Festival Castrocaro 2017 / Finalisti, ospiti e vincitori: il trionfo di Luigi Salvaggio

- Valentina Gambino

Festival di Castrocaro 2017: cantanti, vincitore e diretta dell’evento musicale in onda in diretta sulla rete ammiraglia di Casa Rai, Ivana Spagna madrina.

logo_rai_1_2017
Il film in onda su Rai 1

FESTIVAL DI CASTROCARO 2017: DIRETTA, CHI SARANNO I VINCITORI?

La calabrese Marianna Liguori si aggiudica la targa “Volti nuovi” di Castrocaro. L’attesa è tutta per il vincitore della categoria “big”. Nel fattempo, si esibiscono i giudici Silvia Mezzanotte e Giò Di Tonno. Il premio AFI per il pezzo più radiofonico va a Greta Doveri. Ci siamo: è giunto il momento dell’apertura della busta. Formula di rito, per Marco Liorni: “Vince la Sessantesima edizione di Castrocaro… Luigi Salvaggio!”. Il giovane cantante non se lo aspettava: “Sto morendo, letteralmente”. È un trionfo più che meritato: il suo inedito mette d’accordo tutti, pubblico in primis. [agg. di Rossella Pastore]

IL MEDLEY DI IVANA SPAGNA

“Una voce che è partita dal basso, come le loro. Però poi ha fatto il giro del mondo”. Marco Liorni introduce così Ivana Spagna, subentrata a Patty Pravo all’ultimo momento. La Spagna si esibisce in un medley dei suoi più grandi successi. “Da bambina guardavo sempre Castrocaro: per me è davvero emozionante; son più emozionata dei ragazzi!”. Poi il ringraziamento speciale a Fio Zanotti: “Ricordo quando cantammo insieme Gente come noi… siamo amici da sempre”. Nuovo cambio d’abito per Rossella Brescia: “L’unico problema è che non posso respirare…”. Non che ce ne sia bisogno: quella di stasera è una vera finale da fiato sospeso. [agg. di Rossella Pastore]

ANDREA “MENGONI” TORTOLANO

I prossimi a esibirsi sono Vito e Andrea. Al momento del punteggio, arriva puntuale la critica di Zanotti: “Mi sembrate un po’ troppo omologati ai ‘canoni’ della musica commerciale. Tu, Andrea, mi ricordi Mengoni”. Di Tonno non è da meno: “Sembra che Vito voglia imitare Fabrizio Moro, ha indubbiamente qualcosa di suo”. Mezzanotte e Cecchetto si accodano: “Anche noi abbiamo avuto questa impressione, e non solo di voi due”. Andrea replica: “Questa è la stessa critica che mi fu mossa l’anno scorso. Voglio solo dire che vado dritto per la mia strada”. Scelta poco saggia: Vito stravince con quattro voti su quattro. Non va meglio per La dolce vita, versione al femminile de Il Volo: “Ho già capito qual è il vostro progetto”, commenta allusiva Silvia Mezzanotte. Cecchetto aggiunge: “La lirica emoziona sempre”. La dolce vita batte Stephanie tre a uno. [agg. di Rossella Pastore]

RIPESCAGGIO PER GRETA E I METRÒ

“La notte non ne posso più/Mi alzo mentre dormi tu/E mangio”. Sergio Friscia racconta così i suoi strappi alla regola: “Inutile nascondercelo: facciamo tutti così quando si tratta di diete”. Poi la giustificazione: “Il corpo umano è composto per il 70 per cento di acqua, e tecnicamente, io non sono un uomo grasso, ma un uomo annaffiato”. “Sono mesi che mi sento prendere in giro sul mio stato di salute, sul mio peso: questa cosa dovevo dirla”, continua. Una vera botta di allegria, in una finalissima un po’ sottotono. Non è la prima volta che Friscia irrompe in studio per uno dei suoi sketch. Pochi minuti fa, il comico e conduttore ha preso in giro amichevolmente la collega Brescia: “Rossella, per te c’è un messaggio di Mami”. Il contenuto, sempre quello: “Miss Rozella, mangia, tu ezere sciupata!”. Intanto, la gara prosegue. Greta Doveri e i Metrò vengono ripescati per la gioia della giuria. La giovanissima Greta sfida Luigi, ma non le va bene. Salvaggio trionfa. [agg. di Rossella Pastore]

SFIDA TRA GRUPPI

Sfida tra gruppi per i Metrò e La dolce vita. Antonio, Luigi, Marco e Federico sono chiamati a fronteggiare Masha, Ilaria e Giada, il terzetto multietinico soprannominato “Le tre più uno”. Perché? “Una di loro è incinta”, spiega Liorni. I primi a esibirsi sono i Metrò: “Si sono conosiuti a L’Aquila”, fa sapere la Brescia, “hanno deciso di chiamarsi così in onore del locale che li ha uniti per la prima volta”. È stato un inizio burrascoso: tutti e tre appartenevano a generi diversi. L’alchimia è venuta dopo, e questa sera sono stati tutti concordi nello scegliere il pezzo da portare sul palco: Un’estate al mare, di Giuni Russo. Momento video-selfie: “Siamo carichissimi. Speriamo solo che i giudici siamo clementi…”. Preoccupazione giustificata, dal momento che la giuria premia le sfidanti. Decisione sofferta per Cecchetto: “Voi siete giovani, magari avrete qualche possibilità in più in futuro”. È il momento del match tra Simona e Raimondo, rispettivamente abbinati a Caterina Caselli e Massimo Di Cataldo. Anche in questo caso è il Presidente ad attribuire la vittoria: “OK Simo”. [agg. di Rossella Pastore]

LE PRIME DUE ESIBIZIONI

“Siamo ragazzi di oggi/Guardiamo lontano/Troppo lontano”. Ha inizio così la finalissima della Sessantesima edizione di Castrocaro, il Festival della musica “young” condotto da Rossella Brescia, Marco Liorni e Claudio Cecchetto. Brescia e Liorni presentano la giuria (nell’ordine, Giò Di Tonno, Silvia Mezzanotte, Fio Zanotti e Claudio Cecchetto); Friscia è nel dietro le quinte con i ragazzi. Primo sorteggio: Greta Doveri, la diciassettenne “sonnambula della musica”. Greta canta Con le mani, successo di Zucchero datato 1987. Flaminia Mazzella è la seconda esordiente in gara. Per lei un successo di Mina, erroneamente attribuito a Nek. Il giudizio è unanime: Greta è la vincitrice. Seconda sfida tra Vito Romanazzi e Giulia Toschi. [agg. di Rossella Pastore]

PATTY PRAVO ASSENTE GIUSTIFICATA

Sostituzione dell’ultimo minuto per l'”infortunata” Patty Pravo. Al suo posto, scende in campo Ivana Spagna. Patty non si è ancora ripresa dalla caduta in barca di fine luglio, che le è costata una frattura alla spalla da cui non si è ancora ripresa. La direzione artistica ha pensato bene di chiamare la Spagna, che le somiglia per look e stile canoro. Negli anni Ottanta, i suoi album entrarono in classifica in numerosi paesei europei, tra cui Inghilterra, Germania, Francia, Spagna e Paesi Bassi. Risale al 1987 la sua ultima vittoria al Festivalbar; nello stesso anno, raggiunse con Call Me il secondo posto della classifica britannica, tuttora la posizione più alta mai raggiunta da una cantante italiana all’estero. Nel 2006 le è stato consegnato il Disco d’Oro alla carriera. È ancor oggi ricordata come una delle artiste più prolifiche a livello internazionale. [agg. di Rossella Pastore]

FESTIVAL DI CASTROCARO 2017: ANTICIPAZIONI, FINALISTI E PREMI

Il Festival di Castrocaro 2017 è per molti guivani un’occasione che vale una vita per dare uno slancio alla propria carriera artistica. Quest’anno però l’evento raddoppia, non vedrà premiata solo la categoria musicale con il classico riconoscimento “Voce Nuova” ma anche quella dei cabarettisti, comici, imitatori, mimi prevedendo il premio “Volto Nuovo”. Anche in questo caso è prevista la valutazione da una giuria di esperti appartenenti al settore dello spettacolo. Sul palco questa sera vedremo i segueti finalisti: Andrea Tortolano, Flaminia Mazzella , Greta Doveri, Raimondo Cataldo, Raffaele Manganiello, La Dolce Vita, Stephanie Niceforo, Vito Romanazzi, Luigi Salvaggio , Metró, Giulia Toschi, Simona Farris

La conduzione affidata a un trio ben assortito

Uno degli show più attesi della canzone italiana, oltre al Festival di Sanremo, è proprio quello di Castrocaro. Un appuntamento che è riuscito a ritagliarsi, edizione dopo edizione, un posto nella storia della musica e, in particolare, proprio nel periodo che chiude l’estate. Anche questa volta sarà Rai1 ad occuparsi della messa in onda dell’edizione numero 60 mettendo alla conduzione Marco Liorni, Rossella Brescia e Sergio Friscia. Proprio il poliedrico artista siciliano ha ricordato  Un invito gorgogliante visto che il conduttore radiofonico, attore, cantante, e chi più ne ha e più ne metta, ha girato un piccolo video proprio in diretta da una vasca idromassaggio “location” delle sue vacanze e, in particolare, dell’hotel che lo sta ospitando in questi giorni di permanenza a Castrocaro. Sergio Friscia ricorda l’appuntamento di questa sera trovando subito il consenso dei suoi fan su Instagram. Clicca qui per vedere il video e leggere i commenti. (Scalise Piera)

60 anni e non sentirli, un’edizione speciale

E’ tutto pronto per la 60esima edizione del Festival di Castrocaro 2017, l’evento musicale che verrà condotto da Marco Liorni e Rossella Brescia nella prima serata di oggi, sabato 26 agosto 2017, sulla rete ammiraglia di Casa Rai. A partire dalle 21.20 circa, si apriranno i battenti della nuova edizione e accanto ai due conduttori, ritroveremo anche la dissacrante ironia di Sergio Friscia, il comico palermitano che allieterà il pubblico con le sue divertenti incursioni. Lo show andrà in onda rigorosamente in diretta dal Padiglione delle Feste alle Terme di Castrocaro. Chi ci sarà in giuria? Anche questo anno, grandi nomi di eccezione. Incominciamo con il suo presidente: il produttore e scopritore di grandi talenti Claudio Cecchetto. La giuria, dovrà votare i dodici finalisti per decretare il vincitore assoluto di questa nuova edizione 2017. Al fianco di Cecchetto, anche: Silvia Mezzanotte, Fio Zanotti e Giò Di Tonno. Questa edizione in più, sarà più speciale delle altre in quanto, si festeggeranno anche i sessant’anni di “attività” dell’evento che ha regalato più di un sogno ad alcuni grandi nomi della musica italiana. Per citare solo qualche nome, vi ricordiamo che da Castrocaro sono nati moltissimi BIG della canzone, come: Eros Ramazzotti, Zucchero, Iva Zanicchi, Caterina Caselli, Nek, Luca Barbarossa, Fiorella Mannoia, Michele Zarrillo, giusto per menzionarne una piccola parte.

Festival di Castrocaro 2017, quali gli ospiti e il meccanismo della gara?

Il Festival di Castrocaro, in prime time regalerà nuove emozioni in musica. Su Rai1 infatti, sta per riaprirsi l’evento che vedrà protagonisti giovani artisti che sperano di potere emergere. Ospite d’onore della serata in diretta sarà Ivana Spagna, chiamata a sostituire Patty Pravo. La poliedrica artista ha deciso di fare la madrina d’onore ai giovanissimi talenti che si avvicenderanno sul palcoscenico della gara. Il vincitore inoltre, avrà l’onore di andare di diritto tra la schiera dei 61 finalisti delle sezioni di Sanremo Nuove Proposte 2018. Non è la prima volta che la Pravo partecipa all’evento musicale. Era già successo nel 2013, anno in cui ha trionfato Davide Papasidero che all’epoca aveva confessato intervistato da Velvet Music: “Mi sembrava un sogno – ha dichiarato il cantante, anche ex concorrente di X Factor Italia e UK – Ho anche pianto durante la diretta. Lei che cantava la mia canzone preferita, io che avevo passato il primo step. Appena ho realizzato ho avuto un momento di commozione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori