La tigre è ancora viva: Sandokan alla riscossa/ Su Rete 4 il film diretto da Sergio Sollima, i luoghi delle pellicola

- La Redazione

La tigre è ancora viva, Sandokan alla riscossa! è il film che viene proposto oggi, mercoledì 6 gennaio 2016, su Rete 4 nel pomeriggio dalle 16.15. Una pellicola di Sollima, vediamo la trama

Foto-Mediaset
Mediaset

Il gruppo musicale degli Oliver Onions, ovvero i fratelli De Angelis, è l’autore della colonna sonora di La tigre è ancora viva: Sandokan alla riscossa, il film proposto oggi mercoledì 6 gennaio 2016 nel pomeriggio di Rete 4. Molte riprese sono state effettuate nello Sri Lanka, in India e in Malesia. Inoltre, la pellicola ottenne una critica abbastanza favorevole, ma non raggiunse il successo del precedente sceneggiato televisivo.

La tigre è ancora viva: Sandokan alla riscossa! è il titolo di una pellicola di genere avventura – drammatico del 1977 diretto dal regista romano Sergio Sollima: il film verrà proposto oggi, mercoledì 6 gennaio 2016, sul piccolo schermo di Rete 4 a partire dalle 16.15. Il cast comprende attori di grande notorietà come Kabir Bedi, Adolfo Celi e Philippe Leroy. La trama riprende uno dei romanzi d’avventura del grande scrittore Emilio Salgari. Il film è il sequel della miniserie televisiva in sei puntate intitolata Sandokan, andata in onda in Italia nel 1976 sulla seconda rete. Vediamo ora la trama del film. Da quando l’isola di Mompracem è nelle mani del sultano Abdullah (Néstor Garay) è trascorso un decennio. Il crudele sovrano arabo, da sempre al servizio degli inglesi, ha trasformato il fiero villaggio di un tempo in un paese povero e sottomesso. Tra i suoi abitanti ci sono due fedeli di Sandokan (Kabi Bedi), Ayerduck e Sendang, ormai decisi a mandar via Abdullah e i suoi uomini.

I due tigrotti intendono ritrovare Sandokan e i loro cari vecchi compagni di avventura. Fuggono quindi dall’isola ma Sendang viene scoperto e ucciso dalle guardie del crudele sultano. La giovane figlia di Senang, Jamilah (Teresa Ann Savoy), è ostaggio di Abdullah ma viene liberata da un valoroso avventuriero di nome Teotokris (Massimo Foschi). La ragazza, per rispettare il volere del padre, si impegna al massimo per trovare Sandokan che, da quando è morta la sua cara Marianna, si è ritirato in India dove conduce una vita riservata e tranquilla. Jamilah intende convincere Sandokan ad assumere il comando per dare ancora una volta battaglia agli inglesi, suoi nemici da sempre. Intanto Lord Brooke (Adolfo Celi), che non ha mai creduto veramente alla resa definitiva di Sandokan, temendo un suo ritorno a Mompracem, decide di mandare i suoi soldati nell’isola per proteggere Abdullah. Nel frattempo Jamilah riesce a trovare Sandokan, i sentimenti di giustizia e di rivalsa, soltanto assopiti nel suo animo, si risvegliano e accetta di guidare l’azione di riscossa. Sapendo di poter contare su Janez (Philippe Leroy) e sulla fedeltà dei suoi uomini Tremal Naik (Kumar Ganesh) e Kammamuri (Salvatore Borgese), si inoltra nella giungla. La battaglia sarà dura ma riuscirà ad impedire ai marines di Lord Brook di sbarcare e raggiungere Mompracem. Gli inglesi incassano una pesante sconfitta e sono costretti ad abbandonare l’isola. Mompracem è di nuovo libera e tutta la Malesia esulta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori