Sottozero/ Su Iris il film con Jerry Calà e Angelo Infanti. Curiosità sul cast

- La Redazione

Sottozero: oggi pomeriggio, giovedì 18 agosto 2016, alle 17:30 su Iris appuntamento con il film commedia del 1987 con Jerry Calà come protagonista

iris_logo
film prima serata

In “Sottozero” l’antagonista di Jerry Calà è interpretato da Angelo Infanti, attore classe 1939 scomparso nel 2010. Infanti si è fatto conoscere per aver partecipato ai primi film di Carlo Verdone come “Bianco, rosso e Verdone” e “Borotalco”. Per la sua interpretazione di Manuel Fantoni in “Borotalco” vinse il David di Donatello per il miglior attore non protagonista nel 1982. Anglo Infanti ha recitato anche ne “Il padrino” di Francis Ford Coppola nel ruolo di Fabrizio. In televisione ha partecipato a numerose serie come “La piovra” nel 1984, “Don Matteo”  nel 2002, “Gente di mare 2” e “Il Capitano” nel 2007.

Oggi pomeriggio, giovedì 18 agosto 2016, alle 17:30 su Iris appuntamento con una commedia del 1987 con Jerry Calà come protagonista. Dietro la macchina da presa troviamo Gian Luigi Polidoro. La pellicola, che si intitola “Sottozero” e che dura circa un’ora e mezza, è stata girata quasi tutta nel nord Europa, precisamente in Norvegia, dove anche la vicenda narrata si svolge.

Luigi per tirare avanti fa l’operaio, ma i suoi sogni sono assai differenti. Il suo desiderio più grande è quello di riuscire ad acquistare un bar che si trova proprio di fronte a casa sua e poter cominciare a lavorare in proprio, abbandonando la vita da dipendente subordinato. A subire la frustrazione di Luigi, che vede questo suo progetto di vita mano a mano più irrealizzabile con gli anni che passano, risulta essere la moglie. Ques’ultima, in un momento di scoramento profondo, finisce con il tradirlo con un uomo che di professione fa il venditore di polizze assicurative. Luigi però lo viene a sapere e lo insegue per chiedergli spiegazioni e anche per riprendersi un vecchio orologio, un tempo di suo padre, che l’uomo si era portato via da casa dopo l’ultimo incontro con la moglie. Tuttavia, entrato in un bar, ascolta i discorsi di un italiano che anni prima è emigrato in Norvegia e che racconta come in quel paese sia possibile guadagnare davvero bene andando a lavorare per le imprese che si occupano dell’estrazione del petrolio nei mari norvegesi. A questo punto Luigi decide di rischiare e di partire per la Norvegia: nella sua testa si è infatti concretizzata l’idea di andare in Norvegia e riuscire a racimolare la somma necessaria per poter acquistare il bar dei suoi sogni e così riuscire a cambiare vita. Arrivato nel paese scandinavo dopo un lungo viaggio in treno, arriva in una base petrolifera. Lo stipendio è effettivamente ottimo, ma si deve presto scontrare con il problema della mancanza dell’Italia e della difficoltà nel farsi nuove amicizie, il che è dovuto alla sua assai scarsa conoscenza della lingua norvegese.Un giorno viene a sapere che nella stessa azienda per cui lavora vi è un altro italiano. A questo punto cerca in ogni modo di incontrarlo, ma riuscirci risulta complicato perché il suo connazionale fa un turno sempre diverso dal suo. Alla fine però riescono a incontrarsi e finiscono per l’andare entrambi a lavorare per un’altra azienda. L’uomo si chiama Antonio e potendo contare su un bell’aspetto conduce una vita tra gioco d’azzardo e belle donne. Un giorno in cui è a casa dell’uomo, Luigi rinviene il famoso orologio che gli era stato rubato a casa sua.Un giorno si verifica un grave incidente alla piattaforma e sia Luigi che Antonio rischiano la vita. Inoltre Luigi viene a conoscenza del fatto che la moglie ha riportato delle gravi fratture in seguito a un incidente automobilistico e scopre anche che la polizza che Antonio le aveva venduto era fasulla. A questo punto Luigi, dopo aver giocato d’azzardo e aver vinto, decide che è giunto il momento di rientrare in Italia. Quindi capisce che non solo Antonio è l’uomo con cui la moglie l’aveva tradito, ma anche che lei si era resa conto di quanto era accaduto con la polizza.Una volta tornato in Italia, Luigi dice alla moglie di essere venuto a conoscenza di tutto, ma di voler provare a dimenticare quanto è accaduto e di essere disposto a ricominciare una vita assieme. La moglie è molto contenta di questa sua decisione e decidono quindi di continuare a vivere insieme e cercare di superare insieme il difficile momento vissuto dal loro matrimonio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori