VIRNA LISI/ Rita fu il suo ultimo ruolo: i premi vinti, 6 nastri d’argento e 4 David di Donatello

- Francesco Agostini

Virna Lisi torna questa sera in tv con il suo ultimo film, Latin Lover. L’attrice morirà poco dopo in seguito a una malattia, avrebbe dovuto prendere parte ad altre due fiction di successo

Latin_Lover_Virna_Lisi
Virna Lisi, in uno scatto (Archivio)

Vedremo nuovamente Virna Lisi in televisione con la sua ultima apparizione sul grande schermo con il film Latin Lover. L’attrice scomparsa nel 2014 ha raccolto tantissimi successi in carriera grazie alla possibilità di interpretare film di assoluto livello. Tra 1980 e 1983 ha vinto i suoi primi due David di Donatello rispettivamente come miglior attrice protagonista in La Cicala e attrice non protagonista in Sapore di mare. Nel 1996 arriva il David speciale mentre nel 2009 il David di Donatello alla carriera. E’ riuscita a portare a casa anche ben sei Nastri d’argento grazie alle su interpretazioni da protagonista in Buon Natale.. buon anno (1990) e Va’ dove ti porta il cuore (1997) mentre da non protagonista con Al di là del bene e del male (1978), Sapore di Mare (1983), La regina Margot (1995) e Il più bel giorno della mia vita (2002). Sicuramente Latin Lover però è un film a cui i suoi fan sono legati proprio perché è la sua ultima interpretazione. (agg. di Matteo Fantozzi)

LA SUA TRAGICA SCOMPARSA

Stasera in televisione potremo assistere all’ultima prova di Virna Lisi in Latin Lover. La famossisima attrice morì il 18 dicembre 2014 dopo che aveva scoperta di essere malata di cancro ai polmoni. Una malattia fulminante che gli fu fatale in pochissimo tempo. Il figlio decise di non aprire la camera ardente in Campidoglio con i funerali che furono celebrati in forma privata il 20 dicembre nella chiesa di San Roberto Bellarmino. Questa si trova nella zona Parioli dove l’attrice abitava e poi è stato sepolto nel cimitero di Prima Porta accanto a suo marito. Virna Lisi rimase vedova del marito Franco Pesci nel 2013, appena un anno prima di morire. L’uomo perse la vita dopo una lunga malattia e i due erano sposati da circa cinquantatré anni. Virna Lisi tornò sul set con Latin Lover dopo un assenza di ben dodici anni dai set cinematografici. (agg. di Matteo Fantozzi)

LATIN LOVER, LA SUA ULTIMA PARTE

Questa sera su Rai 1, alle 21:25 (dopo Techetechete’), andrà in onda Latin Lover. La pellicola, che vede alla regia Cristina Comencini, è l’ultimo film che vide tra le protagoniste Virna Lisi, deceduta poco tempo dopo. Nel film la grande attrice italiana recitava il ruolo di una delle mogli di Saverio Crispo, un attore che aveva avuto ben quattro figli. Uscito nel 2015, la pellicola è considerata il vero e proprio canto del cigno della nota attrice italiana che si spense pochi mesi dopo il termine delle riprese. Ancora una volta la Lisi dimostrò il suo talento, spiccando in un cast che non era certo di poco conto. Accanto alla sua gigantesca figura, infatti, le si affiancarono nomi quali Anna Finocchiaro, Toni Bertorelli e Neri Marcoré. A sottolineare l’importanza del film, ‘Latin Lover’ ricevette numerose nomination per premi cinematografici: nello specifico, ricordiamo quattro nomination al David di Donatello e sei al Nastro d’Argento. Purtroppo per il film le nomination rimasero tali (cioè non vinse nessun premio), ma a tutt’oggi è riconoscito come uno degli ultimi film italiani d’autore, sia per fotografia che per cast.

RITA, LA PRIMA MOGLIE

All’interno di Latin Lover, Virna Lisi interpretava Rita, la prima moglie del leggendario e mitizzato Saverio Crispo, grande attore italiano e instancabile seduttore. Il vero e proprio Latin Lover del film è infatti lui, che aveva messo al mondo la bellezza di quattro figlie e sposato due mogli. La seconda dopo Rita è Ramona, interpretata nagistralmente da Marisa Paredes, con cui si creerà una situazione equivoca e d’imbarazzo. Per l’interpretazione malinconica e un po’ decadente di Rita, Virna Lisi ricevette una nomination come migliore attrice protagonista per il David di Donatello. La sua esperienza alle spalle e il suo grande talento attoriale la portarono a compiere l’ennesima grande performance, nonostante la malattia fosse oramai in stato avanzato. L’attrice, infatti, si spense a 78 anni il 18 dicembre 2014. Fece in tempo a malapena a terminare le riprese del film prima che il suo corpo si spegnesse definitivamente.Come vedremo più avanti, comunque, i progetti per Virna non erano ancora finiti, anzi: la grande attrice aveva in mente di prendere parte a due fiction importanti sulla rete televisiva Mediaset.

I MANCATI PROGETTI FUTURI

Come abbiamo più volte detto, Latin Lover fu l’ultimo film di Virna Lisi. In realtà, però, questo non sarebbe dovuto essere l’ultimo dato che i progetti per l’attrice marchigiana erano ancora molti e ricchi di grandi aspettative. Dopo il film di Cristina Comencini, infatti, Virna Lisi avrebbe dovuto prendere parte ad altre fiction televisive come ‘Il bello delle donne’ e ‘Non è stato mio figlio’. In quest’ultima, addirittura, la Lisi avrebbe dovuto essere la protagonista assoluta spalleggiata dal famoso attore Gabriel Garko. La sua morte improvvisa fece sì che la parte, scritturata apposta per lei, fosse affidata ad un’altra grande attrice del panorama cinematografico italiano come Stefania Sandrelli. Latin Lover è, dunque, l’ultima pellicola dove è possibile ammirare la sua grandezza come attrice, che la vide raggiungere le vette più alte nel suo campo. Ricordiamo, infatti, che l’attrice marchigiana fu una delle poche italiane a poter dire di aver lavorato anche a Hollywood.Tra i titoli più famosi ricordiamo, a titolo d’esempio, ‘Come uccidere vostra moglie’, ‘Due assi nella manica’, U-112 assalto al Queen Mary. Ebbe l’onore di lavorare con un mostro sacro come Frank Sinatra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori