BANSHEE 4 / Anticipazioni puntata 13 maggio 2016: Job è vivo!

- La Redazione

Banshee 4, anticipazioni puntata di venerdì 13 maggio 2016, in prima Tv assoluta su Sky Atlantic. Lucas e Carrie trovano Job, costretto a sevizie. Lucas scopre che Rebecca era incinta.

Banshee
Banshee 4, in prima Tv su Sky Atlantic

Nella prima serata di oggi, venerdì 13 maggio 2016, Sky Atlantic trasmetterà due nuovi episodi della serie Banshee 4, in prima Tv assoluta. Le puntate che andranno in onda sono la terza e la quarta, dal titolo originale “Job” e “Innocent might be a bit of a stretch“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: due anni dopo gli ultimi eventi, Brock (Matt Servitto) è diventato Sceriffo di Banshee e seguendo le tracce dell’auto di Rebecca (Lili Simmons), trova Lucas (Antony Starr) in una baita in montagna. Il suo aspetto è trascurato, lo sguardo spento per il senso di colpa per la morte di Job (Hoon Lee), di cui è ancora convinto. La cosa peggiora quando Brock, all’interno della nuova stazione di Polizia, gli rivela che Rebecca è stata uccisa in modo analogo ad altri delitti recenti. Per escluderlo dai sospettati, Brock gli chiede di effettuare un test ed incarica l’agente Nina Cruz (Ana Ayora) di riportarlo indietro. Intanto, anche la vita di Carrie (Ivana Milicevic) è cambiata dopo la morte del marito. Il rapimento e le torture subite inoltre non le hanno risparmiato l’allontanamento dei figli da parte degli assistenti sociali. Per poterli riavere, deve sottoporsi a diverse visite specialistiche, sfogando la propria rabbia nell’assicurare la giustizia lungo le strade della città. Anche Proctor (Ulrich Thomsen) è sconvolto per la morte della nipote ed in un secondo momento indirizza Lucas verso Aaron Boedicker (Mark Colson), un trafficante con cui Rebecca aveva cercato di mettersi in affari nel passato. Dopo diverse torture, Boedicker giura di non essere coinvolto con la morte di Rebecca, ma rivela a Lucas che il nipote aveva una relazione con la ragazza. Brock, Calvin (Chris Coy) e Cruz arrestano un produttore ed i suoi aiutanti mentre stanno girando uno snuff movie. Subito dopo, lo Sceriffo trova Proctor nel proprio ufficio e gli dice chiaramente di sapere che Cruz riceve le soffiate solo per sistemare il suo lavoro sporco. Lucas decide di incontrare finalmente Carrie e dopo qualche freddezza iniziale, il discorso cade inevitabilmente su Job. Lucas è ancora convinto che sia morto, ma Ana gli mostra le ricerche fatte su di lui in quei due anni ed afferma di essere sicura che in realtà sia ancora vivo. Tre mesi prima, Rebecca chiede l’aiuto di Lucas per dare una lezione Boedicker perché ha violato il loro accordo, ma viene invece mal menata dai membri della sua famiglia. L’uomo intende anche farle mangiare il volto dal mastino rabbioso che tiene rinchiuso in una cella, ma Rebecca riesce a gettare n pasto al cane il nipote di Boedicker. Subito dopo, Lucas arriva a salvarla prima che la uccida con la pistola, ma la ragazza decide di allontanarsi solo dopo aver dato fuoco al capanno. Nel presente, Lucas raggiunge il nipote di Boedicker e riesce a portarlo al bar prima che Brock lo arresti. Elijay (Jesse Boyd) gli riferisce di indagare su Proctor, dato che Rebecca era terrorizzata dallo zio. Più tardi, Proctor incontra un membro del cartello a cui propone di unirsi negli affari, ma Loera (Nestor Serrano) vuole prima verificare che sia realmente in grado di rifornirlo. Su pressione di Proctor, il regista viene prosciolto, ma Carrie lo scopre e lo tortura. Proctor invece scopre di Elijay e lo uccide. Intanto, Job si ritrova rinchiuso nudo all’interno di una cella, dove viene sottoposto a brutali sevizie.

Brock e Carrie scoprono dove si trova Job e riescono a salvarlo dai rapitori. Intanto, Proctor prende con sé una ragazza che gli ricorda la nipote, ma i ricordi degli scontri continui con Rebecca lo porta a rifarsi sulla sconosciuta. Più tardi, l’autopsia rivela che Rebecca era incinta di Lucas, fattore che scatena il suo arresto.

Proctor accede al carcere con l’intenzione di uccidere Lucas, ma l’FBI si intromette nel caso del serial killer e fa cadere ogni accusa, dato che nel frattempo è stata uccisa un’altra vittima. Il padre di Calvin intanto viene fatto uscire di prigione, mentre Job inizia a vivere con Carrie e visto che non riesce a stare da solo, si unisce a lei come vigilante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori