Antonino Cannavacciuolo/ È davvero lui il più buono tra i giudici? (MasterChef 7)

- Silvana Palazzo

Antonino Cannavacciuolo a MasterChef 7: “Bisogna inseguire un qualcosa in più, come faceva Gualtiero Marchesi”. Le ultime notizie sullo chef, il gigante buono del cooking show di Sky

Antonino_Cannavacciuolo_Celebrity_MasterChef_cs_2017
Antonino Cannavacciuolo

È davvero Antonino Cannavacciuolo il più buono tra i giudici di Masterchef Italia 7? Di sicuro all’apparenza il gigante della cucina non sembra essere tranquillo, ma il programma ci ha già insegnato che ha un cuore grande. Prima dell’inizio della nuova edizione del talent cook show si pensava che potesse essere Antonia Klugmann la più buona, visto che magari anche il suo essere donna avrebbe fatto emergere subito una forte sensibilità. Invece il nuovo chef ha dimostrato di essere all’altezza addirittura di Carlo Cracco. Invece Antonino Cannavacciuolo ha un cuore gigante e ha sempre dimostrato tra gli altri di essere quello che è più malleabile. Infatti di fronte ai concorrenti non ha mai alzato la voce e ha sempre cercato di convincere gli altri giudici ad essere più buoni con gli altri. Probabilmente sarà quindi lui il più tranquillo anche quest’anno. (agg. di Matteo Fantozzi)

I SOCIAL TORNANO ATTIVI

La faccenda legata all’ispezione dei carabinieri del Nas all’interno del Bistrot di Torino di Antonino Cannavacciuolo aveva portato a una sorprendente pausa del noto chef sui suoi profili social che sono tornati attivi oggi in vista della seconda puntata del noto talent show di Sky Uno. Ovviamente stasera Antonino Cannavacciuolo non potrà dire niente di quanto accaduto perché come sappiamo il talent cook show è registrato e quindi gli eventi che seguiremo sono antecedenti alla vicenda piemontese. Nonostante questo il pubblico si interroga sul perché i social di Cannavacciuolo siano rimasti fermi anche durante il giorno di Natale. Poco fa lo chef ha semplicemente voluto sottolineare: “Questa sera ci siamo noi a farvi compagnia! Ci vediamo alle 21.15 su Sky Uno con Masterchef Italia”, clicca qui per la foto e per i commenti dei follower. (agg. di Matteo Fantozzi)

STASERA TORNA A MASTERCHEF

Antonino Cannavacciuolo torna a MasterChef Italia dopo il caso dell’ispezione dei carabinieri del Nas al suo Bistrot di Torino. Oggi alle 21.15 rivedremo il giudice su Sky Uno con i colleghi di Antonia Klugmann, Bruno Barbieri e Joe Bastianich per la settima edizione del cooking show prodotto da Endemol Shite Italy. Lo chef sarà dunque tra i protagonisti del nuovo appuntamento. Il “gigante buono” di MasterChef ha parlato prima della nuova puntata per parla della sua cucina, che valorizza i profumi mediterranei, elaborandoli ma non snaturandoli. Il piatto simbolo nella sua cucina è, infatti, la zuppa di pane con la linguina e i calamaretti. «Bisogna costantemente inseguire un qualcosa in più. È una ruota: io crescevo studiano Vissani, Piearangelini e Marchesi», ha dichiarato a Sky. Nell’intervista ha rivelato anche un retroscena: non segna più davanti ai piatti la data di creazione di un piatto. «I clienti sceglievano costantemente i piatti più vecchi, evidentemente la data più vecchia da sicurezza. Dunque meglio togliere i riferimenti temporali», ha spiegato Antonino Cannavacciuolo.

ANTONINO CANNAVACCIUOLO PORTA LA SUA ESPERIENZA A MASTERCHEF

Chissà se in futuro vedremo anche nelle cucine di MasterChef gli insetti, visto che da gennaio entreranno come genere commestibile. A tal proposito Antonino Cannavacciuolo ha dichiarato a Sky: «Non sono contro ma non sono pronto, io continuerò a prediligere carne, pesce, verdure, legumi. Nella mia cucina non entrano». Nell’intervista ha parlato anche di “Cucine da Incubo”, spiegando che a volte torna nei locali che ha salvato dal fallimento. «Guardi io metto a disposizione trent’anni della mia esperienza, parlo con loro come fossero mia sorella o un amico. Sia chiaro io non faccio miracoli». E ovviamente c’è sempre gratitudine nei suoi riguardi: «Alcuni mi chiamano ancora, altri ho capito che erano volevano solo apparire in televisione». Lo percepisce subito Antonino Cannavacciuolo: «Basta guardarmi pochi secondi e si capisce subito se una persona mi piace o non mi piace». La bufera per il blitz dei Nas al suo Bistrot di Torino è ormai alle spalle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori