Giobbe Covatta / Il suo intervento sulla fame nel mondo e i progetti di beneficenza (Maurizio Costanzo Show)

- Dario Ghezzi

Giobbe Covatta sarà ospite al Maurizio Costanzo Show. L’attore parlerà dei suoi prossimi spettacoli con cui sarà in scena e che riguardano il Pianeta e il mondo dei bambini. 

maurizio_costanzo_show_gessica_notaro_cs_2017
Gessica Notaro, Maurizio Costanzo Show

Giobbe Covatta stasera sarà ospite al Maurizio Costanzo Show per parlare della sua carriera, ma anche di quelli che sono i progetti che ormai da molto tempo lo vedono impegnato in cause benefiche. Di recente, infatti, l’attore ha raggiunto Roberta Rizzo su RaiNews24, dove ha detto la sua sulla fame nel mondo, con particolare riferimento ai progetti che continua a portare avanti con Amref. “Dell’Africa non si sa nulla, nessuno sa niente sull’Africa – ha detto Giobbe Covatta nel corso dell’intervista. L’attore, infatti, con le sue parole ha voluto estendere l’emergenza a tutti quei paesi dove il cibo scarseggia ancora oggi: “Il Biafra esiste, come esistono tutti questi posti dove si muore di fame. Il problema del pianeta è la ridistribuzione delle ricchezze, perché da mangiare su questo pianeta c’è per tutti, ci sarebbe per tutti, anzi da mangiare su questo pianeta c’è per dodici miliardi di persone in questo momento”. Covatta ha inoltre sottolineato come il problema della nutrizione, in questi paesi, si rifletta anche sulla situazione sanitaria. Cliccate qui se volete visualizzare l’intervista. (Aggiornamento di Fabiola Iuliano) 

Giobbe Covatta è ospite nella nuova puntata del Maurizio Costanzo Show del 27 aprile. L’attore avrà modo, sicuramente, di parlare della sua carriera ma anche di un progetto che sta coltivando proprio in questi giorni. Infatti, sabato 29 aprile sarà in scena al Teatro Duse di Besozzo con lo spettacolo Sei gradi. In questo, si alterneranno comicità, satira e ironia insieme a divulgazione scientifica concentrata sulla sostenibilità del Pianeta. Quinid, divertissement e serietà si alternano in questo spettacolo e Giobbe Covatta si divertirà a immaginare invenzioni scientifiche, sociali e politiche che dovranno mettere un freno a emergenze sociali e ambientali. Covatta, in questo modo, si prepara a dare vita a nuovi, indimenticabili, personaggi del suo repertorio trentennale.

Sembra essere in un periodo particolarmente florido per la sua carriera. Venerdì 28 aprile, ad esempio, l’attore prossimo ospite al Maurizio Costanzo Show, si lancerà in un reading intitolato Divina Commediola al Teatro Gentile di Fabriano. Sarà una serata totalmente dedicata ai diritti dei minori e l’attore cercherà di far conoscere i dettami della Convenzione Internazionale sui diritti dell’Infanzia e dell’adolescenza. Compito di spettacoli come questo è, senza dubbio, quello di far conoscere la cultura del rispetto, della pace e dell’uguaglianza alle nuove generazioni. Naturalmente, l’attore unirà serietà e comicità anche in questo caso. Infatti, tutto lo show partirà dal fantomatico ritrovamento di un manoscritto scritto da Ciro Alighieri e che racconta l’Inferno in cui sono precipitati i bambini, senza diritti e sofferenze. Tutto, ovviamente, recitato in napoletano.

È un attore, comico, scirttore e politico italiano, testimonial anche di Save The Children. E’ un grande appassionato di vela e questo lo porta a diventare ospite del programma Velisti per caso fino a diventare maestro di navigazione in Vela spiego io su Sky. Ha ottenuto grande consenso di pubblico anche come scrittore e il primo libro Parole di Giobbe del 1991 ha all’attivo un milione di copie vendute. Nel 2007 debutta anche a Zelig con un nuovo personaggio mentre nel 2008 è protagonista della fiction Medici miei su Canale 5. E’ doppiatore del cartone Disney Ribelle-The Brave e l’ultima apparizione al cinema risale al 2016 in Poveri ma ricchi di Fausto Brizzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori