THE LAST KINGDOM / Debutta la nuova serie storica con Alexander Dreymon. Anticipazioni e trailer puntata 28 ottobre 2016: un regno per i due Uhtred

- La Redazione

The Last Kingdom, anticipazioni del 28 ottobre 2016, in prima Tv assoluta su Premium Action. Uhtred nomina il secondogenito come suo unico erede e perde la vita in battaglia.

thelastkingdom_facebook
The Last Kingdom, in prima Tv assoluta su Premium Action

Battaglie, intrighi, passione e violenza sono il cocktail esplosivo usato per creare The Last Kingdom, la serie tv che debutta questa sera su Premium Action con il primo episodio. Il trailer ce ne dà un piccolo assaggio e scopriamo guardandolo che il tema sono le guerre che attraversano l’Inghilterra nel periodo della sua nascita. C’ chi vuole prendere ciò che suo e chi intende difendere quelle terre da chiunque voglia provare a dominarle. Come ci ricorda uno dei personaggi, “la paura è dentro di noi proprio come dentro di noi vi è la forza”. Clicca qui per vedere il trailer di The Last Kingdom.

Al via nella prima serata di Premium Action di oggi, venerdì 28 ottobre 2016, la serie storica The Last Kingdom, in prima Tv assoluta. Lo show, prodotto dalla stessa casa della più fortunata Downton Abbey, sarà diviso in otto capitoli che ci porteranno all’interno della trama basata su Le storie dei re sassoni, la saga letteraria best seller scritta da Bernard Cornwell. Nel cuore della Danimarca, Uhtred di Bebbanbug si spingerà verso Northumbria per ampliare il proprio dominio, ma si imbatterà ben presto in una serie di vicissitidini, dalla prigionia voluta dai vichinghi fino all’addestramento a cui si dovrà sottoporre per poter sopravvivere. Il protagonista è interpretato da Alexander Dreymon, al cui fianco troveremo nomi conosciuti per il pubblico del piccolo schermo, come David Dawson ed il cantante inglese Joseph Millson, noto per la sua partecipazione nel musical Love Never Dies, di Andrew Lloyd Webber. Degni di nota inoltre Tom Taylor che darà il volto ad Uhtred nei suoi primi anni di vita, Emily Cox che assumerà invece il ruolo di Brida e Matthew Macfayden che rivestirà i panni di Lord Uhtred. Centrale la figura del primogenito del regno Sassone: Uhtred è un orfano ed anche per questo molto malleabile. Le sue avventure ci porteranno attraverso tutti i regni del 900 a.C. che andranno poi a formare l’odierna Gran Bretagna. In quegli anni, il territorio è quasi del tutto sotto al dominio dei vichinghi sassoni, ma il regno del Wessex, guidato da Alfred Il Grande (David Dawson), è l’unico che continua a reprimere l’occupazione. Gli appassionati dei format storici sono già molto interessati a questa nuova finestra sul mondo antico dei Danesi e degli Anglosassoni, soprattutto dopo la cancellazione della serie più famosa Vikings, di fattura molto simile.

Lo jarl danese Ragnar spinge le sue navi verso Northumbria, dove risiede, fra gli altri anche il giovane Osbert, secondogenito di Uhtred. La popolazione è in gran fermento e l’aldermanno decide di inviare il suo primogenito per osservare i possibili invasori. Verrà ucciso brutalmente poco dopo e questo darà modo ad Osbert di ambire al posto del padre, in qualità di suo unico erede. Uhtred decide infatti di cedere il proprio dominio al figlio, donandogli il suo stesso nome. Il ragazzo viene affidato alle cure dello zio Aelfric, mentre il re parte alla volta di Eoferwic con i propri uomini al seguito. La città è ormai sotto il completo controllo dei vichinghi, ma il re, tentando l’ultima resistenza, si unirà alle fila dei re Osbert e Aella per reprimere l’invasore. Uhtred non sa inoltre che il figlio si è intrufolato di nascosto fra i suoi uomini e lo sta seguendo a debita distanza. Intanto, Ragnar decide di raggiungere la stessa città, unendosi alle schiere danesi per escogitare un piano con Guthrum ed Ubba. Non appena la battaglia fra i due popoli ha inizio, diverso sangue viene versato nella cittadina danese: la terra diventerà rossa nel giro di pochi istanti. Fra i primi a perire sarà proprio Uhtred: il regno viene quindi lasciato nelle mani del piccolo Uhtred, ma sarà solo l’inizio dei suoi guai. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori