Chicago PD 2/ Anticipazioni, su Italia 1 la nuova stagione: Voight nel mirino dopo la morte di Jin? (puntata oggi, 4 luglio 2016)

- La Redazione

Chicago PD 2, anticipazioni di lunedì 4 luglio 2016, su Italia 1, in prima visione Tv. Antonio sospetta di Voight per la morte di Jin; Benbeken mette una taglia su Halstead. 

chicago_pd_facebook
Chicago PD 4, in prima TV assoluta su Premium Crime

Un’inizio non semplice per il Voight (Jason Beghe), in questa seconda stagione di Chicago PD 2 che prenderà il via in chiaro stasera, lunedì 4 luglio 2016, sul piccolo schermo di Italia 1. Verranno trasmessi i primi tre episodi – dal titolo “Effetto domino”, “Vecchi amici” e “La lista” – e il primo sospettato della morte di Jin sarà proprio il Sergente. Sheldon Jin era un collaboratore dei servizi di Intelligence che, sotto costrizione, aveva iniziato a fare la spia per conto degli Affari Interni: ora sarà proprio uno dei protagonisti sulla lista nera dei probabili colpevoli. Mentre la squadra continuerà ad essere operativa – occupandosi di indagare su una rapina ad un portavalori – Voight dovrà trovare il modo di cavarsi anche di questo impiccio. Alla fine, in ogni caso, verrà a galla il coinvolgimento di Jin con gli Affari Interni: lo ha pagato con la vita?

Nella prima serata di oggi, lunedì 4 luglio 2016, su Italia 1 vivrà il debutto di Chicago PD 2, in prima Tv per le reti in chiaro. La serie poliziesca dalle tinte drama andrà in onda con i primi tre episodi, dal titolo “Effetto domino“, “Vecchi amici“, “Lista“. Il trio di produttori Michael Brandt, Derek Haas e Matt Olmstead ritorna sul piccolo schermo con le vicende del Sergente Voight, interpretato da Jason Beghe, e dagli agenti che compongono il suo Intelligence. Rivedremo quindi ancora tutto il cast al completo: Erin (Sophia Bush), Antonio (Jon Seda), Ruzek (Patrick John Flueger) e Olinsky (Elias Koteas) per quanto riguarda il team dei “duri” di Voight. A guidare la pattuglia composta da Atwater (LaRoyce Hawkins) e Burgess (Marina Squerciati), ci sarà come sempre l’algida Trudy Platti (Amy Morton). In questa seconda stagione della saga poliziesca Chicago -che andrà in onda domani con i Fire, sempre su Italia 1- ci saranno alcune novità. Entra a far parte del cast l’attore Brian Geraghty che interpreterà Sean Roman, un nuovo poliziotto che prenderà il posto di Atwater al fianco di Burgess. All’inizio fra l’abile poliziotta e l’agente conservatore non correrà buon sangue, dato che Roman non crede nella validità di una partner donna. Ovviamente Burgess non accetterà mai una cosa simile e quindi farà di tutto per fargli cambiare idea. Con il finale della scorsa stagione abbiamo vissuto la fuoriuscita invece di Jin (Archie Kao), tema che rimarrà centrale nel trittico di puntate di questa sera. La sua morte getta infatti una grossa ombra su Voight, un particolare che un leale e ligio Antonio vedrà subito come ambiguo e che farà entrare presto in contrasto i due maschi Alfa della squadra. Nel frattempo, Atwater passa di diritto all’Intelligence per l’abilità dimostrata su campo, ma la maggiore libertà di cui gode adesso sotto l’ala di Voight gli farà compiere in breve tempo un passo falso molto rischioso. Luci accese e color rosa per una coppia che fino ad ora non era stata considerata: Burgess e Ruzek. Sempre sul fronte Cupido, sarà invece un’altra coppia a scoppiare, ovvero quella formata da Halstead ed Erin. Quest’ultima in particolare vivrà un’escalation di perdizione a causa della rinnovata influenza della madre Bunny (Markie Post).

Giorni dopo la morte di Jin, Halstead mostra ad Erin una pendrive che l’informatico gli ha fatto recapitare prima di morire. All’interno, trovano dei documenti che testimoniano un coinvolgimento fra Jin e gli Affari Interni ed Halstead insinua che Voight possa averlo ucciso. Intanto, Sean Roman non fa mistero della sua opinione su Burgess: fare coppia con una donna non è il massimo. Voight nega qualsiasi evidenza, ma sfrutta i documenti per minacciare Stillwell che di contro gli ricorda il suo particolare accordo con gli Affari Interni. Sulle prime il Sergente sembra indietreggiare, ma quando la moglie di Jin, Susan (Mia Katigbak), arriva in Centrale solo per ringraziarlo di ciò che ha fatto per il marito, cambia idea e consegna tutto al Comandante.

La tensione fra Voight ed Erin aumenta in base agli ultimi eventi. Intanto, la squadra indaga su una serie di delitti in cui alle vittime è stato appuntato un dollaro al petto e che conducono verso un’attività di strozzinaggio. Il Sergente crede che una delle sue vecchie conoscenze sia coinvolta nel caso. Halstead scopre invece che qualcuno è entrato nella sua casa. Più tardi, un gruppo di uomini armati sparano su Halstead ed Erin, ma è la barista ad essere ferita mortalmente. – Halstead viene preso di mira da un sicario e Voight decide di sollevarlo dal caso per evitare che si lasci prendere dalle emozioni personali. Trovato un criminale della schiera di Benbenek, Alvin scopre che il killer potrebbe essere una sua vecchia conoscenza. Halstead si propone perché JP lo consegni al vero killer, ma gli si ritorcerà tutto contro…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori