Salvatore Marino chi è?/ L’ideatore del VerticalFilmFestival torna in tv (Mezzogiorno in famiglia)

- La Redazione

Salvatore Marino è tra i protagonisti della nuova puntata di Mezzogiorno in Famiglia, il programma condotto da Massimiliano Ossini, Adriana Volpe e Sergio Friscia

salvatore_marino_mezzogiorno_in_famiglia_twitter
Salvatore Marino

Salvatore Marino è tra i protagonisti della nuova puntata di Mezzogiorno in Famiglia, il programma condotto da Massimiliano Ossini, Adriana Volpe e Sergio Friscia. Un nuovo appuntamento nel weekend di Rai2, come sempre ricco di allegria, giochi, divertimento, che vedrà protagonisti due comuni italiani. A sostenere la squadra di Castelsardo (SS) ci sarà l’attore e comico Salvatore Marino, volto noto dello spettacolo italiano.

CHI E’ SALVATORE MARINO

Classe 1960, Salvatore Marino è nato il 2 gennaio ad Asmara da madre eritrea e padre italiano. Debutta come autore ed attore recitando nel 1982 nel film “Stangata Napoletana” di Vittorio Caprioli. Sei anni dopo è sul set con Giacomo Battitato in “Stradivari” e in “Appuntamento a Liverpool” di Marco Tullio Giordana. Nel 1989 lavora con Pasquale Squitieri nel film “Il colore dell’odio”, mentre nel 1990 recita alla serie tv “Villa Arzilla” per la regia di Gigi Proietti. L’anno dopo è sul film “Abbronzatissimi” di Bruno Gaburro. Alterna con successo cinema e televisione. Tra i suoi lavori anche: “Il delitto di via Monte Parioli”, “Amico Mio”, la serie tv di Paolo Poeti e “Gente di Roma” di Ettore Scola. Non solo cinema e tv, visto che Salvatore Marino è stato anche editorialista dal 2002 al 2005 per il programma Omnibus Weekend trasmesso su La7. Nel 2012, invece, approda a Zelig come comico e dal 2014 ha co-condotto fino al 2018 “I Fatti Vostri”, la celebre trasmissione di Rai2. Tra i suoi spettacoli di successo menzioniamo “Non sono abbronzato” in cui racconta con la sua irriverente ironia le discriminazioni ancora presenti in Italia verso le persone di colore. Ecco alcuni estratti dello spettacolo: “Non sono abbronzato, sono proprio così dalla nascita mia madre è nera come l’ebano, mio padre è italiano” sono un nero pentito o un bianco indeciso. Uno spettacolo in cui parla di schiavitù e in cui si mette a nudo raccontando quanto la discriminazione sia ancora un problema da contrastare. Ha scritto anche un libro: Il mistero storico del toto nero ovvero la misteriosa scomparsa di un comico di colore”.

VERTICALMOVIEFESTIVAL

Grande appassionato di web ed internet, Salvatore Marino è anche l’Ideatore e direttore artistico del VerticalMovieFestival racconta come è nata la passione per il girare in verticale. A SpettacoloMania.it ha raccontato: “Ho sempre avuto a che fare col web. Dal 1999 fino ad adesso. Ho lavorato in Tiscali, siamo stati i primi a produrre la prima serie web in Europa quando ancora non c’èra YouTube e Vimeo. Lavorando con Rai2 e La7 negli ultimi anni avendo collezionato un archivio di oltre 45mila filmati ci siamo accorti che il 70% erano tutti filmati verticali. Così è la nata l’idea del Festival sul formato verticale per dire ai professionisti che sta esplodendo un nuovo mercato”. Ringrazia poi Maurizio Ninfa, il direttore del Festival descritto come un fiume in piena. Poi sul materiale ricevuto dice: “tantissimi audiovisivi verticali da tutto il mondo e dovendo fare una mappatura, i paesi dell’Est sono quelli più avvezzi a questa tipologia di filmati. Sarà una festa, finite le proiezioni su questo palco si consumeranno anche dei live”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori