Storia di una ladra di libri / Il film con Geoffrey Rush e Sophie Nelisse in onda su Canale 5: il regista Brian Percival

- La Redazione

Storia di una ladra di libri, il film nella prima serata di Canale 5 per la regia di Brian Percival e con Sophie Nelisse, Geoffrey Rush e Emily Watson. La trama (oggi, 25 gennaio 2017)

Foto-Mediaset_new
film

Va in onda stasera in prima serata su Canale 5 il film con Geoffrey Rush e Sophie Nelisse ”Storia di una ladra di libri’‘. Il film è del 2013 ed è stato diretto da Brian Percival tratto da un romanzo di Markus Zusak. Il regista in questione è nato a Liverpool nel 1962 ed è noto per aver diretto alcuni episodi della serie di successo Downton Abbey e anche per North & South. Il suo debutto alla regia però arriva nel 2009 con A boy called dad. Il più grande successo della carriera rimane comunque per Brian Percival proprio il film che va in onda oggi, mercoledì 25 gennaio 2017, su Canale 5 Storia di una ladra di libri. C’è però da dire che Percival in carriera ha vinto anche un Emmy proprio per la serie Downtown Abbey.

Nella prima serata di oggi, mercoledì 25 gennaio 2017 va in onda su Canale Cinque il film drammatico Storia di una ladra di libri (The Book Thief) diretto da Brian Percival e con Sophie Nelisse, Geoffrey Rush e Emily Watson. Una pellicola nella quale il trailer (clicca qui per vederlo) racconta di una ragazzina adottata quando aveva nove anni e che è costretta a vivere nel pieno del periodo nazista in un quartiere di Berlino. Per lei la vicenda prende tratti drammatici in quanto i propri genitori adottivi vivono in una zona dove sono presenti tantissime persone di origini ebraiche e quindi sono nel mirino delle folli ideologie naziste che vorrebbero mettere in atto una spaventosa ‘pulizia’ etnica. La ragazzina trova conforto e rifugio rispetto ad una incomprensibile realtà nei libri ed in particolare si appassiona ad essi dopo averne per puro caso rubato uno. Le storie riportate sui tanti libri che legge le appassionano sempre di più ed il tutto va avanti mentre i genitori fermi oppositori della politica nazista, decidono di nascondere all’interno della propria abitazione un rifugiato ebreo. Un bellissimo film che può essere seguito anche in diretta streaming sul sito di Mediaset, cliccando qui.

Il film Storia di una ladra di libri ha ottenuto diversi riconoscimenti tra cui la Nomination ai Premi Oscar per la Miglior colonna sonora poi bissata anche ai Golden Globe. Per quanto concerne il consenso ai botteghini, complessivamente in tutti i Paesi dove è stato distribuito tra cui l’Italia, il film ha saputo incassare circa 76,5 milioni di dollari. Tra le curiosità va sottolineato come il regista della pellicola sia Brian Percivel che molti appassionati avranno avuto modo di apprezzare per aver diretto tra il 2010 ed il 2016 sei episodi della fortunata serie televisiva britannica Downton Abbey e la serie North & South senza dimenticare il film A Boy Called Dad con Ian Hart e Charlenne McKenna. La principale protagonista del film è la giovanissima attrice canadese Marie Sophie Nelisse nata nel 2000 e che ha preso parte ad altri film di un certo spessore come nel caso di La grande partita diretto da Edward Zwick.

Tra poche ore nella prime time di Canale Cinque ci sarà la messa in onda del film drammatico Storia di una ladra di libri (The Book Thief). Una pellicola del 2013 della durata di 131 minuti e la regia di Brian Percival. Il soggetto è stato tratto dall’omonimo romanzo divenuto best seller e scritto da Markus Zusak per una produzione frutto della collaborazione tra la 20th Century Fox e la Studio Babelsberg. Nel cast figurano Sophie Nelisse, Geoffrey Rush, Emily Watson, Ben Schnetzer e Joachim Paul Assbock. Andiamo a vedere la trama.

Il film è ambientato in Germania nel corso della Seconda Guerra Mondiale. Una bambina di nome Liesel (Sophie Nélisse), di nove anni, è in viaggio insieme a suo fratello Werner e sua madre. Purtroppo nel bel mezzo del viaggio Werner muore. Liesel quindi per la prima volta nella sua vita deve interfacciarsi con la morte: il fratellino poi viene seppellito in un cimitero lì vicino con la bambina che per puro caso viene in possesso di un libricino tenuto tra le mani di coloro che avevano seppellito il fratello. Poiché sua madre è incapace di occuparsi di lei, Liesel viene affidata ad una nuova famiglia. Si tratta dei coniugi Hubermann, il signor Hans (Geoffrey Rush), uomo buono che lavora come imbianchino e la signora Rosa (Emily Watson) che invece ha un carattere severo e rigido. Liesel inizia a frequentare la scuola, ma poiché ancora non sa ne scrivere ne leggere viene presa di mira dai suoi compagni, solo con Rudy (Nico Liersch), che è anche suo vicino di casa, la bambina fa amicizia. Tuttavia Liesel sa farsi valere e dopo aver fatto a botte con un compagno ed avuta la meglio, si guadagna la stima di tutti i suoi compagni e quando torna a casa Hans le insegna a leggere proprio sul manuale del becchino che la bambina aveva trovato al funerale di suo fratello. Da questo momento in poi nel cuore e nella mente di Liesel si sviluppa una passione irrefrenabile per la lettura, così la bambina inizia a leggere tutti i libri che le capitano a tiro. Liesel però si ritrova a dover essere testimone diretta del nazismo e delle sue rigide regole e soltanto grazie alla lettura che la bambina riesce a trovare una sorta di conforto di fronte a tutte le atrocità che è costretta a vedere. Inoltre Liesel stringe una forte amicizia con un ragazzo di nome Max (Ben Schnetzer), un ebreo che i suoi genitori adottivi nascondono in cantina e che come lei nutre la stessa passione per i libri.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori