Simone Montedoro e Alessandra Tripoli/ L’attore lascia Don Matteo (Ballando con le stelle 2017, 18 marzo)

- La Redazione

Simone Montedoro e Alessandra Tripoli: continua il percorso della coppia a Ballando con le stelle 2017. L’attore ha intanto ufficializzato il suo addio a Don Matteo

ballando_con_lestelle_cast2017
Ballando con le stelle 2017

L’attore romano Simone Montedoro tra poche ore si esibirà nel palcoscenico di Ballando con le stelle, per esibirsi per il nuovo ballo preparato nel corso della settimana al fianco della ballerina professionista Alessandra Tripoli. In attesa di vedere dal vivo la performance di questa puntata, a tenere banco in queste ore è senza dubbio l’ufficializzazione dell’addio nella fiction Don Matteo che dunque non vedrà nella sua undicesima stagione la partecipazione del capitano Tommasi. La sceneggiatura prevederà un’uscita di scena per l’amato capitano sulla falsa riga di quanto successo alla moglie Patrizia ed ossia vittima di un incidente stradale. Montedoro nel corso di una recente intervista rilasciata a Gossipetv.com ha voluto sottolineare come: “Non rifarò Don Matteo. Non si tratta di una decisione che ho preso io. Non è colpa mia. I lavori finiscono, ne iniziano altri. Adesso per esempio sono contento di aver accettato Ballando con le stelle. La fidanzata Lara ed il figlio Matteo? Fanno tutti il tifo per me. La mia compagna in particolare che è una sportiva. Mi ha consigliato di  far conoscere a tutti la mia personalità e di lavorare sodo per ottenere buoni risultati. Anche perché, non lo nascondo, mi piacerebbe tanto vincere”. 

Nella puntata di Ballando con le stelle 2017 dello scorso sabato la coppia formata dall’attore Simone Montedoro e la maestra di danza siciliana Alessandra Tripoli si è esibita in un appassionato Paso Doble sulle note del brano Via le mani dagli occhi; la performance inizia con un momento molto suggestivo tipico della tradizione di questo ballo, il volteggio della capa del toro, il mantello utilizzato nelle corride. Il Paso Doble è infatti un contesto dove il ballerino danza con la sua partner simulando l’antica lotta tra uomo e animale, tra il guerriero e la bestia che scappa o aggredisce a seconda del finale della performance; è un ballo per questo molto appassionato dove spesso la partner donna viene spesso assoggettata e finisce per terra vinta e implorante. Simone Montedoro e la maestra Alessandra Tripoli ottengono una votazione discreta, benché il balletto risulti molto emozionante e ritmato: i giurati dimostrano ancora una volta il loro sarcasmo nelle loro battute al vetriolo irriverenti, ma l’attore italiano sa incassare il colpo e rispondere ogni volta con autoironia. Più tardi, i due concorrenti di Ballando con le stelle 2017 saranno nuovamente sul palco per la quarta puntata: rimonteranno?

Questa performance della coppia di Simone Montedoro e Alessandra Tripoli è stata davvero coinvolgente grazie anche alla musica dal testo molto toccante e sentito; anche i costumi della coppia hanno mostrato una buona fisicità del concorrente e tutta l’avvenenza della passionale maestra siciliana dai rossi capelli. Il Paso Doble è una tipologia di ballo molto coreografica e l’attore di fiction di successo è entrato nella parte con convinzione, grazie all’ironica ispirazione ricevuta dal cartonato raffigurante il maestro Joachim Cortes presente in sala prove. L’opinionista e criminologa Roberta Bruzzone sente però che il concorrente non sia ancora riuscito ad essere se stesso fino in fondo, portando sulla pista da ballo una serie di maschere, citando il riferimento letterario del romanzo di Pirandello Uno nessuno e centomila; il concorrente ha ancora parecchia strada per scavare in se stesso e proporre la sua vera personalità, secondo la psicologa. Nella puntata di questa sera gli appassionati del programma si aspettano una nuova esibizione emozionante della coppia; il concorrente piano piano si farà conoscere sempre di più al suo pubblico, lasciando da parte il lato comico e scanzonato e condividendo storie personali e stati d’animo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori