IL MIO ARCOBALENO/ Su Rai 2 il film di Anne Wheleer. Curiosità sul film (oggi, 11 febbraio 2016)

- La Redazione

Il mio arcobaleno è il film che verrà proposto oggi, giovedì 11 febbraio 2016, sul piccolo schermo di Rai 2 a partire dalle 16.15. Di Anne Wheleer, vediamo la trama della pellicola

logorai_R115
Il film in onda su Rai 3

È un film inglese, uscito nelle sale cinematografiche nel 2014. Il suo titolo originale era The Colour of Rain. Il film, che ha una durata di 86 minuti circa, rientra nel genere cinematografico drammatico. Nato da un’idea della regista Anne Wheleer, fu prodotto da LaCanada, Lighthouse Pictures, Permut Presentations. Il mio arcobaleno che per la prima volta va in onda su 2, ha un cast ricco di attori famosi. Ecco, quindi, che bisogna ricordare nomi del calibro di Lacey Chabert, Warren Christie, Lisa Durupt, Logan Williams, Susan Hogan, Matthew Kevin Anderson, Gwynyth Walsh, Seth Isaac Johnson, Sean Michael Kyer ed Alison Thornton. Il film, sebbene risulti essere un genere drammatico, è comunque un film per tutti.  Si tratta di un film straniero che, giovedì, approda sugli schermi italiani per la prima volta. Per questa ragione, si conosce ancora ben poco riguardo al film ma, pare che in Inghilterra abbia ricevuto un discreto successo.

Giovedì 11 febbraio, la Rai ha scelto di mandare in onda sul secondo canale, durante le ore pomeridiane, il film Il mio arcobaleno. Questo andrà in onda a partire dalle ore 16.15 ed è diretto da Anne Wheleer. Il mio arcobaleno è un film drammatico e romantico nello stesso tempo. È ambientato nel periodo natalizio e vede come protagonista Gina, una donna sposata, innamorata del marito e madre di due figli.

Il 25 dicembre del 2005, purtroppo, il marito di Gina viene a mancare dopo aver combattuto a lungo contro la terribile malattia del cancro. Privata del suo grande amore, Gina cade nello sconforto, chiudendosi nel suo dolore. È l’amore per i suoi figli, l’unico ricordo vivente del marito, che la costringe a farsi forza e a tornare a vivere. Per Gina i suoi figli diventano l’unica ragione di vita, e per questo, per poter trascorrere più tempo insieme, Gina decide di fare volontariato nella scuola elementare dei propri bambini. Qui, riesce a trovare l’appoggio di altri membri della comunità e, soprattutto, a non pensare troppo al suo dolore. Intanto, Gina conosce Cathy, una bambina che ha perso da poco la propria mamma a causa di un cancro. Gina incontra il padre di Cathy, anche lui rimasto solo a crescere tre bambini e disperato per la perdita della donna che amava. Gina si riconosce nella storia di Michael e cerca di avvicinarlo. I due riescono a confidarsi le proprie paure, le delusioni ed il dolore immenso che portano nel cuore. È l’inizio di una splendida amicizia che gli consentirà di sopravvivere ad un dolore così grande come la perdita di una persona cara. Questa amicizia sempre più intensa e particolare, però, lascia intravedere lo spiraglio per qualcosa di più.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori