FREERUNNER, CORRI O MUORI / Diretta streaming del film su Rai 4 con Sean Faris e Danny Dyer: video trailer con le scene d’azione del film

- La Redazione

Freerunner – Corri o muori è il film che viene mandato in onda oggi, mercoledì 10 febbraio 2016, sul piccolo schermo di Rai 4: con Sean Faris, vediamo la trama della pellicola

logorai_R439
Il film in onda su Rai 2

Rai 4 manderà in onda alle 21.10, dunque fra pochissimo, il film d’azione “Freerunner, corri o muori”, con Sean Faris, Danny Dyer, Tamer Hassan, Amanda Fuller, Seymour Cassel, Mariah Bonner, Casey Durkin, Jia Mae, Ryan Doyle, Curtis Taylor. Vediamo ora cosa possiamo scoprire dal trailer del film che ci darà un’idea della trama: Freerunner, corri o muori racchiude perfettamente il concetto del film. Un gruppo di ragazzi, che praticano tale disciplina sportiva, viene rapito durante la notte. I giovani, che si trovano legati ad una sedia, hanno nel loro collo un particolare dispositivo: colui che li ha rapiti spiega, in maniera semplice, che l’unica cosa che devono fare è quella che sanno fare meglio, ovvero correre. Avranno infatti sessanta secondi per poter arrivare in un determinato punto, dove si trova la chiave che permetterà loro di potersi salvare. Se il collare viene forzato, oppure passano i sessanta minuti, la loro testa verrà fatta letteralmente saltare in aria, visto che si tratta di un congegno esplosivo. Come sempre il film è disponibile in diretta streaming video con il servizio gratuito del portale Rai, nella pagina dedicata a Rai 4, cliccando semplicemente qui. Ecco il trailer con le scene d’azione del film.

Il film Freerunner – Corri o muori, in onda questa sera su Rai 4, è stato realizzato su un soggetto scritto da Raimund Huber con la collaborazione di Jeremy Sklar i quali si sono anche occupati della stesura della sceneggiata insieme a Matthew Chadwick. La pellicola è stata prodotta dalla casa cinematografica Vitamin A films, con il supporto della Strategic Film Partners mentre la distruzione nell’Home Video e nei migliori cinema del mondo è stata presa in carico dalla Eagle Pictures. Il film si è anche giovato della collaborazione di Claudio Chea che si è occupato della fotografia, di Marc Jakubowicz che ha curato il montaggio, di Jerry Deaton e Peter DiStefano che hanno composto le musiche e di Carla Shivener che ha realizzato i costumi. La durata complessiva della pellicola al netto delle pause pubblicitarie televisive è pari a 1 ora e 28 minuti.

Nella prima serata di mercoledì 10 febbraio 2016 sulle frequenze di Rai 4 e per la precisione a partire dalle ore 21.10 viene mandato in onda il film di genere azione – thriller Freerunner – Corri o muori (titolo originale Freerunner) prodotto e realizzato negli Stati Uniti d’America nell’anno 2011 per la regia di Lawrence Silverstein. Vediamo la trama.

Un giovane uomo di nome Ryan (Sean Faris) ha la passione per l’alta velocità e per le corse spericolate, è per questo motivo che insieme ai propri amici, anche essi amanti delle corse, diventa un freerunner. Inizia quindi a prendere parte a gare e competizioni molto pericolose che lo spingono a superare ogni proprio limite ed a spingere sempre più in là il confine delle proprie capacità fisiche. L’obiettivo di Ryan e dei suoi amici è riuscire a guadagnare un po’ di soldi vista la loro precarietà di lavoro. Il loro compito di freerunner li fa spostare da un capo all’altro della città correndo pericolosamente a bordo delle proprie auto per portare a termine i vari servizi che vengono commissionati loro e anche se questo comporta loro numerosi e grossi rischi, Ryan e i suoi amici continuano a farlo per provare a cambiare la propria posizione economica e quindi di conseguenza il proprio stile di vita. Ryan, però ha anche una propria vita privata, è profondamente innamorato della fidanzata Chelsea (Rebecca Da Costa) a cui tiene più della sua vita e con la quale vorrebbe costruire a breve un futuro molto più tranquillo e sicuro. Inoltre, Ryan trascorre parte del proprio tempo libero oltre che con Chelsea anche con il nonno, con il quale ha trascorso parte della propria fanciullezza e che ora non sta bene e si trova ricoverato in ospedale.

Per questo motivo Ryan appena può trascorre un po’ di tempo con lui ricordando i bei momenti passati insieme. A capo dell’organizzazione per cui Ryan lavora vi è un uomo di nome Rease (Tamer Hassan), dall’apparenza un buon uomo ma che in realtà fa affari con un uomo di nome Mr. Frannk, molto conosciuto per essere un incallito giocatore d’azzardo, che non si preoccupa molto per l’incolumità dei ragazzi che lavorano per Rease quasi come non avesse alcun rispetto della vita umana. Infatti Mr. Frank, insieme ai suoi amici, con un tenore di vita alto come lui, essendo tutti delle persone con una certa posizione economica sono soliti stringere accordi scommettendo proprio su Ryan e sugli altri corridori che come lui tutti i giorni rischiano la propria vita. Proprio tra queste scommesse ve n’è una che va oltre ogni ragionevole considerazione, in quanto ad insaputa di tutti i freerunner è stato appesa al loro collo, tramite uno stratagemma, una bomba ad orologeria all’interno di un collare. La scommessa che Mr. Frank e gli altri hanno fatto è che i freerunner entro sessanta minuti dovranno recarsi nel posto stabilito e vincerà chi per primo raggiungerà il traguardo di questo punto che in realtà è situato nell’altro capo della città. Tutti gli altri, invece moriranno. Riusciranno Ryan e i suoi amici a scoprire la tragica scommessa che incombe su di loro e a salvarsi?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori