NCIS – Unità Anticrimine 13 / Anticipazioni del 9 e 16 ottobre 2016: Vance e Fornell vanno a Londra

- La Redazione

NCIS – Unità Anticrimine 13, anticipazioni di domenica 9 e 16 ottobre 2016, su Rai 2. Nel prossimo episodio vedremo Vance e Fornell andare a Londra per seguire le tracce di una spia inglese

ncis_gibbs_facebook
NCIS - Unità anticrimine

La ventiduesima puntata di NCIS – Unità anticrimine 13 andrà in onda settimana prossima, quando la serie tv con Sean Murray e Michael Weatherly tornerà su Rai Due con un nuovo appuntamento. L’episodio che andrà in onda s’intitola “Homefront” ed è andato in onda in prima tv USA lo scorso 3 maggio. Nella puntata di NCIS – Unità anticrimine 13 in onda domenica 16 ottobre 2016 vedremo Gibbs e la sua squadra investigare su un’invasione militare interna sventata da un 14enne. Nel frattempo Vance e Fornell andranno a Londra per continuare a inseguire la spia britannica che è fuggita. L’episodio, scritto da Donald P. Bellisario e Don McGill, è stato diretto da Dennis Smith.

La puntata di NCIS – unità anticrimine in onda oggi, domenica 9 ottobre 2016, vedrà Gibss e la squadra sulle tracce di un prigioniero evaso. Come ci viene mostrato in un video sneak peak, Gibbs e l’agente dell’FBI T.C. Fornelli trovano il cadavere dell’uomo in un Laser Game. Il prigioniero era arrivato insieme a un altro criminale in un container arrivato spedito via mare dalla Gran Bretagna. Oltre al cadavere di uno di loro, nel capannone troveranno anche il corpo, della proprietaria del Laser Game, Miranda. Come fa notare DiNozzo, la donna non era probabilmente solo quello che sembrava: dietro a una porta nascosta viene infatti trovato un ufficio dove l’evaso è stato sorpreso mentre tentava di rubare armi vere e cariche. Clicca qui per vedere il video sneak week di NCIS – Unità anticrimine 13×21.

Nella prima serata di oggi, domenica 9 ottobre 2016, Rai 2 trasmetterà un nuovo episodio di NCIS – Unità Anticrimine 13, in prima Tv assoluta. La puntata che andrà in onda è la 21esima, dal titolo “Rispedito al mittente“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove eravamo arrivati l’ultima volta:DiNozzo (Michael Weatherly) partecipa ad una riunione fra Senatori e Marina con Vance (Rocky Carroll), sostituendo Gibbs (Mark Harmon), che ha deciso di non essere presente. Vive però una situazione strana quando incontra il Senatore Bransfield (Matt McCoy). Il funzionario, infatti, rimane sorpreso e turbato nel conoscerlo e subito dopo lo avvicina in privato per dargli una bustarella. All’interno ci sono 20 mila dollari. Pensieroso, DiNozzo non capisce cosa sia successo ed una volta arrivata alla base, Gibbs lo informa che la Polizia ha appena trovato un cadavere con i suoi documenti addosso. L’uomo è morto in un incidente stradale e per le pessime condizioni del corpo non si riesce a capire molto. DiNozzo e Gibbs convocano a quel punto Bransfield per sapere il motivo del ricatto, ma quando il funzionario scopre che il criminale è morto, decide di non collaborare. Abby (Pauley Perrette) però hackera il suo cellulare e scopre che erano presenti diverse foto che provano la sua relazione extra coniugale. Tracciando l’email di Bransfield, la squadra scopre che in realtà i Senatori ricattati sono tre e che ci sono altrettanti ricattatori. Il criminale defunto è infatti chi ricattava Kelly (Jonathan Kells Phillips), mentre rimangono sconosciuti gli altri due. DiNozzo vorrebbe sfruttare i funzionari per attirare i delinquenti in una trappola, facendo travestire McGee (Sean Murray) da Senatore, così come Gibbs. Mentre l’agente lascia i soldi nel posto pattuito, Gibbs viene avvicinato da un uomo che afferma di essere DiNozzo. Dopo l’arresto dei due falsi DiNozzo, l’interrogatorio rivela che si tratta di due attori che sono stati pagati da una donna perché ritirassero i soldi. Non c’è tuttavia alcun modo per rintracciare la mandante, dato che è sempre la donna misteriosa a contattarli. Abby però riesce ad individuare alcune immagini dalla videosorveglianza del luogo adibito per la consegna. Quando mostra i fotogrammi a DiNozzo, l’agente realizza che si tratta di una sua recente conquista, a cui ha raccontato diverse cose della sua vita. Gibbs è furioso perché il suo miglior agente si è fatto fregare come un novellino, ma DiNozzo non ha ancora accettato di essere caduto in una trappola così banale. Cerca quindi di ricostruire tutti i momenti trascorsi con Leah Ramsey (Virginia Williams), ma per riuscire a rilevare le impronte nel proprio appartamento, chiede aiuto ad Abby. Nel frattempo, Ellie (Emily Wickersham) e McGee scoprono che alcune tracce ritrovate sull’auto del ricattatore defunto appartengono ad adesivo di un Senatore e che quindi potrebbe essere l’assassino. Come se non bastasse, DiNozzo viene fermato da un poliziotto perché la sua auto risulta rubata e lo arresta perché non crede che sia un agente federale. Per riuscire a catturare Leah, la squadra organizza un altro inganno, sfruttando il Senatore Kelly per farla uscire allo scoperto. Anche se la donna cerca di fuggire, DiNozzo si fa trovare all’interno della sua auto e l’arresta. La brutta avventura vissuta, però, inizia a far riflettere l’agente sul tipo di vita che conduce.

Nel ricevere un carico di bare, il titolare di una pompe funebri trova all’interno del camion un cadavere, nascosto all’interno di uno dei suoi prodotti. Quando la squadra arriva sul posto, scopre che in realtà la donna uccisa è una guardia penitenziaria e che dentro alla bara ci sono anche due tute da detenuto. Scoprono in seguito che Cassio Chavez ed un ex agente dell’MI6 sono evasi di prigione. Il caso interessa anche l’agente Fornell, che si presenta sul posto e che informa Gibbs che l’NCIS è stata chiamata perché Scott è stato arrestato in passato proprio da loro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori