Truman Capote, a sangue freddo/ Philip Seymour Hoffman nel film su Rai Movie: i luoghi

- Cinzia Costa

Truman Capote – A sangue freddo, il film in onda su Rai Movie oggi, martedì 11 aprile 2017. Nel cast: Philip Seymour Hoffman e Catherine Keener, alla regia Bennett Miller. Il dettaglio

psh_capote_h_2014__1392017555_62.98.28.115
Il film è in onda su Rai Movie in seconda serata

Truman Capote – A sangue freddo è il film che andrà in onda su Rai Movie oggi, martedì 11 aprile 2017, in seconda serata. Una pellicola di genere biografica e drammatica che è stata prodotta in Canada e in USA nel 2005. Il film è diretto ottimamente dal bravo Bennett Miller, e si basa su un lavoro letterario di Gerald Clarke e gode dell’ottima sceneggiatura di Dan Futterman, oltre al grande successo al box office, con incassi che hanno triplicato le spese di produzione, ha fatto incetta di premi letterari, tra di essi si evidenziano le cinque nomination all’Oscar del 2005 bissate dalle cinque nomination al premio BAFTA dello stesso anno, in entrambi i concorsi la vittoria è stata conquistata solamente nella categoria relativa al miglior attore protagonista. Le location di ripresa sono state equamente divise tra Canada e America, con molte scene girate all’interno della cittadina di Manitoba.

Truman Capote – A sangue freddo è il film in onda su Rai Movie oggi, martedì 11 aprile 2017 alle ore 23.10. Una pellicola di genere biografica con connotazioni drammatiche è stata prodotta nel 2005 grazie ad una collaborazione congiunta tra più case di produzioni Canadesi e Americane. Il film è statodiretto ottimamente dal bravo Bennett Miller, regista che grazie alla pellicola ha conquistato la nomination al festival di Berlino del 2006, di altissimo livello il cast di attori, tra di essi spicca la presenza di Philip Seymour Hoffman che interpreta Truman Capote, di rilievo anche la partecipazione della grande Catherine Keener, la quale ha ricevuto finanche una nomination all’Oscar per la sua bella interpretazione. La pellicola non è una prima televisiva, essendo stata programmata più volte sui canali televisivi del bel paese, riscuotendo comunque sempre un ottimo successo in termine di audience. Ma vediamo la trama def ilm nel dettaglio.

La storia si rifà alla vita di Truman Capote, scrittore eterogeneo che ha fatto la storia della letteratura americana del secolo scorso. In particolar modo il film ripercorre i sei anni della vita dell’autore, anni seguenti al grande successo del volume “Colazione da Tiffany”, dedicati alla stesura di un volume d’inchiesta che analizzava lo sterminio di una famiglia, i Clutter, che abitava nella piccola cittadina americana di Holcomb. Lo scrittore, interpretato ottimamente da Philip Seymour Hoffman, in tale contesto rintraccia uno dei due assassini, Perry Smith, e insieme ad esso ripercorre gli attimi che hanno portato alla tragedia, analizzando le motivazioni che hanno fatto da sfondo all’uccisione. Truman nel suo lavoro si fa aiutare da una sua amica d’infanzia, Harper Lee, la quale grazie al suo lavoro ha accesso ai verbali redatti all’epoca della strage dalla polizia. Lo spettatore sarà portato in un crescendo di emozioni all’interno della mente di Smith, un assassino ossessionato dalla conoscenza e dalla cultura, ma spietato e cinico durante i tanti crimini che hanno fustellato la sua vita. Lo scrittore nel film, parimenti alla realtà, uscirà distrutto dalla conoscenza della psiche dell’assassino, un uomo che con i suoi problemi mentali segnerà profondamente la vita di Truman. Egli vivrà sulla sua pelle una distruzione interiore che lo porterà ai limiti della pazzia, permettendogli di pubblicare il suo ultimo volume, a Sangue freddo, un libro che lo farà conoscere a tutto il mondo, ma che di fatto sarà l’ultimo suo grande successo letterario.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori