La Porta Rossa / Fiction, anticipazioni 8 marzo: Cagliostro ha davvero trovato il colpevole o si sbaglia?

- La Redazione

La porta rossa, le pagelle della fictiion di Rai Due in onda mercoledì 1 marzo 2017: i top e i flop, tra attori, musiche e momenti di riflessione all’interno degli episodi

Porta_Rossa_Facebook_r439 La porta rossa (foto da Facebook)

Questa puntata de La Porta Rossa ha subito negativamente su Twitter e Facebook la concorrenza di altri programmi, come per esempio #leiene su Italia 1, la partita #LazioRoma, derby importante tra le due squadre valido per la Coppa Italia, #chilhavisto su Rai Tre e #GabbiaOPEN. L’hashtag #laportarossa, infatti, è sempre stato nella seconda metà di classifica dei trending topics su Twitter. Tantissimi, però, i commenti degli utenti della rete: “Il confronto tra #LaPortaRossa e #ilbellodelledonne è davvero impietoso. Futuro contro passato della fiction italiana #tvtalk”, scrivono sul web. “#laportarossa è una delle serie tv più interessanti che abbia mai visto. Il cast merita tantissimo,si vede che ci avete messo tanto impegno”, commentano positivamente. Poi elogiano la puntata: “Non riesco a trattenere le lacrime sarà merito degli attori ma anche delle bellissime musiche”, “Amo che non abbiano fatto di Cagliostro un martire, o un eroe troppo perfetto; era un semplice uomo con tutti i suoi sbagli. #laportarossa” (Fabiola Granier)

Dopo i “top” e “flop” del precedente focus, ecco a seguire le anticipazioni della nuova puntata de La Porta Rossa che andrà in onda mercoledì 8 marzo a partire dalle 21.10 circa sulla seconda rete di Casa Rai. Lino Guanciale interpreta la parte del Commissario Leonardo Cagliostro, un uomo impossibilitato ad affrontare il passaggio dalla vita e la morte per “restare” (come fantasma) sulla terra per potere smascherare il suo assassino. Le puntate rimanenti de La Porta Rossa sono ancora 3 in quanto, tutta la Fiction è formata da sei prime serate che coniugheranno un mix tra noir e paranormale per mantenere il pubblico in un costante stato di “fiato sospeso”. Cosa succederà l’8 marzo? Vanessa, fortemente delusa dall’incontro con sua madre cerca di tornare alla vita prima dell’incontro con Cagliostro. La donna quindi, cerca di evitare Filip e invece spera di riprendere i rapporti con i suoi amici di un tempo. Durante una festa a casa di Raffaele (il suo ex), incontra la pericolosissima Red, la droga che miete vittime in città. Stella incontra Anna e le rivela che Cagliostro non aveva mai smesso di amarla e le dà alcune informazioni su dove poter trovare Helena, la donna che sta cercando per capirci di più sul passato di suo marito.

Quanti momenti di suspance, mistero e colpi di scena in questa puntata de La Porta Rossa in prima serata su Rai Due. I protagonisti della storia, tutti concentrati sul delitto di Cagliostro avvenuto in maniera sospetta, sono alla ricerca della famosa “talpa” all’interno della squadra. Tra i top del primo episodio propio il fantastico colpo di scena che, dopo la perquisizione della casa di Cagliostro e Anna, ha eletto a sospettato numero uno lo stesso defunto Cagliostro, che sembra proprio nascondere qualcosa. Quindi, colpito due volte. Prima ucciso e costretto a rimanere in vita per salvare la moglie in pericolo, poi accusato di spionaggio. Con il proseguire della puntata, però, si arriva a sospettare di Rambelli. Il secondo meraviglioso top è come sempre la scelta di unire momento di riflessione durante gli episodi a voce fuori campo e musica classica come sottofondo che riesce a rendere l’atmosfera ancora più cupa e misteriosa, davvero intrigante che ti cattura attenzione. La fiction di Rai Due, La porta rossa, è stata in questa puntata molto drammatica e struggente, piena di sofferenza, angoscia e paura, piena di misteri e difficoltà. Forse troppo. In maniera esagerata. Continui colpi di scena, sospetti anche tra colleghi dello stesso reparto, mancanza di fiducia, sotterfugi e segreti, verità non svelate e tutta una serie di situazioni che hanno provocato fastidio per tutti i telespettatori. La trama è cmq interessante, anche se sembra essere tornati indietro di un po’ di anni, come se fosse la rivisitazione di un colosso come Ghost. Un altro brutto flop che non è piaciuti neanche ai telespettatori e ai fan della fiction sulla rete è stato il momento di dialogo tra Vanessa, la ragazzina medium, e sua mamma, finalmente ritrovata dopo anni di silenzio. Lei, durissima nei confronti di sua figlia, non l’ha degnata neanche di uno sguardo o di qualche spiegazione, mentre Vanessa piangeva a dirotto davanti a sé e chiedeva importanti spiegazioni a sua mamma. (Fabiola Granier)







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori