QUANDO MENO TE LO ASPETTI/ Curiosità del film con Kate Hudson e John Corbett

- La Redazione

Quando meno te lo aspetti, il film in onda oggi, 11 giugno 2016, su Canale 5 alle 16.00. Nel cast della pellicola Kate Hudson e John Corbett. Trama nel dettaglio e curiosità

Foto-Mediaset
Mediaset

Il pomeriggio di Canale 5 si tinge di rosa e di buoni sentimenti con la messa in onda di Quando meno te lo aspetti. La pellicola, in onda alle 16 e 50 sulla rete ammiraglia Mediaset, porta con sè delle curiosità tutte da scoprire. Gli addetti ai lavori. per esempio, hanno riferito come durante le riprese di ?Quando meno te lo aspetti?, Garry Marshall spesso si riferisse all’attrice Kate Hudson chiamandola Goldie. Il regista statunitense, infatti, aveva diretto Goldie Hawn, madre della Hudson, nel film ?Una coppia alla deriva?. Quando gli veniva fatto notare il suo errore, l’uomo si scusava dicendo come la somiglianza tra le due donne fosse davvero impressionante.

Quando meno te lo aspetti è una commedia sentimentale del 2004. L’appuntamento con questa pellicola è previsto per sabato 11 Giugno su Canale 5, alle ore 16:00. Alla regia, troviamo Garry Marshall, noto cineasta statunitense ed autore di alcune celeberrime pellicole quali, per esempio, Pretty Woman, Paura d’amare, Se scappi, ti sposo e Pretty Princess. Anche il cast di questa produzione è davvero notevole: i due protagonisti sono interpretati da Kate Hudson e John Corbett. Altri attori che intervengono in questo film sono Joan Cusack, Hayden Panettiere, Helen Mirren, Felicity Huffman, Amber Valletta, Kevin Kilner e Spencer Breslin.

Helen (Kate Hudson) e Lindsay Harris (Felicity Huffman) sono due sorelle che hanno perso la madre in giovane età. Da allora della loro educazione si è incaricata Jenny (Joan Cusack), la loro sorella maggiore. Diventata adulta, Helen è una donna in carriera di grande successo: con ottimi risultati collabora nel dirigere una delle più prestigiose agenzie di modelle dell’intera New York. Il suo frenetico e mondano stile di vita la soddisfa e la rende molto felice. Purtroppo per lei, le cose stanno per cambiare in modo molto repentino. Sua sorella Lindsay e suo cognato (Sean O’Bryan) muoiono in un incidente stradale: i loro tre figli sono quindi diventati orfani e hanno bisogno che qualcuno si prenda cura di loro. Tutti pensano che i due defunti genitori abbiano lasciato la custodia dei tre ragazzi a Jenny, madre di due splendidi bambini: invece, all’apertura del testamento viene indicata Helen come tutore legale. La giovane si dovrà prendere cura di Audrey (Hayden Panettiere), Henry (Spencer Breslin) e Sarah (Abigail Breslin): ovviamente non sarà affatto semplice per lei conciliare l’improvvisa genitorialità con la sua frenetica attività lavorativa. La situazione si verrà a complicare in modo inatteso quando la giovane si troverà coinvolta in una liaison sentimentale con Dan Parker (John Corbett), pastore luterano che dirige la scuola in cui studiano i ragazzi. La concentrazione di Helen per il suo lavoro precipita in modo vertiginoso: viene quindi licenziata da Dominique (Helen Mirren), il suo capo. Per essere più presente in famiglia, la giovane accetta di lavorare come segretaria in un’agenzia di noleggio auto. Quando le cose sembrano andare, finalmente, per il verso giusto, la quindicenne Audrey dimostra di non avere affatto superato l’improvvisa morte dei suoi genitori: la giovane inizia a frequentare cattive compagnie e si innamora di un ragazzo turbolento. Helen capisce di non essere in grado di gestire la situazione: non è capace di trovare le parole giuste che riescano a riportare la nipote sulla retta via e che possano consolarla della sua terribile perdita. Decide di rinunciare al compito e affida la custodia dei tre ragazzi alla sorella Jenny, da sempre convinta che Helen non abbia il polso necessario per crescere dei bambini. La giovane donna, libera da responsabilità, ritrova il suo antico stile di vita: improvvisamente la sua routine, fatta di feste e disimpegno, le sembra vuota e priva di significato. Deciderà di fare di tutto per dimostrare alla sorella di essere cambiata, in modo tale da poter riportare quelli che ormai considera i suoi figlia a casa con sé.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori