FRANCESCA BARRA/ “Io, leggera e dai costumi facili?”: sono bella e brava, per questo piaccio…

- La Redazione

Francesca Barra: “Tante illazioni su di me per invidia. Oltre ad essere bella, sono una brava giornalista”. L’intervista a Dagospia dopo tante voci: i commenti ai presunti flirt e i progetti

francesca-barra
Francesca Barra (da Facebook)

Si definisce una donna ricca di contrasti: la giornalista e scrittrice respinge le accuse di quanti la considerano “leggera e dai costumi facili” e consiglia di andare oltre le classificazioni e gli stereotipi. Se ne sono dette comunque tante sulla nota conduttrice televisiva e radiofonica, ma nessun giudizio sembra scalfirla: «La gente non riesce a farsi una ragione che una ragazza piacente e libera possa essere anche una brava giornalista» ha dichiarato nell’intervista rilasciata a Dagospia. Francesca Barra ha quindi ricordato di essere stata addetta stampa della Lega in Parlamento, il suo impegno contro le mafie, i documentari su Sky e gli anni trascorsi a Radio Rai1. Alcuni hanno insinuato pure una relazione con Antonello Piroso: «Hanno fatto tante illazioni su di me» ha spiegato sorridendo Francesca Barra, che ha preferito ringraziare il marito Marcello Molfino, l’agente Lucio Presta e Giampiero Mughini per il sostegno che le hanno dato nei momenti più difficili. Con il marito si è però lasciata per un periodo: «Il nostro non è mai stato un rapporto convenzionale. Siamo una coppia sincera, aperta e soprattutto sappiamo tutto l’uno dell’altro» ha spiegato Francesca Barra, ribadendo poi che il 90% dei flirt che le sono stati attribuiti sono falsi. Ha, ad esempio, smentito di aver avuto delle storie con Roberto Saviano e Gianluigi Paragone. A chi, invece, dice che sia scesa a compromessi per fare tv, Francesca Barra ha replicato dicendo di avere la stima dei suoi colleghi e che non è mai stato messo in discussione il suo curriculum. A tal proposito, ha parlato anche dei suoi progetti futuri: «A breve mi vedrete in un programma su una grossa rete tv e non dirò addio alla radio».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori