THE FLASH 3/ Anticipazioni del 24 giugno: un finale tra addii e sacrifici

- Morgan K. Barraco

The Flash 3, anticipazioni del 24 giugno 2017, in prima Tv assoluta su Italia 1. Il team scopre che cosa è successo durante l’ultimo scontro con Savitar. Addio a…

theflash_01_facebook_2017
The Flash (Facebook)

Appuntamento imperdibile nel preserale di Italia 1 con l’episodio finale della terza stagione di The Flash. L’epilogo della terza stagione della serie tv promette grandi colpi di scena ai fans tra addii, sacrifici, morti e un futuro tutto da scrivere. Il primo, grande addio sarà quello di HR che troverà il modo di sostituirsi a Iris e morirà lui al posto della sua ragazza. Un sacrificio che darà il via alla battaglia finale e che vedrà il ritorno di Gypsy e Jay Garrick. Sarà un episodio molto intenso che chiuderà una stagione in cui non sono mancate le emozioni per i fans che hanno amato la serie tv sin dalla prima stagione. L’ultimo episodio di The Flash 3, dunque, farà versare anche molte lacrime agli affezionati della serie. L’ora X, dunque, scatterà tra pochissimo. Nonostante il grande caldo, Italia 1 regala un sabato all’insegna dei supereroi (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

Un altro addio per Barry ci attende? Così sembra. The Flash 3 sta per volgere al termine anche in Italia dove oggi, alle 20e 20 circa, andrà in onda il gran finale di stagione della serie. L’episodio andato in onda negli Usa lo scorso maggio, sarà finalmente in onda su Italia1 che ha confermato la messa in onda nell’access prime time nonostante si tratti di un finale di stagione. Ma cosa vedremo? Barry continuerà a lottare contro se stesso, Savitar, per salvare Iris ma senza ottenere molto almeno fino a che uno di loro non ha deciso di sacrificarsi. HR ha preso le sembianze di Iris e si è lasciato uccidere da Savitar per salvare la giovane giornalista ma questo non sarà l’unico colpo di scena di questo finale. Sembra proprio che anche quest’ultimo episodio porterà con sé lacrime e addii e ancora una volta potrebbe essere proprio Barry quello a lasciare la città e questa linea temporale, ma perchè?

Nel preserale di oggi, sabato 17 giugno 2017, Italia 1 trasmetterà l’ultimo episodio di The Flash 3, in prima Tv assoluta. Sarà il 23°, dal titolo “La linea del traguardo“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: il team Flash inizia ad organizzarsi per sconfiggere Savitar e concludono di dover entrare in una base super protetta della ARGUS, dove tuttavia non possono usare i poteri. Barry (Grant Gustin ) decide quindi di tornare indietro nel tempo e reclutare Snart (Michael Ironside), che sta collaborando con le Leggende. Il ladro non vorrebbe collaborare, ma Barry riesce a fare leva sul suo interesse per i furti ed a convincerlo lo stesso. Il team, guidato da Tracy (Anne Dudek), si organizza quindi per irrompere nella sede dell’ARGUS e rubare l’unico dispositivo che potrebbe salvare la vita ad Iris (Candice Patton). La ragazza invece trascorre diverso tempo con il padre, lanciandosi in vecchi ricordi d’infanzia e canzoni che le cantava la madre. Nonostante la recente perdita, Joe (Jesse L. Martin) è felice di poter stare con Iris, che alla fine decide di consegnargli l’anello di fidanzamento che le ha regalato Barry, con la promessa che glielo consegni nel caso in cui qualcosa andasse storto. Intanto, Barry e Snart raggiungono la cella interessata e si interrompono poco prima che Shark li scopra. Per aggirare l’ostacolo, Barry chiede al ladro la pistola, che usa contro Shark per congelarlo. I due devono affrontare diverse difficoltà prima di prelevare la tecnologia, ma Cisco (Carlos Valdes) scopre che Savitar ha trovato Iris. L’amico avvisa subito Flash perché intervenga, ma si trova ancora bloccato all’ARGUS. Joe e Kid Flash (Keiynan Lonsdale) provano a fermarlo, cercando di appellarsi alla parte di lui ancora umana, ma Savitar sottolinea che non è più Barry da molto tempo. Subito dopo rapisce Iris e scompare, alcuni istanti prima che Barry si presenti sul posto. Kid Flash è ferito e terrorizzato da quello che potrebbe succedere, ma il team si mette all’opera per intrappolare Savitar nella Forza della Velocità. Per riuscire a non sabotare il piano, Barry suggerisce al team di organizzarsi senza informarlo, in modo che Savitar non acceda in automatico alle informazioni. Prima di poter avviare il progetto, HR (Tom Cavanagh) ha un piccolo cedimento, ma Cisco riesce a tranquillizzarlo. Mentre si trova nei corridoi, Cisco ha una visione di Killer Frost (Danielle Panabaker) che lo attende nella foresta. Capisce così che deve per forza scontrarsi con l’amica, anche se ha fatto di tutto per impedirlo. Barry decide quindi di dividere le missioni: lui penserà ad Iris e Cisco a Caitlin. Durante lo scontro successivo, il dispositivo sembra funzionare e Savitar viene intrappolato nel campo di energia, ma rivela di avere un’arma segreta. Ha infatti la pietra filosofale ed è riuscito a catturare la forza: Iris viene uccisa di fronte agli occhi di Barry.

In seguito alla morte di Iris, il team scopre che HR si è sostituito alla ragazza per salvarla. Savitar tuttavia rapisce Cisco e lo costringe a ricostruire il canone quantistico per poter creare dei frammenti di se stesso e spargerli nel tempo, evitando così il problema del paradosso. barry cerca di convincere Savitar che potrebbe salvarlo, ma il villain torna ai laboratori e li distrugge grazie alla pietra filosofale. Ordina poi a Killer Frost di uccidere Cisco, ma Gypsy accorre in suo aiuto. Savitar e Killer Frost aprono quindi un portale nella forza della velocità, ma Black Flash appare in quel momento ed attacca il Barry del futuro. Dopo essere stato aiutato da Killer Frost, Savitar prosegue con il suo piano, mentre Cisco e Gypsy decidono di affrontare Caitlin. Barry invece distrugge la tuta del se stesso del futuro alcuni attimi prima che venga cancellato da tutte le linee temporali. Convinta a diventare buona, Caitlin decide comunque di non usare la cura creata da Julian, ma qualche attimo dopo, Barry è costretto ad abbandonare la città e ad affrontare la punizione per aver creato il Flashpoint.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori