FLEMING, ESSERE JAMES BOND / Anticipazioni seconda puntata e diretta prima: Muriel e Ann (Miniserie, Rai 3)

- Morgan K. Barraco

Fleming, Essere James Bond, anticipazioni dell’1 settembre, su Rai 3. La vita di Ian Fleming, da agente fallito ad autore di successo e papà di 007. 

flemingesserejamesbond_imdb
Fleming - Essere James Bond

C’è grande attesa per la miniserie televisiva che parte stasera su Rai 3 Fleming, Essere James Bond che andrà poi in onda in totale per quattro puntate. La regia è curata da Mat Whitecross. Questi è nato a Oxford nel 1977. Ha lavorato molto come montatore, tra gli altri nel 2004 ha montato 9 Songs di Michael Winterbottom. Il suo esordio come regista è arrivato proprio in un film condotto a quattro amni con Winterbottom due anni più tardi, The Road to Guantanamo che ha vinto il premio per la miglior regia al Festival del cinema di Berlino. Ci si aspetta da parte sua una serie spumeggiante, molto veloce, che magari strizzi l’occhio al videoclip anche perché in carriera ha lavorato molto a questo dirigendo artisti quotati come Rolling Stones, Take That, Coldplay e Jay-Z. Uno dei suoi più grandi successi è arrivato nel 2012 aquando ha diretto Spike Island un documentario sul concerto degli Stone Roses nel 1990. Due anni fa invece è uscito Oasis: Supersonic un documentario sulla storia del famoso gruppo di Manchester. (agg. di Matteo Fantozzi)

FLEMING, ESSERE JAMES BOND, ANTICIPAZIONI SECONDA PUNTATA

“Fleming-essere James Bond” torna anche domani sera 2 settembre sempre su Rai 3 per la seconda parte. Le anticipazioni ci rivelano già che Fleming, verso gli ultimi anni della seconda guerra mondiale, sarà impegnato nella creazione della 30 Assault Unit, cioè un gruppo di soldati che saranno autorizzati ad utilizzare i metodi poco ortodossi di Fleming per ottenere informazioni. Inoltre vedremo il nostro protagonista, interpretato da un bravissimo Dominic Cooper, impegnato nella ricerca delle armi nucleari, che secondo lui i tedeschi nascondono. Non si può poi dimenticare la storia d’amore del nostro Fleming: dopo aver conosciuto l’affascinante Ann, egli sembra però frenato dal fare un passo avanti..riuscirà a fare qualcosa? Ci sarà un futuro per loro? E inoltre, ci sarà un futuro per Fleming dopo la fine della seconda guerra mondiale? (agg. di Tecla Magnani)

FLEMING, ESSERE JAMES BOND: DIRETTA PRIMA PUNTATA

I nazisti ormai stanno per prendere la Francia e la guerra sta portando molti danni ovunque. Il fratello di Ian è appena tornato da una terribile battaglia e racconta il massacro che ha visto sotto i suoi occhi, così Ian capisce che lui in realtà non sta facendo nulla per questa guerra. Il giovane si reca quindi immediatamente dal suo capo per chiedergli di lasciarlo andare a Parigi per gestire da solo tutto dalla città che sta per essere invasa dai nazisti. Ian, giunto a Parigi, si fa portare dall’ammiraglio Darlan per pianificare un piano contro i nazisti. Mentre si trova lì però avviene un attacco da parte dei tedeschi e così Fleming sale in macchina e segue Darlan fino a Bordeaux per potergli parlare. Darlan però ancora una volta gli sfugge, facendo così capire che consegnerà la flotta ai tedeschi. Tornato da Parigi Ian si reca nel suo appartamento, dove è entrata di nascosto Ann, scossa per un recente attacco aereo tedesco. Mentre i due parlano suona l’allarme e così i due rifugiano assieme. Il bombardamento però uccide Muriel, che si trovava a casa sua da sola. Proprio quando Ian si ero deciso a definire la sua storia con la giovane Muriel una relazione seria, egli la trova morta nel suo appartamento e, non sapendo cosa fare, va a casa di Ann: Ian sembra sconvolto dalla morte della sua fidanzata ma sembra anche rifarsi subito con l’affascinante Ann. (agg. di Tecla Magnani)

LISBONA, 1940

Dopo che l’ammiraglio John Godfrey ha assunto Ian Fleming, egli non sembra stare molto agli ordini del suo capo, tanto che decide di portare fuori a pranzo due tedeschi appena catturati. L’ammiraglio vorrebbe licenziarlo ma alla fine non lo fa perchè Ian gli dice che durante il pranzo è riuscito ad avere delle notizie dai due tedeschi. Mentre Ian si trova a cena con la segretaria di Godfrey, egli vede in lontananza ad un altro tavolo Ann, la donna conosciuta precedentemente in un bar. Mentre Ann si dirige verso il bagno Ian la segue e i due si baciano, proprio nel momento in cui vengono lanciate sulla città le bombe dei tedeschi, che cadono anche sul ristorante dove si trovano loro. Questo vuol dire una cosa sola: la guerra è ufficialmente iniziata. La scena si sposta a Lisbona nel 1940, dove Godfrey, Fleming e la segretaria dell’ammiraglio si trovano per motivi lavorativi. Ian decide di giocare a poker con alcuni tedeschi, ma la situazione si fa molto intensa, finchè egli non perde tutto. Dopo la grande perdida al gioco Ian si reca in bagno dove trova un nazista appena ucciso da un altro e una donna ebrea che si trovava lì perchè il tedesco stava abusando di lei.

UN NUOVO LAVORO PER IAN

La scena si sposta nuovamente e arriva a Londra, nel luglio del 1939. Ian, povero e fallito agente di borsa, è comunque molto ambito dalle donne grazie al suo fascino inglese. Una sera in un bar egli incontra due donne: Ann e Muriel. La prima una bella donna bruna, apparentemente molto ricca e ambita; la seconda una giovane donna bionda, grande ammiratrice di suo fratello Peter. Il fratello di Muriel però si accorge che Ian sta flirtando con sua sorella e, non gradendo molto, lo porta fuori dal locale per picchiarlo. Alla sera Ian porta a casa Muriel, ma al mattino la madre e il fratello del giovane piombano a casa sua per fargli la ramanzina sui suoi insuccessi lavorativi e per pregarlo di arruolarsi per la guerra che è alle porte. Ian si reca nella biblioteca per vedersi con un uomo che gli deve fornire un libro in edizione limitata per la sua collezione, ma quando cerca di uscire alcuni uomini lo prendono e lo portano via in macchina. Egli viene portato davanti ad un uomo, che inizia ad interrogarlo: l’uomo insinua che lui sia un filo nazista. L’uomo finalmente si presenta: è l’ammiraglio e capo dell’intelligence inglese John Godfrey. Egli inizialmente sembra che lo voglia accusare di qualcosa, ma poi in realtà quello che fa è offrirgli un lavoro. Godfrey dice che il suo nome gli è stato fatto da Winston Churchill in persona e che lui gli può tornare utile poichè ha bisogno di qualcuno contro il sistema che non abbia paura a giocare sporco per contrastare i nazisti.

LUNA DI MIELE IN GIAMAICA

Il primo episodio si apre su uno splendido mare in cui una giovane donna nuota in mezzo ai pesci. Dietro di lei vi è Ian, il nostro protagonista, che si trova in luna di miele con sua moglie. Appare una scritta che dice “Giamaica, 1952”: anni dopo la seconda guerra mondiale egli è sposato con Ann e sta scrivendo un libro su un certo agente Bond. La moglie, dopo aver letto la prima stesura lo prende in giro dicendo che si tratta di un suo alter ego, dell’uomo che lui desidererebbe essere. Esce poi sullo schermo la scritta “13 anni prima” e si apre una scena totalmente diversa: un giovane Ian che scia con un altro uomo in montagna. Subito dopo la scena si sposta su un treno affollato, dove Ian e suo fratello Peter chiacchierano. Il fratello è un brillante scrittore pieno di ammiratrici, mentre lui sembra essere un povera fallito geloso del successo di Peter.

IAN, UN FALLITO AGENTE DI BORSA

Sta per andare in onda su Rai 3 la prima parte di “Fleming-essere James Bond”, miniserie britannica che ripercorre la storia di Ian Fleming, creatore del personaggio di James Bond. Il periodo storico trattato va dal 1938 al 1952 e vede inizialmente un Fleming fallito agente di borsa in una Londra che si affaccia alla guerra con i nazisti. Egli ha alle spalle un padre e un fratello con molto successo e molte onorificenze e lui è invece solo un poveraccio, che spesso si dedica alle donne e al gioco d’azzardo. Quando la guerra scoppia egli dà però una svolta alla sua vita, entrando nella Marina Militare britannica, nel settore di controspionaggio. Le esperienze vissute in questo ambito, soprattutto sotto la guida dell’ammiraglio John Godfrey, gli saranno di ispirazione per la creazione di uno degli agenti più famosi di sempre! Tutti pronti allora su Rai 3 per scoprire la storia dell’ideatore di Bond!

ANALISI E CURIOSITÀ DELLA SERIE TV IN PRIMA TV SU RAI 3

Al via nella prima serata di Rai 3 di oggi, venerdì 1 settembre 2017, la seire Tv Fleming – Essere James Bond, in prima visione assoluta. La miniserie della BBC si concentrerà sul padre dello 007 più famoso a livello cinematografico, lo scrittore britannico che ha contribuito a creare il mito attorno all’agente speciale. Quattro le puntate che verranno diffuse e divise in due serate, ciascuna da 60 minuti, in cui si analizzerà il volto sconosciuto della spy story. Dai primi passi agli insuccessi, fino alla sua affermazione come giornalista ed infine autore. La passione di Fleming per il lusso e le belle donne, fino alla sua conoscenza con Ann, che verrà interpretata da Lara Pulver. Al centro della trama sarà Dominic Cooper, che interpreterà il protagonista, già conosciuto per lavori come An Education e Mamma Mia!. Il primo romanzo di Fleming su James Bond risale al 1953, dal titolo Casino Royale, omonimo del film distribuito nel recente 2006: è qui che ha preso vita la leggenda dello 007. Il debutto tuttavia non ha reso di certo celebre lo scrittore, che riuscì ad affermarsi dieci anni più tardi grazie alla proiezione sul grande schermo di Agente 007 – Licenza di uccidere. Si tratta del primo film ufficiale con protagonista James Bond, interpretato da un magistrale Sean Connery. Altri 11 romanzi comporranno poi la raccolta di short story incentrati sull’agente speciale, a cui seguirono diversi lavori cinematografici. Non è la prima volta inoltre che la vita di Ian Fleming viene posta sotto i riflettori televisivi, dati i precedenti film Goldeneye, Ian Fleming: Bondmaker e Spymaker: la vita segreta di Ian Fleming. In Fleming – Essere James Bond si potrà intuire come non esista in realtà confine fra lo scrittore ed il personaggio da lui creato. Sono state infatti le sue esperienze in campo militare a spingere Fleming a dare vita allo 007, così come il suo rapporto con il gentil sesso. La trama si concentrerà in particolare in un arco di tempo che va dal 1938 al 1952, anni in cui Ian si trasforma da agente di cambio non proprio di successo ad uno dei diamanti della marina militare in tema di controspionaggio. Se da un lato infatti gli anni giovanili vengono caratterizzati da una certa sfrenatezza, i successivi lo vedono innamorato perdutamente di Ann O’Neill, all’epoca sposata. Lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale spingerà infine Fleming ad entrare nella Royal Navy, settore controspionaggio, e ad assumere un ruolo importante nella lotta contro i nazisti. Al fianco di Cooper troveremo infine Annabelle Wallis, che interpreterà la moglie Muriel, oltre che a Rupert Evans nei panni del fratello dello scrittore, Peter Fleming. Anche in questo caso si tratta di un attore molto conosciuto grazie a pellicole quali Agora ed Hellboy. Completa il cast uno dei volti più noti di Van Helsing e Notting Hill: Samuel West sarà John Godfrey, il Retroammiraglio.  

ANTICIPAZIONI PRIMA PUNTATA 1 SETTEMBRE 2017: LA TRAMA

Nella Londra del 1938, il regime nazista è diventato sempre più pericoloso e nell’aria si avverte già l’odore della guerra in arrivo. Un agente di borsa privo di regole e senza successo, Ian Fleming, continua ad immergersi nel lusso e si circonda di belle donne, schiacciato dall’ombra di un padre importante, dato il suo ruolo nella Prima Guerra Mondiale. Anche il successo ottenuto dal fratello Peter non fanno che ricordare a Ian i propri fallimenti, che è solito annegare in diversi bicchieri e nel gioco d’azzardo. La sua vita cambierà in modo radicale quando deciderà di entrare nella Marina Militare Britannica allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, sotto il comando di John Godfrey, ammiraglio e capo dell’Intelligence inglese. Grazie alle tragedie che vivrà da quel momento in poi ed alle sue conoscenze in materia di spionaggio, Ian Fleming scriverà in seguito quello che diventerà uno dei capolavori della letteratura mondiale. Il primo capitolo della saga, Casino Royale, verrà scritto tra l’altro durante il suo viaggio di nozze con Ann. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori