I FATTI VOSTRI/ Il racconto di Liliana sulla strage nazista, video. Riassunto ultima puntata (oggi, 29 settembre 2015)

- La Redazione

I Fatti Vostri torna in onda anche oggi, martedì 29 settembre 2015, con una nuova puntata condotta da Magalli. Nell’attesa, ecco come è andata ieri e il video con il racconto di Liliana

i_fatti_vostri_rai2_R439
I Fatti Vostri

Torna anche oggi, martedì 29 settembre 2015, la trasmissione condotta da Giancarlo Magalli su Rai 2, I Fatti Vostri. Unaltra puntata, dunque, terrà compagnia a tutti i telespettatori a partire dalle 11.00: in attesa di scoprire di che cosa si discuterà oggi, ecco come è andata ieri. Per la Rubrica l’Edicola, Adriana Volpe insieme ad Andrea Cangini, direttore di QN si è occupata delle notizie che sono oggi in prima pagina sui giornali, a cominciare dalla Siria e dai Raid anti ISIS. Renzi è stato critico in merito, chiedendo di non ripetere l’errore già fatto in Libia. Per la politica, ecco invece la vittoria dei Separatisti in Catalogna che occupa la prima pagina di Repubblica. Su La Stampa si è parlato di Papa Bergoglio e del suo viaggio in aereo. Bergoglio è un papa diverso dagli altri e il momento in cui parla più volentieri con i cronisti è proprio quando è in volo. Un altro articolo è stato infine dedicato alla morte di Pietro Ingrao, un uomo perbene e di forti valori. Dopo l’Edicola Giancarlo Magalli si è occupato di una strage avvenuta durante l’occupazione nazista in Italia, vicino Reggio Emilia.

Ci furono molti morti e fu una rappresaglia fatta da soldati che erano anche drogati. Si salvò solo una persona che allora era una bimba e oggi è una donna ed è venuta a raccontare tutto in diretta a I Fatti Vostri. La signora Liliana ha ricordato che quel giorno era insieme a sua madre e a suoi nonni e i soldati entrarono in casa e li uccisero tutti, per poi dare fuoco a ogni cosa. Lei però riuscì a scappare lanciandosi da una finestra. A salvarla fu un soldato tedesco che decise di non finirla, nonostante fosse anche ferita non solo dai colpi di mitra, perché cadendo si era rotta anche una gamba (clicca qui per vedere il video del suo racconto grazie al servizio disponibile su Rai.tv). Come ogni lunedì, Adriana Volpe ha invitato il professor Migliaccio, nutrizionista, per chiedergli consigli utili sull’alimentazione. Quest’oggi si è parlato in particolare di una dieta dimagrante che va molto di moda, cioè quella iperproteica, che prevede tanta carne e nessun carboidrato. Il prof. Migliaccio ha spiegato che ci sono anche dei rischi nell’eliminazione dei carboidrati, perché vengono utilizzati i nostri muscoli e c’è anche un aumento dell’azotemia. Per tutte queste ragioni non bisogna eccedere.

Per la rubrica Hit Parade abbiamo ripercorso il 1983 , un anno interessante dal punto di vista musicale, con una canzone dei Matia Bazar in testa alle classifiche, Vacanze Romane, che arrivò al quarto posto al Festival di Sanremo. In questi giorni si è tornati a parlare dell’omicidio di Teresa e Trifone, i due fidanzati uccisi a Pordenone nello scorso mese di marzo. L’avvocato Daniele Fabrizi, il legale della famiglia di Trifone Ragone è stato ospite quest’oggi di Giancarlo Magalli, che lo ha intervistato insieme all’avvocato che sta seguendo le perizie sull’arma che è stata rinvenuta e che si è capito essere quella del delitto. Papetti, giornalista direttore de “Il Gazzettino” ha spiegato che si è in attesa di ulteriori novità sulla vicenda perché è in corso l’azione dei RIS che stanno verificando sia per l’appartamento che per l’auto dell’indagato se ci sono tracce di polvere da sparo o di sangue. L’indagine finora ha portato solo a individuare un indagato, dunque un sospetto, ma le analisi tecniche devono essere approfondite per capire se ci sono effettivamente elementi probanti. L’avvocato ha spiegato come si è arrivati a individuare questo militare che ora è indagato. I carabinieri hanno dovuto analizzare tutte le possibili vie di fuga dal luogo del delitto e hanno individuato così il laghetto lì vicino, luogo ideale per liberarsi di un’arma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori