HEATHER PARISI/ Il ritorno alla musica della ballerina americana (Techetechetè)

- Morgan K. Barraco

Heather Parisi sarà una delle protagoniste della puntata di Techetechetè in onda questa sera su Rai 1. Per la vigilia di Natale sentiremo canzoni in clima natalizio

heather_parisi
Heather Parisi a Techetecheté

Heather Parisi sarà una delle protagoniste della puntata di Techetechetè di questa sera, domenica 24 dicembre 2017. Per la vigilia di Natale, il programma in access prime-time di Rai 1 ha deciso di trasmettere il meglio della tv e degli artisti del passato che hanno interpretato diverse delle canzoni natalizie più tradizionali. La Parisi infatti è stata una delle interpreti di Jingle Bells, che ha intonato durante una puntata di Fantastico 4, in onda nel 1983. La celebre showgirl di origini americane ha inoltre inserito la sua versione della canzone natalizia all’interno della raccolta pubblicata nel 2004, dal titolo Le più belle canzoni di Heather Parisi, un CD antologico che racchiude i suoi più grandi successi. Non solo Cicale quindi, la canzone che le ha permesso di entrare nella gloria del piccolo schermo italiano negli anni ’80 e parte dell’album omonimo Cicale & Company, ma anche titoli come Disco bambina, Dolceamaro, Faccia a Faccia, Bambina Bambina e molti altri ancora. 

HEATHER PARISI, IL RITORNO ALLA MUSICA

Con alle spalle diversi successi musicali, Heather Parisi è ritornata nel mondo della discografia grazie al suo nuovo brano A Game. Sono trascorsi 25 anni dal suo ultimo album di inediti, ma sembra proprio arrivato il momento per la showgirl di riprendere in mano la collaborazione con il produttore Stefano Marcucci. Il nuovo singolo è stato presentato l’anno scorso durante la puntata di Nemicamatissima, che ha vissuto il ritorno sul piccolo schermo delle “acerrime nemiche” Parisi e Lorella Cuccarini. Un ruolo su cui i due simboli del volto femminile della televisione italiana hanno sempre fatto leva e da cui del resto ha spinto la Rai a puntare tutto sul format. Il brano della Parisi è cantato in inglese e appartiene al genere pop dance con texture elettroniche, senza disdegnare i sound disco tipici degli anni ’70. In questo l’ex showgirl sembra non essersi discostata molto dallo scenario musicale su cui ha incentrato parte della sua carriera. 

LA CARRIERA

Nata nel gennaio del 1960, Heather Parisi è uno dei volti più simbolici della televisione italiana degli anni ’70 e ’80. Dopo essersi trasferita a New York ad appena 15 anni, la giovane ballerina inizia a studiare all’American Ballet e vince tre anni dopo due borse di studio per la danza. A 18 anni raggiunge l’Italia per una breve vacanza, dove viene notata da un coreografo che decide di presentarla a Pippo Baudo. Il provino le dà modo di sbarcare a Apriti Sabato, il programma condotto da Marco Zavattini nel ’79, ma viene notata dal pubblico italiano qualche mese più tardi, grazie all’interpretazione della sigla d’apertura di Luna Park, un varietà condotto da Baudo al fianco di Tina Turner. In questi anni le si apriranno infatti le porte di diverse trasmissioni, da Domenica In con Corrado fino a Fantastico 1, sotto la guida di Beppe Grillo e Loretta Goggi. Il successo arriverà definitivamente negli anni ’80 proprio grazie a Fantastico, che le dà modo di dare vita alla sua prima tournée, con cui registra un sold out dietro l’altro. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori