APRI GLI OCCHI/ Su Iris il film con Penelope Cruz e Eduardo Noriega. Le curiosità sulla pellicola (oggi, 7 aprile 2016)

- La Redazione

Apri gli occhi, in onda oggi 7 aprile 2016 su Iris, a partire dalle ore 21.00. Andiamo a scoprire la trama di questo film, il cast e tutti i dati salienti della pellicola.

Iris_Logo_2013_439
Il film in onda su Iris

Andiamo a scoprire un paio di notizie sul film in onda oggi su Iris alle ore 21.00, ‘Apri gli occhi’. Il film al Premio Goya, gli Oscar spagnoli, nel 1997 per la miglior regia, ha fatto manbassa di nominatrion: il miglior montaggio, miglior film, miglior attore protagonista Eduardo Noriega, il miglior trucco, la migliore sceneggiatura originale e altre. Una menzione d’onore al Festival di Berlino dello stesso anno è inoltre toccata al regista per il suo lavoro. La pellicola ha inoltre vinto al Tokyo International Film Festival 1998 il Grand Prix, come miglior film. La fotografia è stata affidata ad Hans Burman, il montaggio a María Elena Sáinz de Rozas e le musiche ad Alejandro Amenábar e Mariano Marín.

La pellicola in onda oggi su Iris alle 21.00 è un film del 1998, diretto da Alejandro Amenábar: Apri gli occhi (titolo originale: Abre los ojos). I protagonisti sono: Eduardo Noriega, Penélope Cruz, Fele Martínez, Najwa Nimri e Chete LeraDal film è stato tratto un remake a Hollywood, Vanilla Sky, diretto stavolta da Cameron Crowe, in cui Penelope Cruz interpreta lo stesso ruolo.

– Cesar (Eduardo Noriega) è un giovane benestante di Madrid, detenuto in un ospedale psichiatrico giudiziario. Accusato di omicidio, ha il viso completamente sfigurato e celato da una maschera di protezione. È proprio lui a raccontare cosa gli sia successo a uno psichiatra, iniziando dalla sera in cui festeggiando il suo compleanno, l’amico Pelayo (Fele Martinez) gli aveva fatto conoscere una bellissima donna, Sofia (Penelope Cruz), di cui si era immediatamente invaghito. Il rapporto instauratosi tra i due aveva però destato la gelosia di Nuria (Najwa Nimri), la sua precedente fiamma. La donna, dopo averlo fatto entrare nella sua autovettura, accampando una scusa, aveva dato vita a un incidente gravissimo, nel corso del quale lei aveva trovato la morte e Cesar era rimasto sfregiato. Lo stesso Cesar, una volta ristabilitosi, aveva cercato quindi di rimettersi in contatto con Sofia, che però non sopportando evidentemente il suo aspetto, aveva a sua volta provato ad allontanarlo. A sorpresa, però, il giorno dopo era stata proprio lei a tornare da lui, per rivelargli di amarlo. Quando Cesar era riuscito a ritrovare il suo aspetto originario, grazie a un intervento chirurgico, era quindi tornato insieme a Sofia, ma a sorpresa, dopo una notte di passione, si era ritrovato al fianco Nuria. Esterrefatto per la piega presa dagli eventi, il ragazzo aveva stordito la ragazza per poi legarla al letto e correre alla più vicina centrale di polizia al fine di svelare quello che credeva essere un vero e proprio complotto. Secondo lui, infatti, Nuria non aveva fatto altro che fingere il suo decesso, in modo da sottoporlo a una vera e propria tortura di carattere psicologico. Le sue parole, però, non avevano tardato a spingere gli altri, compreso Pelayo, a ritenerlo impazzito, anche perché Cesar non era riuscito più a districarsi tra le immagini ricorrenti di Nuria e Sofia. Alla fine la situazione era perciò sfociata nel suo logico epilogo e Cesar, proprio mentre stava facendo l’amore con Sofia l’aveva uccisa, soffocandola per mezzo di un cuscino. Proprio per questo motivo era finito all’ospedale psichiatrico giudiziario, in cui il medico sta cercando di ricostruire le origini del suo malessere psicologico. Il percorso terapeutico accelera notevolmente quando Cesar, guardando la televisione, crede di riconoscere una persona che appare in maniera ricorrente nei suoi sogni. Si tratta di un ricercatore della Life Extension, un’impresa diventata nota promettendo l’immortalità. La chiave di tutto è la criogenizzazione dei cadaveri in modo da mantenerli sino a quando l’avanzamento tecnologico ne consentirà il ritorno in vita. Quando la sua storia viene a galla, Cesar e il suo medico vengono scortati dalle forze dell’ordine nella sede dell’azienda, per far definitivamente luce sugli eventi. Una visita nel corso della quale si apprende che il ragazzo aveva un accordo con la Life Extension, tanto da fuggire in preda al panico. Riuscito a scappare, in modo rocambolesco, Cesar riconosce Edmundo, una persona che aveva avuto modo di incontrare in un locale notturno, il quale è in effetti un sostegno fornito dall’azienda a coloro che non riescono più a capire il confine tra sogno e realtà. Sarà lo stesso Edmundo infatti a svelare la realtà e a precisare come Cesar, rimasto sfigurato durante l’incidente, non aveva retto alla nuova situazione suicidandosi. La sua vita successiva è il frutto di un accordo con la Life Extension, un sogno dal quale sono stati rimossi gli ultimi istanti della sua precedente esistenza. Sogno che si è però ormai tramutato in un vero incubo, dal quale lo stesso ragazzo chiede di poter uscire. L’unico modo per farlo è lanciarsi nel vuoto dall’edificio della Life Extension, con un volo al termine del quale si ritrova nel 2145, mentre una donna gli chiede di aprire gli occhi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori