BONES 10 / Anticipazioni puntata 7 aprile 2016: Bones scopre la verità su Booth e lo caccia di casa!

- La Redazione

Bones 10, anticipazioni puntata di oggi, giovedì 7 aprile 2016, su Top Crime in prima visione Tv. Cam e Booth partono per l’Iran per aiutare Arastoo ad indagare sulla morte di un ragazzo.

bones_R400
Bones 10, in onda su Top Crime

Nella prima serata di oggi, giovedì 7 aprile 2016, Top Crime trasmetterà due nuovi episodi della serie Bones 10, in prima visione Tv assoluta. Le puntate che andranno in onda sono la diciannovesima e la ventesima, dal titolo “Omicidio in Medio Oriente” e “La donna nel vortice“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: il corpo della giovane Molly Delson viene ritrovato nelle vicinanze di un fiume in un forte stato di decomposizione, nonostante siano trascorsi solo 4 giorni dalla scomparsa. Intanto, Daisy (Carla Gallo) viene corteggiata da un ragazzo che frequenta il suo stesso corso di yoga. Aubrey (John Boyd) sospetta che il responsabile sia il ragazzo che ha trovato Molly, per via dei precedenti, ma la Brennan (Emily Deschanel) crede che Molly fosse vittima d’abusi dalla prima infanzia. Più tardi, scopre in realtà che le fratture erano dovute all’obesità della ragazza. Hodgins (T.J. Thyne) scopre che la vittima è stata imbavagliata e che quindi è stata rapita prima di essere uccisa. Grazie al diario di Molly, la squadra scopre che veniva bersagliata da alcune compagne di scuola, mentre la Brennan trova tutti i testi che ha scritto nella sua camera. Vicino al fiume viene trovata anche una borsa, dentro cui Hodgins trova una forbice che individua come arma del delitto. Da alcune tracce risale a Cayla (McKaley Miller) che secondo Booth (David Boreanaz) ha compiuto il delitto assieme ad altre due compagne di stanza, ma la Brennan non è convinta. Una seconda analisi, mette in evidenza alcune tracce di lidocaina e che quindi Molly era insensibile al dolore al momento del delitto, ma che era rimasta cosciente. La Brennan capisce d’improvviso che in realtà Molly si è suicidata e che ha cercato di incastrare le ragazze per vendicarsi delle loro angherie. Alex Rockwell (Gabriel Salvador) viene condannato a morte per alcuni delitti, grazie alle prove rilevate in precedenza dalla Brennan. La patologa inizia a ripensare al caso e conclude che in realtà il detenuto potrebbe non essere colpevole. Bones è sicura che alcune prove conducano altrove, ma ha a disposizione solo 48 ore di tempo prima che Rockwell venga giustiziato. Secondo la Brennan gli omicidi sono tutti collegati ed uno di questi non è riconducibile all’imputato, ma il giudice non vuole annullare l’esecuzione. Accetta tuttavia che i corpi vengano riesumati e che Bones possa rifare le autopsie. Intanto, Angela confessa ad Hodgins di pensare che un trasferimento a Parigi potrebbe portare entranbi a vivere una vita normale. Le ore trascorrono veloci e nessuno degli specialisti riesce a rilevare nulla di nuovo. Durante la notte, Booth capisce che tutte le vittime sono state uccise con una cadenza precisa e che il vero killer potrebbe aver ucciso ancora. La squadra individua un’area in cui si potrebbe trovare il nuovo rifugio del killer e Cam (Tamara Taylor) incarica Angela di coordinare le ricerche dell’FBI. Aubrey riesce ad individuare un impianto abbandonato dove viene ritrovata un’altra vittima, ma la giudice vuole le prove che Rockwell non abbia ucciso le vittime collegate alla sua condanna. A pochi minuti dall’esecuzione, la squadra scopre che le vittime sono collegate tutte a Roger Flender (Jason Gray-Stanford), uno degli amici di Rockwell. A caso chiuso, Hodgins decide di accettare l’idea di Angela di trasferirsi.

Arastoo si trova ancora in Medio Oriente e viene rapito da un parlamentare che lo incarica di scoprire chi ha ucciso il figlio. Cam e Booth decidono di raggiungerlo per sostenerlo nelle indagini, mentre gli specialisti coordinano il lavoro da remoto. Più tardi, l’allibratore di Booth minaccia Bones per via di un pagamento mancato e la patologa decide di cacciare il marito di casa.

Bones è convinta che Booth debba rimanere lontano da casa, anche se l’agente continua a frequentare le riunioni dei Giocatori Anonimi. Intanto, il corpo di una donna viene ritrovato vicino ad un lago e la squadra scopre che era una fervente collezionista di barattoli per i biscotti. Booth inizia a rispecchiarsi nel caso e nella vita della vittima, compresi i problemi che aveva con la figlia. Aubrey invece inizia a provare una forte attrazione per la Warren.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori