Ermal Meta vs Morgan/ Il cantante di Vietato Morire pensa al Festival e al Tour

- Hedda Hopper

Morgan ha esagerato? Ermal Meta ha perso la pazienza e ha risposto a tono al cantante ospite al Barone Rosso di Red Ronnie: “non sono esperto di metadone e merdal”.

ermal_meta_luis_condroI_cs_2017
Ermal Meta

Dopo la querelle con Morgan, Ermal Meta si concentra sulla prossima partecipazione al Festival Di Sanremo 2018 in coppia con Fabrizio Moro con il brano “Non mi avete fatto niente”. I due cantanti hanno spiegato che la canzone è nata come risposta alla paura seguita all’attentato di Manchester che ha ucciso tanti fan al concerto di Ariana Grande a Manchester: “Pochi giorni dopo dovevo suonare al PalaEur di Roma. Ho iniziato a ricevere email e messaggi in cui mi chiedevano se lo show ci sarebbe stato ugualmente. C’è stato un minuto di silenzio, ho sentito un’energia più intensa salire dalla platea, vedevo tanti abbracci”, ha spiegato Fabrizio Moro in un’intervista al Corriere della Sera. “Quando si ha paura, o freddo, ci si abbraccia. La musica ha un ruolo di aggregazione e sveglia le coscienze più di un discorso politico. Porta la gente a stare insieme”, ha aggiunto Ermal Meta. I due, che hanno lavorato insieme ad Amici di Maria De Flippi, hanno spiegato che il brano non è nato pensando al Festival: “Quando hai a che fare con la morte, il terrore e la paura, è il momento di tirare fuori la parte più coraggiosa dell’anima”. (agg. Elisa Porcelluzzi)

#tuttoilrestoèsolofumo 

Al prossimo Festival di Sanremo – dopo il terzo posto dello scorso anno con “Vietato Morire” – Ermal Meta torna in coppia com Fabrizio Moro, con il brano “Non mi avete fatto niente”, tra i favoriti alla vittoria secondo i bookmakers. Nei giorni scorsi Morgan ha attaccato Ermal Meta e Fabrizio Moro, suoi ex compagni d’avventura al talent Amici di Maria De Filippi. Dopo un botta e risposta su Twitter, Ermal Meta ha invitato Morgan a non perdersi dietro “queste ca**ate” ma a tornare a fare musica. Per il cantante di origini albanesi la musica viene prima di tutto, come testimonia il tweet di ieri sera con cui ha ricordato all’appuntamento del 28 aprile al Forum di Assago: “#28aprile #forum #musica #live #vita #nuovodisco #NonAbbiamoArmi #tuttoilrestoèsolofumo #iopreferiscolarrosto”, una serie di hashtag che parlano chiaro. Il nuovo disco di Ermal Meta si intitola “Non abbiamo armi” e sarà pubblicato il prossimo 9 febbraio. La canzone sanremese “Non mi avete fatto niente” è anche l’opening track del disco che contiene dodici le canzoni: tra queste anche un inno alla capitale, “Le luci di Roma”. (agg. Elisa Porcelluzzi)

ERMAL META PENSA AL TOUR

Ermal Meta e Morgan hanno lanciato una polemica che dura nei giorni. I due sui social network si sono detti davanti a tutto quello che pensavano, senza arrivare però al confronto diretto. Ora perà il cantnate di Vietato Morire deve assolutamente voltare pagina perché incombe il suo nuovo tour. Sulla sua pagina di Twitter infatti Ermal Meta ha pubblicato una foto che anticipa il suo prossimo evento cioè il concerto Non abbiamo armi del 28 aprile prossimo che si terrà al Mediolanum Forum di Assago in provincia di Milano. Sicuramente al momento non c’è più voglia da parte di Ermal Meta di alimentare una polemica che non ha molto senso. Il ragazzo infatti ha risposto in maniera pacata e intelligente alle accuse di Morgan e così ha chiuso la situazione. Vedremo se ci saranno ancora altre novità. (agg. di Matteo Fantozzi)

RIVALITÀ NATE AD AMICI

Continua a far discutere il botta e risposta social, molto infiammato, tra Morgan ed Ermal Meta. Tutto inizia con un’intervista di Morgan al Barone Rosso, il format condotto da Red Ronnie sulla sua Roxy Bar Tv. Qui Castoldi parla di Sanremo, della delusione per non essere stato selezionato e di due Big che vedremo in gara il prossimo febbraio: Fabrizio Moro ed Ermal Meta. Due artisti che Morgan ha però già avuto modo di conoscere e soprattutto frequentare negli studi del serale di Amici. Anche in quella occasione Morgan diede sfogo ai suoi pensieri, uscendo di scena e poi scrivendo di essere stato trattato male: “io credo nella qualità, nella cultura e nella comunicazione sana e intelligente, nell’arte e nel servizio pubblico, nell’istruzione. Loro nella televisione spicciola, nel mercato, nel denaro, nel mantenere bue il popolo e ben salde le poltrone. Hanno paura. Tutto qua” aveva dichiarato in quell’occasione l’artista. (Anna Montesano)

I COMMENTI DEL POPOLO SOCIAL

Si chiude con la replica di Morgan il litigio social con Ermal Meta? Si spera. Anche perchè a conti fatti, il secondo appare sicuramente più diplomatico del primo. Nel frattempo, Marco Castoldi ha condiviso un intenso scatto su Instagram, con il suo volto in primo piano. I commentatori social intanto, si sono scatenati. Qualcuno si domanda: “Come hai avuto il coraggio di contestare un grande come @ermalmetamusic?”. Altri invece, lo reputano “cattivo”: “Ah Marco, le cattiverie che hai tirato fuori su @ermalmetamusic, un poeta oggi in Italia. Mi sei caduto in basso… Penso che ci sarebbe stato modo e modo di contestare qualcosa di contrario alle tue opinioni, ma sicuramente non nel modo in cui l’hai fatto. Rispetto prima di tutto…”. Qualcuno poi, invece si dispiace per l’incomprensione: “Penso che tu abbia ragione su Fabrizio Moro, neanche a me piace. Penso che Ermal stia virando verso una direzione che non è la sua. Ma forse mi sbaglio: può darsi che la canzone che parteciperà a Sanremo sia una bella canzone…chissà…prima dobbiamo ascoltarla per saperlo. In ogni caso lui ti ha manifestato tutta la sua stima e penso che anche tu conosca il tuo valore. Spero facciate pace”. Cliccate qui, se volete visionare lo scatto ed i commenti del popolo social. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

MORGAN CHIEDE SCUSA (A MODO SUO…)

Dopo le forti parole contro Ermal Meta, l’ex leader dei Bluvertigo Marco Castoldi in arte Morgan, chiede scusa. Naturalmente il celebre musicista di Monza, ha fatto un passo indietro a suo modo e come il suo personale modo di essere insegna. “È vero Ermal Meta, su questo ti do ragione, sono sciocchezze. Le tue parole sono politically very correct, denotano una postura dinnanzi alla quale risulta offensivo ogni tentativo di entrare nel merito. Sai cosa ti dico? Scusami se mi ero lasciato andare ad un gioco di parole allusivo sul tuo nome, in fondo non si trattava di altro che di una semplice “frecciatina”, alla quale avendo reagito con sdegno anziché autoironia ho dovuto replicare in modo serioso per spiegare dettagliatamente il motivo per cui avevo fatto quel gioco di parole”, ha scritto. La lunga “lettera” via social poi continua: “Mi scuso per il comportamento verbale strafottente che ho avuto ma non ho fatto altro che rispondere con una cazzata ironica ad una cosa che non è proprio una cazzata anzi è piuttosto grave, e mi riferisco alla slealtà e all’ostilità ricevute. A me piace Battiato, e l’avrei non solo difeso se fosse stato attaccato ma mi sarei sacrificato per far sì che venisse rispettato, perché per me nulla è più sacro del mio Maestro”, arriverà la nuova replica di Ermal? Staremo a vedere… Nel frattempo per leggere tutto ciò che ha scritto Morgan, potete cliccare qui. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

I COMMENTI DI TWITTER

Anche il web si schiera nettamente dalla parte di Ermal Meta. Ecco cosa si legge su Twitter: “90 minuti di applausi per ERMAL META che asfalta Morgan con la grande eleganza che lo contraddistingue. Chapeau!”. Gli insulti gratuiti contro il collega, per molti sono solo frutto di una frustrazione interna del musicista di Monza, deluso per la sua esclusione alla 68esima edizione del Festival di Sanremo in partenza dal prossimo 6 febbraio. Qualcuno sul web intanto, propone anche una riflessione: “I modi saranno stati poco eleganti (eufemismo) ma il fatto che in Italia Ermal Meta e Fabrizio Moro vengano considerati da molti due grandi artisti, quasi intoccabili, fa riflettere parecchio sul livello medio di cultura musicale in Italia. #Morgan”. “Artista??? Tu??? Caro Morgan non vali un briciolo di quello che l’artista, il poeta, il cantautore di Ermal Meta”, si legge ancora. Anche questa volta, Marco Castoldi ha avuto modo di far parlare di sé e della sua musica nonostante l’esclusione al Festival. Qualora la canzone di Meta-Moro fosse molto bella, dite che farà un passo indietro scusandosi? Attendiamo con ansia la prima serata del Festival per poterlo scoprire. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

PAOLO GIORDANO CONTRO MORGAN

Continuano a far rumore le parole di Morgan contro Ermal Meta e Fabrizio Moro, prossimi protagonisti di Sanremo 2018. Le forti dichiarazioni a cui si è lasciato andare Morgan sarebbero state dettate dalla rabbia di non essere stato scelto da Claudio Baglioni come big del suo Festival. A porre al centro della questione tale vicenda è il giornalista Paolo Giordano che, su Twitter, difende Ermal Meta e Fabrizio Moro invitando Morgan a far ascoltare il pezzo escluso dalla kermesse musicale. “Morgan definisce Ermal Meta come Ermal Merdal o Meta come metadone. Invece di insultare come all’asilo, ci faccia sentire il suo brano escluso da Sanremo. Così tutti possiamo capire se ha davvero subito un torto”, si legge su Twitter. Alle parole di Giordano, Morgan non ha ancora replicato. La risposta, però, potrebbe arrivare molto presto (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

ERMAL META SPEGNE LE POLEMICHE

Continua il botta e risposta tra Ermal Meta e Morgan. Dopo l’attacco ricevuto da Marco Castoldi, Ermal Meta ha replicato su Twitter. Alle sue parole, Morgan ha risposto ancora con un altro tweet al veleno (leggete in basso) con cui ha attaccato anche Fabrizio Moro. Stanco delle polemiche e di associare il proprio nome ad una sterile polemica, Ermal Meta ha scritto un altro messaggio su Twitter invitando il collega a porre fine alla cosa ed esortandolo a far parlare di sé con la musica. “Che tristezza Marco. Il primo viaggio che ho fatto appena ho preso la patente era per venire ad un tuo concerto. Che amarezza. Basta con queste cazzate, non sperperare il tuo immenso patrimonio musicale. Pubblica un disco e lasciaci tutti senza parole. Io almeno ti aspetto ancora”, ha scritto Ermal Meta. Arriverà una nuova replica di Morgan? (Aggiornamento di Stella Dibenedetto).

IL SILENZIO DI FABRIZIO MORO

Dopo la risposta di Ermal Meta che ha replicato alle dichiarazioni di Morgan sui social (leggete in basso), Marco Castoldi ha replicato nuovamente al cantautore che a Sanremo 2018 parteciperà in coppia con Fabrizio Moro. “Brillante replica quella di @MetaErmal devo dire. Non capisco come faccia però a non intendersi di merda visto che è un essere umano e in quanto tale la gestisce quotidianamente. Inoltre andrà a #Sanremo con @FabrizioMoroOff”, ha scritto su Twitter Morgan attaccando ancora una volta sia Ermal Meta che Fabrizio Moro. Quest’ultimo, tuttavia, ha preferito non replicare e restare in silenzio. Sempre di poche parole, Fabrizio Moro è concentrato sul prossimo impegno. Ermal Meta, invece, ha deciso di controbattere a Morgan dando il via ad uno scambio di tweet velenosi (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

MORGAN ATTACCA ANCHE FABRIZIO MORO

Morgan non ha certo i peli sulla lingua e questo può essere un suo punto di forza ma anche un difetto soprattutto in alcuni casi. I fan ogni volta si dividono sulle sue esternazioni e anche questa volta, quella che sembrava un’innocente intervista, si sta trasformando in un vero e proprio caso mediatico. Al centro di tutto ci sono le sue ultime dichiarazioni al Barone Rosso, una trasmissione scritta e ideata da Red Ronnie, in onda via web la scorsa sera. Proprio approfittando dell’ospitalità di Ronnie, Morgan si è lasciato andare parlando a ruota libera della sua vita, di musica ma, soprattutto, del prossimo Festival di Sanremo a cui prenderanno parte Ermal Meta e Fabrizio Moro. Proprio su questo duetto Morgan da il meglio di sé riferendosi ai pronostici della vittoria: ““Fabrizio Moro! Cioè il Sanremo di Baglioni lo vince Fabrizio Moro, che poi sta con Ermal Merdal. Cioè Meta, come Metadone”. Il tiro arriva dritto e colpisce la sua vittima che in queste ore ha usato i social per rispondere alle dichiarazioni di Morgan.

ERMAL META RISPONDE A MORGAN

Questa volta Ermal Meta non le manda di certo a dire e non si cela dietro filosofie ed espressioni ermetiche ma colpisce dritto Morgan parlando di dipendenze e figure di m**da a cui lui di certo non è abituato. In particolare, il cantante scrive: “Caro @InArteMorgan anni fa in un’intervista dicesti ‘se non amo l’uomo, non amo l’artista’. Spero che tu sia orgoglioso dell’uomo che sei. Io di me lo sono anche se tu mi definisci Merdal o Metadone. Io però non capisco perché non sono esperto in nessuna delle due cose”. Il messaggio è chiaro e sicuramente la loro battaglia social potrebbe non finire qua anche se abbiamo imparato col tempo che Morgan preferisce usare giornali, tv e web per rispondere a questo tipo di battute. Dove lo rivedremo?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori