THE EXPATRIATE/ Diretta streaming e trailer del film in onda su Rai Movie (20 luglio)

- Susanna Sala

The expatriate va in onda questa sera su Rai movie in seconda serata. Nel cast Aaron Eckhart interpreta il protagonista, ex agente della cia. La trama e il cast.

the_expatriate
The expatriate

COME SEGUIRE IL FILM IN DIRETTA STREAMING

In seconda serata su Rai Movie va in onda un film thriller dal titolo The Expatriate – In fuga dal nemico. Il pubblico ha dato buone risposte per questa pellicola sicuramente non adatta ai cultori del cinema, ma che è in grado di intrattenere e di regalare anche buone emozioni. Su Imdb (internet movie database) troviamo infatti oltre ventimila voti con una media di 6.1 stelle su 10. Staremo a vedere se stasera il pubblico sui social network commenterà con Twitter che di solito è quello più seguito dal pubblico. Sicuramente però ci troviamo di fronte a un film interessante da seguire soprattutto tra amici. The Expatriate – In fuga dal nemico va in onda in seconda serata su Rai Movie e potremo seguirlo anche in diretta streaming, grazie a Rai Play, sui nostri dispositivi mobili cliccando qui. Clicca qui per il trailer del film. (agg. di Matteo Fantozzi)

CURIOSITÀ SUL FILM IN ONDA SU RAI MOVIE

Per la realizzazione del film è stato stabilito un budget di dodici milioni di dollari. La pellicola è stata distribuita prima in Belgio nel settembre del 2012, negli Stati Uniti invece il film è uscito otto mesi dopo. Nel marzo del 2013 il film è disponibile anche in Italia ma soltanto in versione DVD. Purtroppo la critica ha stroncato il film, giudicandone la trama e la sceneggiatura poco originali e considerandola un insieme di scene e idee già viste in qualsiasi altro film di azione o thriller che lo ha preceduto.

IL CAST DEL FILM

“The Expatriate – In fuga dal nemico” è un film di genere azione-thriller prodotto nel 2012. A firmare la regia è Philipp Stölzl. Ad interpretare il ruolo dei protagonisti sono gli attori statunitensi Aaron Edward Eckhart (nei panni dell’ex agente della Cia), Liana Daine Liberato (nel ruolo della figlia di Logan) e Kate Linder, l’attrice ucraina Ol’ha Kostjantynivna Kurylenko e l’attore tedesco Alexander Fehling. La pellicola è stata realizzata in lingua inglese e il titolo originale è “Erased”.

THE EXPATRIATE, LA TRAMA

Ben Logan (Aaron Eckhart) è un americano che, per motivi di lavoro, è andato a vivere in Belgio. E’ un ingegnere molto bravo e si interessa principalmente di dispositivi di sicurezza. Ben lavora anche per una grande multinazionale, la Halgate Group, i cui dirigenti decidono di trasferirlo presso la sede di Anversa. L’uomo è vedovo da qualche anno e vive con sua figlia Amy (Liana Liberato), una ragazza di quindici anni che adora. Dopo il lavoro l’unico pensiero di Ben è la figlia, ed a lei dedica tutto il suo tempo libero. Amy e suo padre fanno lunghe passeggiate, spesso cenano fuori e si raccontano la giornata. Accade che una sera, mentre sta con sua figlia, Ben si rende conto di aver dimenticato nel suo ufficio un pacchetto, quindi decide di ritornare in azienda per prenderlo. Una volta arrivato in ufficio, l’uomo si trova di fronte ad una situazione davvero sorprendente: nella stanza non c’è più la scrivania, mancano anche gli scaffali e tutto il resto dell’arredamento. In tutta l’azienda non c’è anima viva. A questo punto Logan tenta di mettersi in contatto con qualche collega ma non riesce a comunicare con nessuno di loro, tutti i numeri telefonici di cui dispone non sono abilitati. Prova a telefonare alla sede principale di Bruxelles ma, con sua grande sorpresa, nessuno sa della sua esistenza e del suo trasfermento ad Anversa, addirittura si nega l’esistenza della sede distaccata della Halgate Group. Ben Logan si ferma a riflettere e, poiché in passato ha lavorato per la CIA, capisce di essere vittima di un complotto internazionale. Al momento Ben non ha più un nome, tutto quanto faceva parte della sua vita è svanito nel nulla, le persone che lavoravano con lui sono morte e non ha più soldi. Uno sconosciuto si mette in contatto con lui e gli dà un ordine ben preciso: ritrovare un bagaglio ad ogni costo, se avesse disobbedito sarebbe stato ucciso. L’uomo è preso dallo sconforto, è consapevole di essere solo e di non poter chiedere aiuto a nessuno; nella sua testa c’è il pensiero di Amy, ha paura per lei e deve pensare a proteggerla. Sa anche che, quando si ritroverà nuovaete faccia a faccia con la ragazza, dovrà parlarle del suo passato e del suo lavoro alle dipendenze della CIA. C’è un solo modo per uscire da questo terribile incubo: scoprire come sta accadendo e come stanno veramente le cose.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori