 1 Le avventure di Sammy, conosciuto anche come a ‘Turtle’s Destiny, Sammy’s Adventure‘, è un film d’animazione francese e belga che venne diretto da Ben Stassen ed in Italia è stato doppiato da Alessio Nissolino e Valentina Favazza. Il film, uscito nel 2010, avrà anche un seguito intitolato ‘Le avventure di Sammy 2, la grande fuga’, che in Italai verrà rilasciato solo nella sua versione home – video in DVD.

Vediamo la trama. Sammy è un’anziana tartaruga che decide di raccontare ai suoi nipotini le sue tante avventure di quando era giovane. Sammy ricorda che, appena nata, era vicino a tantissime altre tartarughe e che, pochi giorni dopo, vide nascere una tartaruga di sesso femminile chiamata Shelly. Crescendo, la tartaruga Sammy inizierà a prova un grande sentimento per la sua amica ma il destino con lei è beffardo: mentre si trova sulla spiaggia a controllare delle uova, pur di vedere meglio Shelly decide di salire su un pendio di sabbia. Presa dai suoi tanti pensieri, la tartaruga Sammy non si accorge di un gabbiano che, notandola, decide di catturarla. Ovviamente la paura è tantissima, e Sammy cerca di ribellarsi: il gabbiano, venendo colpito ripetutamente, decide di lasciar cadere la tartaruga che, per sua fortuna, atterra su una zattera. Al contempo però, Sammy si trova in una situazione tutt’altro che semplice, visto che è in mare aperto e non sa come fare per poter tornare dalla sua amata. Dopo poco tempo incontra Ray, un’altra tartaruga con la quale diventa amica, e passa diverso tempo assieme a lei. Durante una nuotata, i due amici vedono una petroliera che getta in mare alcune reti ed inquina col petrolio: prese dallo spavento, le due tartarughe cercano di scappare, ma Sammy finisce con l’essere catturata dai marinai.

Svenuta, la tartaruga Sammy si ritrova in un grosso recinto, dove incontra Fluffy, un gatto col quale decide di stringere amicizia, e Vera, un’anziana tartaruga con la quale viene rinchiusa in gabbia. Gli umani, ovvero un gruppo di hippies, cerca di far accoppiare le due ma, non vedendo alcun risultato, decidono di gettare in mare Vera, ritenendola non adatta a sfornare altri cuccioli. Grazie all’intervento della polizia, anche Sammy viene liberato e gettato in acqua, dove riuscirà a riunirsi con Vera ed a salvare Shelly. Le due tartarughe sono felici di essersi incontrare nuovamente e decidono di nuotare assieme: ancora una volta il destino decide di separarle e, a causa di una forte corrente marina, Sammy finisce in Antartide.

Qui la tartaruga incontra un gruppo di esseri umani, ovvero gli ecologisti, che decidono di portarla via dall’Antartide, in quanto il clima non è ideale per gli animali della sua specie, e di riportarla nelle calde acque della California. Tornata nuovamente in libertà, la prossima avventura di Sammy consiste nel liberare il suo amico Ray e grazie alla fidanzata Rita, i tre decidono di affrontare un lungo viaggio per trovare Shelly. Le tre tartarughe scopriranno che Shelly è corteggiata da Robbie, un donnaiolo, e per poter tornare assieme a lei, Sammy decide di farsi aiutare dal suo vecchio amico Albert, uno squalo senza denti. Albert decide di spaventare Robbie, che scappa abbandonando Shelly: grazie ad un finto combattimento, Shelly viene salvata da Sammy, e le due tartarughe viaggeranno nuovamente assieme, recandosi nella spiaggia dove si trovano le uova che Shelly aveva depositato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori