Emigratis 2, Pio e Amedeo / Il regalo di Graziano Pellè (Replica, Italia 1)

- Rossella Pastore

Emigratis 2: a Dubai con Flavio Briatore. Com’è viaggiare in oriente? “Difficile, controlli ovunque e troppe differenze culturali”. Parola di scrocconi.

emigratis_facebook_logo_2017
Emigratis (foto da Facebook)

EMIGRATIS 2, REPLICA PUNTATA: DIRETTA

I ‘cafonissimi’ di Italia 1 bussano alla porta di Graziano Pellè per riscuotere. Prima della mazzetta, Pio e Amedeo fanno sfogare il centravanti sulle sue disavventure con la nazionale italiana. Poi lo costringono ad ammettere il vero motivo per cui ha accettato il trasferimento in Cina: “Se non era per i soldi, forse, non sarei venuto qui”. I foggiani scappano col malloppo, anche perchè hanno un appuntamento con Max Gazzè al suo concerto. Prima di entrare in sala, Pio e Amedeo tentano di recuperare un extra con attività di bagarinaggio nelle aree esterne. Max si esbisce e prima dei saluti duetta con i due comici. La puntata finisce con il super regalo di Pellè ai genitori di Pio e Amedeo: una crociera extra lusso con cabina vista mare. Mica male, Pio e Amedeo hanno fatto centro ancora una volta. (agg.jacopo d’antuono)

I DUE COMICI AL CONCERTO DI MAX GAZZE’

Da Ciro Ferrara a Max Gazzè, la coppia di Emigratis ha messo nel mirino il famoso cantante romano. Di recente ha fatto un concerto a Tokyo e ora è costretto a rispondere alle domande invadenti dei due foggiani: “Ma i cantanti di sinistra consumano?”, gli chiedono incuriositi. Gazzè è in imbarazzo. Intanto Pio e Amedeo decidono di importunare un ragazzo cinese, spaventandolo con delle urla. “Ma tu conoscì Gazzè?”, il giovane se la ride e poi posa il suo sguardo sul telefono per evitare il contatto visivo con i nostri protagonisti. Prima di salutare Max Gazzè, i due scrocconi rimediano trecento euro ed una stanza d’albergo pagata. Si va in giro per la città, ora che Pio e Amedeo hanno anche un budget a disposizione per lo shopping.  (agg.jacopo d’antuono)

E FERRARA…PAGA

Ciro Ferrara riceve la visita di Pio e Amedeo in Cina. L’ormai ex tecnico del Wuhan Zall, accoglie i comici foggiani per un giro in città con il pullman della squadra. Durante il viaggio si rompe il motore e il duo di Italia 1 cerca di rendersi utili con gli insegnamenti di Zio Antonio da Foggia. La coppia si trova sotto la pioggia, assieme all’autista del pullman, che ha perso le staffe ed è in confusione totale a causa della lingua. I protagonisti di Emigratis mettono a dura prova la sua pazienza, mentre Ciro Ferrara li abbandona. Il tecnico napoletano, però, se li ritrova nella hall dell’albergo poche ore dopo. “Ci hai lasciato da soli…”, il mister li abbraccia e si dilegua ancora: “Devo riposarmi un po’ ragazzi”. Per ingannare l’attesa, Pio e Amedeo decidono di chiamare i loro familiari dalla Cina, tanto paga Ferrara. Ovviamente i due foggiani se ne approfittano, senza ritegno.  (agg.jacopo d’antuono)

LA PROTESTA IN GERMANIA

Pio e Amedeo svaligiano il centro sportivo del Bayern Monaco, con una scorta notevole di palloni, magliette ufficiali e autografi dei giocatori. Carlo Ancelotti è molto paziente, anche quando i due comici gli chiedono di sponsorizzare una pizzeria foggiana. L’ex mister del Milan si improvvisa attore e si presta allo sketch: “Andate tutti da Armando! E’ il numero uno della Pizza”. Le avventure di Pio e Amedeo proseguono nella zona esterna del Parlamento tedesco, dove organizzano una protesta contro la Merkel e contro i tedeschi: “Con l’Euro ci avete rovinato” dicono, a loro modo, i nostri protagonisti. I comici foggiani riescono ad intercettarla, ma la sicurezza impedisce il contatto. Pio e Amedeo non mollano un centimetro e continuano ad urlare, finchè la polizia non interviene per sedare il loro istinto rivoluzionario. Tutto molto spassoso, come sempre d’altronde. (agg.jacopo d’antuono)

LA VISITA A CARLO ANCELOTTI

Pio e Amedeo incontrano Boban e gli propongono i mondiali di calcio a Foggia. Poi la visita a Gianni Infantino, superando la security della FIFA. I due comici riescono a compiere imprese impossibili, ora però hanno bisogno di colmare il buco allo stomaco. I protagonisti di Emigratis scroccano la pizza a due giovani ragazzi senza un minimo di vergogna. Si vola in Germania, Pio e Amedeo conoscono una bella ragazza di nome Heidi e per omaggiarla le cantano la sigla del famoso cartone animato. La preda successiva è Carlo Ancelotti, che per rimanere in tema calcistico subisce il pressing dei due foggiani: “Possiamo fermarci a casa tua? Che taglia porti Carletto?”. L’ex mister del Milan li ospita all’Allianz Arena e fornisce ai due comici un budget per rifarsi il guardaroba. Missione compiuta per Pio e Amedeo, in attesa della partita che si disputerà da lì a breve.  (agg.jacopo d’antuono)

FESTA CON IRINA SHAYK

Missione svizzera per Pio e Amedeo, a caccia di Momo, Raffaella Zardo, Claudia Galanti e Jo Squillo. “Ciao Italia!” davanti alle telecamere per mandare all’aria l’intervista di Jo Squillo con Claudia. I due foggiani si catapultano ad una festa per scroccare la cena al buffet. Raffaella è la padrona di casa ed è molto preoccupata dalla presenza di Pio e Amedeo, che come da copione disturbano l’ospite dell’evento: la bellissima Irina Shayk. “Vi prego di essere educati” si raccomanda la Zardo, ma ormai è troppo tardi. Pio e Amedeo provano a conquistare Iryna con strategie alquanto discutibili, la Shayk si spazientisce e li fa cacciare fuori dal locale. La festa riprende, Pio e Amedeo tornano dentro grazie a Momo e si comincia a cantare. Nel mirino dei due comici c’è anche Claudia Galanti, che fa di tutto per evitarli. La festa prosegue in discoteca e i comici di Italia 1 perdono la propria “lucidità” dopo aver buttato giù litri di alcool….  (agg.jacopo d’antuono)

LA COPPIA COMICA PARTE IN MISSIONE

Pio e Amedeo tornano su Italia 1 con le repliche di Emigratis. I due comici sono pronti a regalare un’altra serata di sorrisi ed intrattenimento ai telespettatori, con tanti sketch irriverenti. Vedremo i nostri protagonisti in tuta e in pelliccia nei contesti meno adatti, con tante missioni da portare a termine. Nella scorsa puntata i due ragazzi foggiani sono riusciti nell’intento di colloquiare con Flavio Briatore, che fino a quel momento aveva fatto di tutto per evitarli. I fan di Pio e Amedeo non hanno alcuna intenzione di perdersi la puntata di questa sera, sebbene si tratti soltanto di una replica, anche perchè urge una bella ripassata in vista della nuova stagione che dovrebbe approdare su Mediaset nel 2018. Da Bebe Vio ad Antonio Conte, passando per Belen Rodriguez e Iannone: tanti ospiti illustri nella puntata che comincerà a breve su Italia 1. (agg.jacopo d’antuono)

EMIGRATIS REPLICA SU ITALIA 1, ANTICIPAZIONI E NEWS

Ecco spiegato il successo di Emigratis: “La gente si riconosce in noi. Grazie a queste maschere che ci siamo creati, riusciamo a dire ai ricchi e ai potenti tutto quello che la gente del popolo vorrebbe dire loro”. E poi, i costi di produzione sono minimi: “Assolutamente. È forse una delle poche attività in Italia in positivo. Ci sono ovviamente dei costi, ma scrocchiamo la qualunque e davvero, senza finzione. E vogliamo parlare degli ospiti? È paradossale, ma sono loro a pagare”. Per la direttrice di rete Laura Casarotto, Emigratis è “uno dei tesoretti della rete per la sua leggerezza intelligente”. I due concordano: “Ovviamente, qualsiasi cosa abbia detto. Tra gli obiettivi di Emigratis, c’è anche quello di far arrivare ai telespettatori una sottotraccia intelligente che è presente dietro l’aspetto che può sembrare più becero. C’è una critica e un velo di satira ficcante. Esempi? Quest’anno siamo andati in Germania, abbiamo trovato la Merkel e le abbiamo detto tutto quello che gli italiani le avrebbero voluto dire”. [agg. di Rossella Pastore]

IL FUTURO PROFESSIONALE DI PIO E AMEDEO

Per Pio e Amedeo non c’è spazio per i rimpianti… forse: “Ci arrivano un sacco di proposte. Però adesso una roba più divertente di Emigratis è difficile da pensare. La verità è che abbiamo trovato il format perfetto per girare il mondo, scroccare e divertire. Abbiamo inventato l’America”. Però: “Con Le Iene i rapporti sono sempre molto buoni. Davide Parenti è stata la prima persona che ha avuto il coraggio di buttarci in onda sul Nazionale. È stato il nostro Padre artistico, lo ringrazieremo a vita perché ci ha fatto crescere tanto. Poi succede che i figli si stanchino di papà… Ora il sogno è tornarci da conduttori”. Quanto alla mancata messa in onda alla domenica: “C’è stato un qui pro quo. In effetti siamo ben lieti di andare in onda di lunedì perché dopo Le Iene sarebbe stato troppo tardi per un programma così. Alla fine ci siamo venuti incontro con la rete e siamo tutti felici”. Insomma, nessun progetto in cantiere per i due scrocconi. Per ora, almeno. [agg. di Rossella Pastore]

I VIP

Per Pio e Amedeo, Belén e Andrea Iannone sono stati tra i vip più generosi. E gli altri? “Antonio Conte, Carlo Ancelotti, Maria Grazia Cucinotta. Al calciatore Graziano Pellè abbiamo scroccato una crociera per le nostre mamme, mentre a Balotelli abbiamo fatto spendere 5 mila euro di abbigliamento per rifarci il guardaroba…”. O.K., ma a telecamere spente? “È quello il bello: non restituiamo nulla. Questo programma è tutto incredibilmente vero, forse è proprio questa la nostra forza. Quando si spengono le telecamere forse qualcuno si aspetta di riavere i soldi indietro, ma ciò non avviene mai. Un calciatore ci ha detto ‘Ma davvero mi state fregando?'”. Nell’intervista rilasciata a TVBlog, i due scrocconi fanno sapere che la seconda edizione è “la più cattiva”: Ci sono scrocchi esagerati, anche per nostri amici e parenti. Abbiamo osato davvero. E vogliamo parlare degli ospiti? Nelle altre trasmissioni costano tantissimo, nella nostra sono loro a pagare“. [agg. di Rossella Pastore]

L’INTERVISTA

Viaggiare a scrocco a Dubai avvantaggia in qualche modo? “Qualcuno potrebbe pensare che sia più facile perché c’è gente che elargisce facilmente grandi quantità di soldi, e questo in parte è vero, ma la realtà è che è davvero difficile. Ci sono tantissimi controlli ovunque, senza contare le grandi differenze tra la cultura occidentale e quella araba”. In un’intervista rilasciata a TvZap, Pio e Amedeo raccontano così la loro trasferta negli Emirati Arabi Uniti. I più generosi? “Forse Belén e Iannone, sono stati una bella scoperta. Poi il capitano della Nazionale Fabio Cannavaro che ci ha affittato due auto per due anni, Pellè che ha gentilmente offerto una crociera alle nostre mamme e Mario Balotelli – ma non è stata una sorpresa per noi – che abbiamo portato in giro a fare shopping e ci ha rifatto il guardaroba”.

GLI OSPITI

Bebe Vio e Antonio Conte sono i due “ostaggi” di Pio e Amedeo nella seconda puntata di Emigratis 2, il best of. Bebe Vio non è nuova alla tv. A partire dai suoi esordi da schermitrice paralimpica, ha fatto da testimonial in diversi programmi per la diffusione della cultura dell’inclusione anche in ambito sportivo. La ricordiamo per la sua recente incursione nel one man show di Alessandro Cattelan EPCC, in cui si fece promotrice di un’ironica campagna “a favore”, si fa per dire, dell’hating online. La campagna, ribattezzata “per l’asociale”, consisteva nell’invito a una donazione alquanto particolare: “Dona un neurone a un hater”, scherzava Bebe nella clip mandata in onda su Sky Uno: “Se gliene doni uno, avrai già raddoppiato il numero dei suoi neuroni”. Antonio Conte è decisamente più restio alle telecamere. La sua ultima apparizione tv risale al 2015, quando l’allora allenatore della Nazionale accettò l’invito di Carlo Conti a Sanremo. In quell’occasione, il conduttore tentò di costringerlo a una scottante ammissione. “Per che squadra tifi?”, chiese Conti. “Se ti va, puoi dire ‘forza Viola’…”. “Piuttosto dico ‘forza Azzurri’. È quello il mio colore”. Anche stasera, il divertimento è assicurato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori