24: Legacy / Anticipazioni puntata 2 marzo e promo: chi è la talpa? Sbarca su Fox lo spinoff con Corey Hawkins

- La Redazione

24: Legacy, anticipazioni del 2 marzo 2017, in prima Tv assoluta su Fox. Eric cerca di sfuggire ai terroristi e chiede l’aiuto del CTU per individuare un ordigno pericoloso. 

24legacy_facebook
24: Legacy, in prima Tv assoluta su Fox

L’orologio riprende a girare in “24: legacy” lo spin off della celebre serie tv 24 che debutta questa sera alle 21.100 su Fox. Non ritroveremo Jack Bauer sul piccolo schermo ma al suo posto ci sarà un nuovo protagonista che impariamo a conoscere nel video promo. A buttarsi al centro dell’azione sarà Eric Carter, costretto anche lui a una lotta contro il tempo. Il suo maggior nemico e quello di Rebbecca Ingram, ex capo della CTU, sarà proprio il tempo: riusciranno nonostante tutto a salvare la città di Washington dalla minaccia terroristica? Tutto sarà nelle mani Carter, un ranger tornato dalla guerra che prima di salvare la patria dovrà pensare a salvare sé stesso e sua moglie: i terroristi sono infatti sulle sue tracce in cerca di vendetta. Con l’aiuto di Rebecca dovrà fare del suo meglio per evitare che mettano in atto i loro piani: clicca qui per vedere il video promo di 24: legacy.

A distanza di alcuni anni dalla fine della serie madre, questa sera, giovedì 2 marzo 2017, la Fox trasmetterà il primo episodio di 24: Legacy, in prima Tv assoluta. Si intitolerà “12:00 Noon – 1:00 PM“, in perfetto stile 24, ma per ora sembra che la critica ed il pubblico televisivo americano non siano d’accordo nel valutare lo spin off. I creatori Joel Sunroe e Robert Cochran hanno vissuto il debutto del loro ultimo lavoro lo scorso 5 febbraio, in occasione del Super Bowl LI, ed ora si tirano le somme. 17.6 milioni di telespettatori hanno assistito alla premiere, ma nonostante le grandi cifre, si tratta in realtà di un insuccesso, almeno in confronto ad Alias, che venne trasmesso durante la kermesse sportiva nel 2003. Dodici gli episodi che ruoteranno attorno al protagonista Eric Carter, dietro cui troveremo il volto di Corey Hawkins, che si muoverà lungo la linea narrativa in tempo reale che abbiamo imparato a conoscere fin troppo bene. Miranda Otto sarà invece Rebecca Ingram, il capo dell’Unità Antiterrorista di Washington, ed al suo fianco troveremo volti noti del piccolo e grande schermo, come Anna Diopp, Ashely Thomas, Teddy Sears, Sheila Vand e Dan Bucatinsky. La trama inizierà proprio con il ritorno del protagonista, un ex ranger, ma scoprirà molto presto di non essersi lasciato i problemi alle spalle. Viene quindi costretto a chiedere l’aiuto della CTU per riuscire a sopravvivere e fermare i più grandi attacchi terroristici che minacciano di colpire il suolo americano. Carter è infatti di ritorno da una pericolosa missione per eliminare il leader dei ribelli, lo sceico Bin-Khalid, ed al suo ritorno in patria scoprirà che i suoi compagni di squadra sono finiti nel mirino dei terroristi per via dell’assassinio del leader. Lo show si svolgerà inoltre tre anni dopo gli eventi narrati in 24: Live Another Day. Il motivo dell’aspra critica ricevuta finora, oltre all’assenza del protagonista Kiefer Sutherland, riguarda l’utilizzo di alcune vere immagini dell’attentato terroristico avvenuto in Kenya nel recente 2013. Durante la sparatoria persero la vita 67 persone ed altre 165 vennero ferite. In seguito alle proteste, l’emittente madre ha dovuto porgere le proprie scuse al pubblico, soprattutto per l’eventuale dolore arrecato alle vittime ed alle famiglie che sono state colpite dagli eventi di Nairobi. Come sottolinea il Secolo XIX, le scene sono state rimosse dalla Fox e non compariranno negli episodi, un piccolo contentino se si pensa che erano già state diffuse durante la campagna pubblicitaria.

Gli uomini di Bin-Khalid sono alla ricerca di un forziere rubato durante un’operazione militare e si trovano sulle tracce di Eric Carter e Ben Grimes. Intanto, Rebecca Ingram discute con Mullins, il capo del CTU per una questione superficiale, mentre Nicole, la moglie di Eric, lo aiuta ad ucccidre alcuni aggressori. In seguito, il militare contatta Rebecca per ottenere il suo supporto. Il sospetto della donna è che Mullins sia in realtà una talpa dei terroristi e gli suggerisce di non fidarsi né di lui né dell’FBI. Eric convince invece Isaac, l’ex fidanzato di Nicole e leader di una gang locale, a proteggerla fino a che le indagini non saranno terminate. Nel frattempo, Rebecca arruola il CTU per aiutare Eric a trovare Grimes. Stile scopre invece cosa sta succedendo e riferise tutto a Mullins, che a quel punto affronta la sua sottoposta. Una volta tramortito con il taser, la donna prosegue la propria missione, mentre Eric trova sia il compagno che la cassaforte, che rivela contenere una penna USB con la lista delle cellule dormienti di Bin-Khalid. Dopo essere attaccati dai terroristi, Eric riceve una chiamata da Grimes, che gli chiede un riscatto. Nel frattempo, Drew Phelps riferisce al professor Harris alcuni indizi su Amira Dudaev che fanno pensare sia una terrorista, non sospettando che si tratta del fidanzato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori