STRISCIA LA NOTIZIA/ Riassunto e servizi ultima puntata: Eugenio il genio in un palazzo abbandonato a Nerviano (oggi, 10 febbraio 2016)

- La Redazione

Striscia la notizia torna sul piccolo schermo di Canale 5 anche oggi, mercoledì 10 febbraio: in attesa di scoprire i nuovi servizi della puntata, ecco come è andata ieri e gli ascolti

striscia_scrittar_r439
Striscia la notizia

Il piccolo schermo di Canale 5 manderà in onda puntuale anche oggi, mercoledì 10 febbraio 2016, una nuova puntata di Striscia la notizia condotta da Ficarra e Picone. In attesa di scoprire quali servizi andranno in onda stasera e dove si sono recati gli inviati del Tg satirico, diamo uno sguardo agli ascolti registrati ieri e a quello che è successo. La trasmissione, che vedeva contrapposta l’anteprima della prima puntata del Festival di Sanremo 2016, ha raggiunto uno share del 13.62% – ben sotto i dati usuali – attirando l’attenzione di 3 milioni e 938mila telespettatori. Ecco come è andata: sulle note della colonna sonora di Star Wars, entrano in studio Ficarra e Picone, tornati alla conduzione.

Dopo un po’ di satira sugli ultimi avvenimenti nel campo della politica ed il balletto delle bellissime veline, Irene e Ludovica, comincia un’altra puntata di Striscia la Notizia. Il primo servizio vede come protagonista l’insetto più irriverente della televisione italiana, Bruno Vespa, imitato magistralmente da Giampaolo Fabrizio. Le sue vittime questa sera sono state, l’onorevole Massimiliano Fedriga della Lega Nord, l’onorevole Giacomo Fortas del Partito Democratico, Renata Polverini, onorevole di Forza Italia e Alfonso Bonafede, onorevole del Movimento 5Stelle. La puntata continua con Luca Abete, che ancora una volta è andato a far visita al Cardarelli di Napoli, dove i malati ed i loro familiari sono costretti a stare nei corridoi. È davvero una situazione di emergenza che sembra essere diventata una consuetudine nell’ospedale più grande del Mezzogiorno. Si tratta di un vero e proprio accampamento, dove i pazienti sono costretti a portare cuscini e lenzuola da casa propria. Intervistati, questi poveri pazienti ed il personale, che lavora all’interno della struttura ospedaliera, hanno testimoniato il dramma che sono costretti a vivere e tutto il disagio che ne deriva. Ora tocca alla raffica di strafalcioni segnalati dal pubblico a casa, i protagonisti di quest’oggi sono Marco Liorni, Fabrizio Frizzi e molti politici impegnati nella difficile pronuncia dell’inglese in Parlamento. Eugenio il genio invece si è occupato di una palazzina fantasma nel comune di Nerviano, in provincia di Milano. Si tratta di una struttura di sette piani completamente abbandonata dagli anni ’90. All’interno ci sono degli appartamenti quasi terminati e realizzati con materiale di altissimo pregio. Con il passare degli anni questa struttura è stata vandalizzata ed è stata creata, nel cortile antistante, una vera è propria discarica a cielo aperto. Questo scempio è di proprietà di privati ma il sindaco ha assicurato che il comune continuerà a vigilare e punire chiunque cerchi di scaricare rifiuti in quella zona.

Dopo il pasticcino, il filmato tutto da gustare scovato dai telespettatori su internet, è il momento di un nuovo episodio del famigerato benefattore sociale Roberto Riccio. Questa sera Moreno Morello si è occupato di fare luce sul numero di pozzi realizzati da Roberto Riccio, lui dichiara di averne costruiti ben sessanta mentre in realtà ne avrebbe costruiti soltanto dieci. Con la sua associazione ComiXAfrica, supportata da moltissimi vip, il benefattore sociale, avrebbe raccolto moltissimi fondi che, a quanto pare, non sarebbero stati spesi per aiutare l’Africa. Ancora una volta i telespettatori hanno segnalato delle forti somiglianze tra i famosi, ad esempio è stata mostrata la somiglianza tra Maurizio Garsparri ed un camaleonte oppure quella tra Alfio Marchini, candidato a sindaco di Roma per Forza Italia e Edoardo Costa, attore, nonché falso benefattore scoperto proprio da Striscia. Si cambia argomento ed Edoardo Stoppa, l’amico degli animali, ci mostra un allevamento davvero in condizioni critiche ad Eboli, in provincia di Salerno. Le immagini mostrano una struttura malconcia in cui gli animali sono stipati in condizioni igieniche inaccettabili. Il responsabile di questo scempio, un agricoltore di 64 anni, sarebbe stato incornato gravemente da un toro e la cura dell’allevamento sarebbe passata ad altre persone che non hanno voluto rilasciare interviste. La puntata si chiude con la rubrica I nuovi mostri, che vede al primo posto l’onorevole Santachè, ospite nella trasmissione Dalla vostra parte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori