Non dirlo al mio capo / Anticipazioni seconda puntata 5 maggio 2016: la canzone giusta per la fiction secondo il cast, video

- La Redazione

Non dirlo al mio capo, anticipazioni seconda puntata 5 Maggio 2016 e commento prima: Lisa ancora alle prese con i problemi lasciati da suo marito. Cosa succederà?

nondirloalmiocapo_r439
Non dirlo al mio capo

Le musiche di Non dirlo al mio capo sono composte da Paolo Buonvino e da GoodLab Music ma in un video pubblicato sul sito di Rai.tv i produttori della serie hanno provato a chiedere il cast quale canzone sceglierebbero per identificare la fiction: si va da Messico e Nuvole di Iannacci a Vivere di Vasco Rossi, passando per le atmosfere dei Pink Floyd fino a quelle della tradizione napoletana, senza dimenticare brani come Stand by me degli Oasis e Il mondo di Jimmi Fontana. Ma la risposta migliore è forse quella di Vanessa Incontrada, che interpreta Lisa: “Io sceglierei Me so’ imbriacato di Mannarino perché è una melodia di passione, di ritmo, di calore, di caos, di divertimento ma con un tocco di malinconia”. Clicca qui per vedere le risposte del cast nel video.

Tante novità in arrivo nelle prossime puntate di Non Dirlo al mio capo, la nuova fiction di Rai 1 con Vanessa Incontrada e Lino Guanciale. A breve arriverà il bell’Andrea Bosca, ma in uno dei prossimi episodio vedremo anche Beppe Convertini. Beppe Convertini interpreterà il ruolo di Lorenzo dedito al volontariato che Lisa (Vanessa Incontrada) incontrerà in uno speed date, luogo di incontro di single alla ricerca dell’anima gemella. Anche lui diventerà uno spasimente della giovane mamma in carriera? Intanto Convertini annuncia su Instagram la sua partecipazione alla fiction con una foto: clicca qui per vederla

Nelle prossime puntate di Non dirlo al mio capo assisteremo all’arrivo di Andrea Bosca. Il bell’attore vestirà i panni di Fabrizio Del Corso, professore nel liceo di Mia. Fabrizio sarà l’antagonista di Enrico (Lino Guanciale) per il cuore di Lisa. “#nondirloalmiocapo, pronti per il debutto: 28 Aprile, #raiuno. E dopo le prime puntate, conoscerete il mio #fabriziodelcorso… #professore #freeclimber & #innamorato! Vi aspetto”, ha scritto su Instagram Andrea Bosca. L’attore piemontese si è già fatto notare al cinema in “Magnifica presenza” di Ferzan Özpetek e in tv nella fiction “La dama velata”, dove recitava al fianco di Lino Guanciale. Clicca qui per vedere la foto di Andrea Bosca

“Grazie a tutti. Sono commossa. Ora andate a letto. Ho già avuto troppo calore umano. La vostra Perla. #NonDirloAlMioCapo #perla”, ha scritto su Twitter Chiara Francini dopo la messa in onda della prima puntata di Non dirlo al mio capo in cui l’attrice toscana interpreta Perla, la vicina di casa di Lisa (Vanessa Incontrada). Il personaggio di Perla ha subito conquistato il pubblico di Rai 1 e il popolo del web: “@chiarafrancini ti amo più che mai e mi raccomando #NonDirloAlMioCapo”, “Chiara sei stupenda. Buona serata e abbraccio, “sono già proiettato a giovedì prossimo! Mi sa che #TataPerla metterà a posto un bel pò di cose” e “Geniale! Sei dannatamente geniale!”, scrivono alcuni utenti. Clicca qui per vedere il tweet di Chiara Francini

Giovedì 28 aprile ha preso il via su Rai 1 la fiction “Non dirlo al mio capo”, con Vanessa Incontrada e Lino Guanciale. La serie, prodotto dalla Lux Vide, ha vinto la sfida degli ascolti, cconquistando 6.359.000 spettatori pari al 26.27% di share. Alle spalle di “Non dirlo al mio capo” si sono posizionati “Il segreto”, su Canale, che ha raccolto davanti al video 3.970.000 spettatori pari al 16.85% di share, e su Italia 1 La Iene Show che ha intrattenuto 1.854.000 spettatori con il 9.10% di share. La seconda puntata di “Non dirlo al mio capo” andrà in ona giovedì 5 maggio sempre in prima serata su Rai 1!

L’esordio è andato e Non dirlo al mio capo ha spento le luci della sua prima puntata. I fan erano piantati davanti alle tv già da molto tempo prima dell’inizio dell’episodio e i commenti lasciati sui social network lo dimostrano. I telespettatori sono unanimi: per Vanessa è un’altra vittoria. Tutti, ma proprio tutti, si complimentano con l’attrice spagnola, sottolineando la sua capacità di emozionare e divertire nell’ambito della stessa fiction. Le foto che ritraggono le tre protagoniste femminili, Vanessa, ovviamente, Giorgia Surina e Chiara Francini ha collezionato un numero consistente di emozioni lasciate dai fan sulla pagina Facebook ufficiale della fiction: tutti innamorati della nuova intuizione Rai e tutti soddisfatti di aver trascorso la serata davanti alla tv a rilassarsi tra uno sguardo complice e un rimprovero di Lino Guanciale a Vanessa Incontrada. Anche l’avvocato, infatti, ha riscosso la sua buona dose di successo, complice anche l’aspetto fisico che sembra colpire in modo particolare il pubblico femminile. A completare un mix vincente di ingredienti, le battutine ironiche, come quella relativa allo smalto di Lisa che raccoglie un bel po’ di like e di risate su Facebook. Siamo alla prima puntata, è vero, ma pare proprio che il debutto sia stato accolto con rose volanti e non con pomodori marci. L’esordio è sempre il momento più difficile e, superato questo, sembrerebbe a pieni voti, la strada per il cast tecnico e artistico di Non dirlo al mio capo non è che in discesa. Una torta con candeline sorretta dal trio di protagoniste è l’epilogo perfetto di una serata vincente. E tutte e 3, felici, ringraziano per la compagnia del pubblico e danno appuntamento a tutti alla prossima puntata. (Maria Laura Leo)

Ha preso il via, questa sera, la nuova fiction di Rai Uno Non dirlo al mio capo. Nei panni della protagonista una bravissima Vanessa Incontrada, ancora una volta impegnata in una serie tv che si prospetta un grande successo di pubblico. Dopo Un’altra vita, infatti, in cui interpretava una madre attenta e una professionista stimata e responsabile, la vediamo in un vestito totalmente diverso e leggermente “sgualcito”. Lisa, infatti, è tutt’altro che perfettoa, non aveva un lavoro e, quando lo trova, è costretta a svolgere compiti ben lontani dalle sue capacità, pur essendosi da subito dimostrata bravissima nel risolvere i casi dei suoi clienti. Lo cerca, questo lavoro, disperatamente, lo trova, lo perde e lo riacquista. Il suo personaggio è instabile, sbadato e inaffidabile, ma simpatico e amorevole, due qualità che sicuramente le faranno guadagnare l’affetto del pubblico che già l’ha amata sin dai tempi di Zelig. Oggi la vena comica non è stata del tutto abbandonata, perché gli atteggiamenti di Lisa fanno sorridere e inteneriscono. La sua goffaggine, i suoi disperati tentativi di tenere le redini di due vite parallele, il suo amore materno nascosto agli occhi del bello e cinico avvocato Vinci sono tutte caratteristiche che le regalano punti preziosi nella classifica dei personaggi più amati della tv italiana. Che riesca, la nostra Vanessa, a raggiungere livelli di popolarità e di affetto pari a quelli del suo predecessore, in termini di fiction, il seguitissimo Don Matteo?  – Nei panni di Enrico, in Non dirlo al mio capo, troviamo un altro voto per niente sconosciuto alla fiction di Rai Uno. Dopo le due fortunatissime stagioni di Che Dio ci aiuti, infatti, Lino Guanciale indossa nuovamente la toga di avvocato e passa dall’essere Guido Corsi all’essere Enrico Vinci. Cinico, sprezzante dei sentimenti, arrivista, opportunista e manipolatore. E’ questo il ritratto che ci è stato fornito, almeno inizialmente e al livello più esterno della sua corazza, di Enrico. L’avvocato per alcuni aspetti si presenta come un personaggio molto simile a quello di Guido, se non fosse che, in quel caso, l’amore per Azzurra e per il figlio di sua moglie hanno a poco a poco messo a nudo i suoi veri sentimenti. In questo caso c’è da dire che è stata mostrata qualche piccola sfumatura di tenerezza nel grigiore della sua personalità quando i ricordi del fratello morto hanno offuscato la sua memoria. Chissà se, anche in questo caso, l’amore scioglierà il nodo di ghiaccio che stringe il cuore di Enrico e lo lascerà libero di vivere una vita fatta di sentimenti che vanno oltre il solo successo sul lavoro.  – Non dirlo al mio capo, seppure in chiave ironica e simpatica, affronta dei temi particolarmente attuali. Primo fra tutti, quello di una donna che, laureata con il massimo dei voti, alla ricerca di lavoro, non riesce assolutamente a trovarlo. Lisa rappresenta i giovani di tutta Italia che escono dall’università pieni di speranze e di sogni e si scontrano con la realtà, rimbalzando su di essa e vengono puntualmente spinti in un angolo. A maggior ragione se si parla di madri che non vogliono dedicare esclusivamente la loro vita ad accudire i propri figli, ma vogliono coniugare il loro amore materno all’attività lavorativa, così da realizzarsi professionalmente oltre che personalmente. Ma la società odierna si oppone a questo modello di donna lavoratrice e lo respinge con forza. Vengono assunte amanti di avvocati facoltosi, collaboratrici pronte a vendersi per avere una stanza tutta per loro nell’ufficio del capo e gente che ha viaggiato in Tibet, come fa notare Lisa in apertura di puntata. Quello che ci viene descritto è un paese in cui la meritocrazia e i sacrifici fatti dai giovani italiani per raggiungere la tanto agognata laurea sembrano finire nel dimenticatoio per fare spazio a sotterfugi e mezzucci che niente hanno a che fare con le reali capacità delle persone. In questo contesto, la famiglia rappresenta l’unica ancora di salvezza, l’unico motivo per cui Lisa continua a sopportare umiliazioni e sfruttamenti, l’unica marcia che permette alla sua auto in corsa di non fermarsi mai, neppure quando la benzina manca e quando c’è qualche spia rossa accesa sul display. Lisa è la donna che non si arrende al mondo che la circonda e, sicuramente, dimostrerà quanto sia importante andare avanti e non darsi mai per vinte. (Maria Laura Leo) – La seconda puntata di Non dirlo al mio capo vede Lisa ancora alle prese con i problemi lasciati da suo marito: una lettera dell’assicurazione la avvisa che l’amante dell’uomo sarà chiamata a deporre. L’avvenimento è molto importante per la protagonista, che finalmente potrà guardare negli occhi colei che le ha indirettamente rovinato la vita. Lisa sarà molto combattuta perché non saprà se cedere alla vendetta oppure affidarsi al suo buon senso. Lo studio, intanto, si troverà ad affrontare una so difficile che vedrà Enrico impegnato nella difesa di una compagnia aerea responsabile di un incidente durante il quale hanno perso la vita tre ragazzi. La corrente elettrica che continua a saltare non sarà d’aiuto e costringerà Enrico e Lisa ad avvicinarsi notevolmente. Romeo, intanto, verrà ricoverato e chiederà aiuto a Mia per completare una lista di cose che aveva intenzione di fare prima di essere sottoposto all’intervento. Nello studio Vinci ci sarà aria di rinnovamento e, perciò, Enrico deciderà di preparare una festa. Facendo pulizie, però, l’avvocato troverà un vecchio biglietto di suo padre che lo porterà a scavare nel passato della sua famiglia. Mia, senza darlo a vedere, attenderà con ansia il ritorno di Romeo, ma non sarà l’unica ad essere interessata al ragazzo. Marta, nel frattempo, cercherà di convincere Lisa a riassaporare la sua vita da single, dirigendola verso massaggi rilassanti, shopping e aperitivi. Grazie a questo intervento tempestivo, Lisa arriverà alla festa decisamente raggiante. 

Mentre il protagonista di Non dirlo al mio capo riprende un vecchio filmino d’infanzia che ritrae lui e suo fratello prima della morte di quest’ultimo, ignaro del fatto che Lisa è in studio per prendere un biglietto del dottor Ferri. L’intenzione è quella di inviare una mail finta per smascherare il suo odio nei confronti delle donne con figli. In realtà Enrico ha gia scoperto tutto e ha agito in modo da costringere Ferri a dire la verità. Mentre l’avvocato si alza dalla poltrona rimane bloccato con la schiena. Lisa si offre di aiutarlo a sbloccarsi ricorrendo ad una vecchia tecnica usata con suo marito. Il tentativo funziona. Lisa approfitta del momento per far leva sulla coscienza di Enrico riguardo alla storia di Romeo, ma l’avvocato sembra non voler rinunciare al suo lavoro. L’atmosfera si fa molto intima tra di loro, ma quando Enrico inizia a fare delle avance alla sua praticante, Lisa scappa via. L’indomani l’avvocato legge il nuovo contratto a Elsa, ma la donna, nel guardare la sua bambina, decide di rinunciare al suo vecchio lavoro e di continuare a fare la segretaria. Mia, intanto, arrabbiata con Romeo, va a gettare del terreno sulla sua barca, convinta che non la userà più per via della sua scelta di morire. Anche Lisa va lì, si scusa con la figlia e le spiega la situazione. La protagonista di Non dirlo al mio capo ingaggia Perla come baby sitter per i suoi figli. Proprio mentre Lisa lo comunica a sua figlia, vede Enrico al porticciolo: è lì per avvisare Romeo che non seguirà più il suo caso. L’avvocato racconta al ragazzo dell’incidente di suo fratello, avvenuto nello stesso posto in cui si trovano ora. Tommy è caduto in acqua quando era in barca con Enrico che era convinto si trattasse di uno scherzo. L’avvocato invita Romeo a valutare l’ipotesi che, con la sua morte, la sua famiglia non sarà più la stessa e che Antonio diventerà proprio com’è adesso lui. Quella sera Enrico va a trovare suo padre alla casa di cura portando con sé lo scatolone contenente i vecchi filmini che ritraggono lui e suo fratello in barca insieme da bambini. Il giorno dopo, Enrico decide di allestire una palestra nell’archivio, nonostante la convinzione di Marta che quella stanza sarebbe diventata la sua. Lisa osserva la collega e il suo capo e intuisce che tra i due c’è un feeling che va oltre il semplice rapporto lavorativo.

Tornata a casa, la protagonista di Non dirlo al mio capo, spulcia le carte del caso Torrini. Silvia non è sua figlia ed è per questo che l’uomo è scappato via di casa. All’insaputa di Enrico, Lisa organizza un incontro tra Silvia e suo padre per farli riappacificare. Proprio mentre i due parlano nella sala riunioni, l’avvocato Vinci rientra in studio. Lisa decide di affrontare il suo ex capo, lo raggiunge in ascensore e lo accusa di essere un maschilista. I due protagonisti restano bloccati in ascensore. Enrico soffre di claustrofobia e Lisa prova a calmarlo invitandolo a pensare a qualcosa di bello della sua infanzia. Il padre aveva una barca e gli faceva tenere il timone, questo è il suo ricordo felice. Enrico, intanto, tiene le mani di Lisa ben strette. Proprio mentre i due si stanno avvicinando, l’ascensore si sblocca ed Enrico torna ad essere freddo e distaccato come al solito. Enrico caccia via Lisa, ma proprio in quel momento Silvia esce dalla sala riunioni soddisfatta della pace fatta con suo padre. L’avvocato dà a Lisa appuntamento al giorno dopo e le fa notare di essere a conoscenza del fatto che non si tratta della praticante di Giorgi, che si chiama Elisa ed è la sua amante. Questo ha portato Vinci a scegliere lei, oltre al fatto di aver capito che Lisa è veramente disperata. L’eroina di Non dirlo al mio capo cerca di riconciliarsi con la figlia e, per farlo, la accompagna in piscina dove ci sono tutte le sue vecchie amiche. Mia confida alla madre di sentire la mancanza del padre. Lo stesso giorno Enrico va a trovare suo padre in una casa di cura, ma l’uomo non si ricorda di lui ed è convinto di avere un figlio, di nome Tommy, di soli 13 anni. Enrico ricorda a suo padre che Tommy è morto tanto tempo fa, ma l’uomo gli fa notare che non è morto, è stato lui ad ucciderlo. Lisa, intanto, continua ad avere le visioni di se stessa come donna in carriera e mamma perfetta. Di fronte all’avvocato Vinci, Lisa tentenna perché non si è resa conto di aver scambiato la sua agenda con quella di sua figlia Mia. Nell’ufficio di Enrico, improvvisamente, si intrufola un bambino. L’avvocato cerca di mandarlo via con l’aiuto di Lisa, ma il piccolo dice di aver bisogno di un avvocato che lo aiuti a rifiutarsi di donare il midollo a suo fratello malato. Si tratta di Romeo, l’amico di Mia. Il bambino continua a rifiutarsi e i genitori spiegano che Romeo ha un tumore al sangue ed è stato consigliato loro di fare un altro figlio proprio per assicurare al maggiore un trapianto di midollo. Mentre i genitori di Antonio e Romeo parlano della loro storia, Enrico ripensa a quanto è accaduto a lui e a suo fratello.  L’avvocato senza scrupoli di Non dirlo al mio capo corre ad un appuntamento con una cliente e, con sua grande sorpresa, scopre che la donna ha una bambina molto piccola. La donna è lì per un demansionamento legato alla sua gravidanza. Nonostante gli sforzi di Lisa di arrivare in tempo all’incontro con i genitori di Mia, la donna arriva in ritardo e, subito dopo, scappa nuovamente in ufficio. Mentre la Romeo e Mia vanno insieme al mare e scherzano amichevolmente schizzandosi con l’acqua, la madre del ragazzo viene a conoscenza del fatto che qualcuno ha avvisato i servizi sociali. Giuseppe, intanto, reclama la madre, ma trova semplicemente la sua vicina che li sfama. Romeo non prende bene la notizia dei servizi sociali e pubblica sui social network un post pieno di rancore. Nonostante questo Enrico procede con i suoi programmi, scatenando l’ira di Mia, che non capisce come sua madre possa permettere che la vita di Romeo sia messa a rischio in questo modo. I problemi di Lisa non terminano in ufficio, perché tornata a casa la donna trova Giuseppe furioso con la madre che ha dimenticato di preparargli il vestito da mago e la figlia ancora arrabbiata per la storia di Romeo. Presa dallo sconforto, Lisa va da Perla a sorseggiare Martini insieme a lei. 

Dopo aver accompagnato i ragazzi a scuola, la protagonista di Non dirlo al mio capo chiede al piccolo Giuseppe di far sparire tutti i giocattoli. Il bambino, dispiaciuto, dice che così facendo sembra anche a lui di essere sparito. Mia, intanto, non vive in maniera piacevole il primo giorno di scuola. Lisa, in ufficio, viene scambiata per l’inserviente da una donna che le anticipa la breve durata del suo lavoro nello studio dell’avvocato Vinci. Quest’ultimo arriva lanciando a Lisa, chiamata da lui Simona, una serie di ordini che nulla hanno a che vedere sui casi da seguire. Mia viene raggiunta dalle sue vecchie compagne di classe che le fanno notare di essere diventata improvvisamente povera. La ragazza scappa via da scuola, ma mentre si allontana viene raggiunta da un suo compagno di classe in motorino. Mia chiede a Romeo di portarla con sé e insieme salgono su una barca che, a detta dell’amico, è sua. Romeo ha delle cicatrici sul corpo: si tratta dei segni lasciati dai farmaci che assume in attesa di un trapianto di midollo. La praticante di Non dirlo al mio capo viene contattata dalla scuola di Giuseppe che si è ammalato. Lisa non ha alternative se non portare con sé il bambino mentre sbriga le commissioni affidatele da Enrico. Arrivata dal signor Torrini, cerca di far capire all’uomo che sua figlia Silvia non c’entra niente con il tradimento della moglie. Poco dopo Lisa riceve una telefonata che la avvisa di quello che ha fatto Mia. La ragazza chiede a sua madre spiegazioni sul fatto di essere rimasti senza soldi e, di fronte all’ammissione di Lisa, dice di odiarla e la accusa della morte di suo marito. La stessa sera Lisa riceve una telefonata da parte di Enrico che la licenzia. Presa dall’ansia e dalla rabbia, Lisa esce in balcone e vede sua figlia che fuma. In quel momento la donna viene sorpresa dalla nuova vicina che crede si tratti di una ladra. Le due iniziano a chiacchierare sorseggiando un martini. Lisa confida alla donna di aver scoperto il tradimento del marito con una francese. 

Non dirlo al mio capo si apre con l’immagine di Lisa ad un colloquio di lavoro e un racconto della sua vita: 34 anni, vedova, due figli a carico. Laureata in giurisprudenza con il massimo dei voti, i suoi colloqui finiscono tutti inesorabilmente male quando pronuncia la parola “figli”. Lisa va a prendere Mia e Giuseppe a scuola, quando riceve una telefonata da parte della banca: suo marito ha lasciato un’ipoteca sulla casa, la cui rata non viene pagata da molto tempo. Se Lisa non troverà i soldi per saldare il pagamento, la casa le verrà pignorata. La donna esce dalla banca in lacrime e finge davanti ai suoi figli dicendo di essere stata chiamata per una semplice firma. Nel compiere la manovra di retromarcia, Lisa graffia l’auto di un uomo che vede allontanarsi. Sotto suggerimento di Giuseppe, la donna visita lo studio dell’avvocato Vinci, proprietario dell’auto, per chiarire l’accaduto. Proprio mentre Lisa si trova lì, una praticante va via disperata, tra la disperazione della segretaria che deve cercare una nuova collaboratrice in pochissimo tempo. La protagonista di Non dirlo al mio capo ne approfitta per fingersi la nuova praticante mandata dall’avvocato Giorgi. Mentre Enrico analizza la donna che si trova di fronte, scorge un tatuaggio con dei nomi. L’avvocato chiede se si tratti dei nomi dei figli, perché lui non può assumere praticanti con figli. Lisa risponde prontamente dicendo che si tratta di ex fidanzati, compreso il nome di Mia, rispetto al quale si definisce una persona aperta. Rimasta sola Lisa inizia a vedere nello specchio l’immagine di se stessa se non avesse avuto figli e non si fosse sposata. Tornata a casa la donna racconta a Mia dell’accaduto, omettendo il fatto di aver mentito sui suoi figli. Prima di andare a letto, Lisa vede di nuovo se stessa nello specchio, questa volta in versione “mamma responsabile”. La visione le fa notare come il lavoro rischia di portarle via troppo tempo da dedicare, al contrario, ai figli. Al suo risveglio, scosso da un incubo che le ricordava il momento in cui le è stata comunicata la morte del marito, Lisa trova la sua camera da letto allagata per un guasto alla lavatrice e i figli intenti a litigare. 

La bella Vanessa Incontrada torna su Rai 1 come protagonista della nuova serie “Non dirlo al mio capo”, targata Lux Vide. L’attrice spagnola è Lisa una “mamma sotto copertura”. Lisa infatti per ottenere il posto di lavoro nello studio di legale di Enrico (Lino Guanciale) mentirà sulla sua situazione familiare: single e senza figli. In realtà Lisa è vedova e mamma di due ragazzi. “Lisa fa e deve gestire contemporaneamente mille cose, per questo è un po’ supereroe anche se credo che sia una capacità che noi donne abbiamo nel Dna. Io poi sono cresciuta in una famiglia molto matriarcale. Sono stata abituata ad avere intorno donne che, rimaste sole, sapevano fare tutto”, ha detto la Incontrada come riportato dall’Ansa.

Giorgia Surina è una delle protagoniste di “Non dirlo al mio capo”, la nuova fiction di Rai1 in onda da stasera, giovedì 28 aprile 2016. La Surina interpreta Marta, l’antagonista di Lisa Marcelli (Vanessi Incontrada). “È una donna moderna, contemporanea. È il ritratto della donna che trovi oggi negli uffici. Una donna che lavora tutti i giorni e che ha sacrificato la sua vita intima per il lavoro, per diventare socia dello studio in cui lavora. Per lei è la sua massima realizzazione. Purtroppo come molte donne oggi ha perso di vista forse il vero senso della felicità e della vita. Lei lo cerca nel lavoro ma non lo trova. Si è costruita una grande bugia, illudendosi che diventare socia significhi vincere. Ha perso di vista i valori dell’amicizia e della stima professionale”, ha detto Giorgia Surina ai microfoni di Blogo presentando il suo personaggio. Ovviamente la situazione di Marta nello studio di Enrico Vinci (Lino Guanciale) cambierà con l’arrivo di Lisa, le due donne diventeranno rivali non solo sul piano professionale, ma anche su quello amoroso: “Marta sente Lisa come una minaccia perché ha una serie di elementi che lei non ha: semplicità spiazzante, genuinità e bontà. E poi Lisa inizia a legare con il capo, con cui Marta ha una tresca…”. 

Questa sera, giovedì 28 aprile 2016, debutta su Rai 1 la nuova serie “Non dirlo al mio capo” con protagonisti Vanessa Incontrada e Lino Guanciale. Dopo il successo di “Don Matteo”, la Lux Vide propone una nuova fiction diretta da Giulio Manfredonia. La protagonista è Lisa Marcelli, interpretata da Vanessa Incontrada, vedova da 6 mesi, con due figli – Mia e Giuseppe – da mantenere e innumerevoli debiti sulle spalle. Per ottenere il posto come praticante nello Studio Legale del cinico e affascinante avvocato Enrico Vinci (Lino Guanciale), Lisa deve fingere di essere single e non avere figli. Per lei inizia così una doppia vita: praticante glamour ed efficiente di  giorno, mamma e casalinga disperata la sera. Le cose si complicheranno ulteriormente quando Lisa si ritrova attratta, ricambiata, da Enrico, che nasconde un doloro passato. Per fortuna c’è Perla (Chiara Francini), la vicina di casa eccentrica e divorziata, che aiuta Lisa a badare ai suoi figli: Giuseppe (Davide Pugliese) soffre per la perdita del padre e l’improvvisa assenza della mamma, mentre Mia (Ludovica Coscione) si lega a Romeo (Saul Nanni), un adolescente malato in lotta tra la vita e la morte. Ma fino a quanto potrà reggere la bugia di Lisa?

Lisa è rimasta vedova da sei mei e ora si ritrova da sola a badare ai due figli e con un’ipoteca sulla casa da pagare. Laureata in legge, Lisa fa di tutto per essere assunta come praticante dall’avvocato Enrico Vinci, anche raccontare una piccola bugia: ovvero di essere single e senza figli. Lisa ottiene il posto ma deve dimostrare di meritarselo. Il primo caso che dovrà affrontare è quello di una giovane donna che accusa il padre di aver raggirato la madre in punto di morte.

Lisa cerca di incastrare le sue due vite grazie a Perla , l’eccentrica vicina di casa. Lo studio di Enrico deve affrontare il caso di una donna denuncia un caso di mobbing a seguito della gravidanza. Anche il piccolo Antonio chiede aiuto allo studio Vinci per difendersi dalle pressioni dei genitori: suo fratello Romeo (Saul Nanni), nuovo compagno di scuola di Mia, è malato di leucemia e ha bisogno di un trapianto di midollo. Solo Antonio risulta essere compatibile…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori