CERVO LIGURE/ Squalificato per irregolarità nelle votazioni online (Borgo dei Borghi 2016, 27 marzo)

- La Redazione

Cervo Ligure, Liguria: Borgo dei Borghi. Questa è la perla barocca del ponente ligure, a picco sul mare e risalente all’epoca romana. Davvero un gioiellino di bellezza. (27 marzo 2016)

cervo
Cervo Ligure

Durante la finale de Il Borgo dei Borghi 2016 è stato estromesso alla fine per problemi tecnici segnalati dalla redazione Rai Cervo Ligure tanto che non è stato mostrato nemmeno il video per raccontare il borgo. Rimane così vuota la seconda posizione, per creare più aspettativa verso la fine e non partire dalla diciannovesima posizione. E’ un peccato, ma ancora non è ben noto quello che sia accaduto. Si parla però di problemi di irregolarità legati alle votazioni sul sito. Alla fine rimane quindi fuori Cervo Ligure che è una vera perla barocca del ponente. Aspettando altre occasioni.

Il Comune Cervo Ligure si trova in provincia di Imperia e partecipa al Borgo dei Borghi 2016. E’ davvero molto piccolo e si estende per appena 3,59 chilometri quadrati con circa 1200 abitanti con una densità di 335 abitanti per chilometro quadrato. Il Comune è stato istituito nel 1925 e si può fare quindi su questo una precisa indagine demografica. Negli anni venti contava poco più di settecento abittanti arrivando al suo massimo storico nel 1971 con 1303. Oggi però c’è un leggero calo che fa un po’ preoccupare anche se le speranze per il futuro sono abbastanza positive.

Cervo Ligure è uno dei borghi che parteciperà alla finale di questa sera nella trasmissione Borgo dei Borghi. Cervo Ligure è un comune di 1.200 abitanti in provincia di Imperia. Cervo Ligure  è la perla barocca del ponente ligure, a picco sul mar ligure, e risale ad epoche romane. Castello dei Glavesana, la Chiea di San Giovanni Battista e l’Oratorio di Santa Caterina. Il Castello dei Glavesana, nato intorno all’anno 1000, dalla famiglia omonima e oggi ci sono ancora la cinta muraria e le quattro torri che racchiudono il borgo. La Chiesa di San Giovanni Battista è stata voluta dagli abitanti di Cervo Ligure , ed è stata costruita grazie ai proventi del commercio del corallo. In stile barocco genovese, la Chiesa di San Giovanni Battista presenta la facciata con i colori dell’azzurro che richiama la Madonna Immacolata, l’oro che simboleggia la nobilità, e il rosso che simboleggia il potere ed è un richiamo al corallo che è stato importante per la sua realizzazione. L’Oratorio di Santa Caterina presenta un primo nucleo in stile romanico, per poi avere una contaminazione barocca; ha un’acustica formidabile e ospita molti eventi culturali proprio per questa sua caratteristica. Il Festival della musica da camera è uno degli eventi internazionali più importanti, voluto dal violinista Sandro Veg. Oggi la figlia vive ancora a Cervo Ligure, e organizza questo festival voluto dal padre, che oggi si trova alla cinquantaduesima edizione. A Cervo Ligure vi è il Sic più importante della provincia di Imperia; è un sito di importanza comunitaria, per la flora e la fauna presenti. Il piatto tipico di Cervo Ligure sono le sardine ripiene con erbette, aglio, prezzemolo, pan grattato e uova.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori