SIMONA VENTURA / “La guarigione di Niccolò è stata un miracolo”, e su Stefano Bettarini…

- Annalisa Dorigo

Simona Ventura ricorda i terribili momenti dell’aggressione di Niccolò e la chiamata in piena notte. Poi la guarigine, ritenuta da lei un vero miracolo…

simonaventura_02_facebook_2017
Simona Ventura (Facebook)

Simona Ventura è tornata alla guida di un programma televisivo, Temptation Island Vip, che continua ad ottenere ampi consensi e nel quale ha partecipato anche l’ex marito Stefano Bettarini. Ma non è solo questa nuova sfida ad essere ricordata al termine di un’estate di grandi emozioni. Qualche mese fa, infatti, la conduttrice è stata raggiunta dalla peggiore telefonata possibile nella quale veniva informata delle gravi condizioni in cui il figlio Niccolò, 19 anni, riversava dopo essere stato accoltellato all’esterno di una discoteca di Milano. Intervistata dal Corriere della Sera, Simona ricorda quel terribile momento e il grande respiro di sollievo quando ha potuto sentire al telefono la voce del figlio: “La telefonata che nessuna madre vorrebbe ricevere è arrivata di notte, mentre viaggiavo per lavoro dalla Calabria a Torino, ma una mamma certe cose le sente: in cuor mio, sapevo che non poteva essere (…) Ci siamo parlati subito al telefono. Ci teneva a tranquillizzarmi”.

LA FAMIGLIA RITROVATA

Per Simona Ventura, la salvezza di Niccolò è stata un segno divino. Spiega infatti a Il Corriere della Sera: “È stato un miracolo. Io sono cattolica e ho ricevuto un dono del signore, un grosso segno”. Da allora, molte cose sono cambiate e la famiglia si è ritrovata, dopo anni abbastanza difficili in seguito al divorzio con Stefano Battarini. Ora i rapporti sono tornati ad essere molto sereni, come il pubblico ha potuto notare durante la partecipazione dell’ex calciatore a Temptation Island Vip: “Stefano ora c’è, la sua presenza con i figli si sente ed è importante, loro sanno che ci siamo se hanno bisogno di noi. La distanza si ricuce quando riprendi a comunicare, altrimenti, le terze persone ci marciano e succedono sconquassi. Non accadrà più e lo appoggerò sempre. Sono felice che abbia accettato di essere concorrente di Temptation Island”. Dopo la rottura con Bettarini, Simona ha attraversato anni bui, almeno fino a quando ha ritrovato l’amore al fianco di Gerò Carraro, l’uomo che è al suo fianco da otto anni e con il quale convive. Si tratta di un rapporto più maturo, vista l’età, nel quale entrambi cercano di godere al massimo la vita.

GLI ANNI DIFFICILI

Nell’intervista rilasciata al Corriere della Sera, Simona Ventura ricorda gli anni bui, in cui improvvisamente ha visto diminuire le richieste in televisione. Lei che era abituata a condurre anche tre programmi nello stesso periodo, ha dovuto fare i conti con ruoli secondari, che l’hanno portata anche ad accettare la proposta di diventare concorrente de L’Isola dei famosi. “Sono stati anni duri, non per colpa mia, ma di congiunzioni astrali e politiche”, ha confessato la conduttrice di Temptation Island Vip, “Ho deciso di dedicarmi ai figli che crescevano e ha incluso il rapporto d’amore con Gerò Carraro, che ormai va avanti da otto anni”. In quella fase ha dovuto fare i conti anche con brutte sorprese da parte di persone di cui si fidava e che arrivavano a mentire pur di non farla lavorare come avrebbe voluto. “Ero smagrita, segnata dalla sofferenza. Per tre anni, ho fatto l’analisi del capello per dimostrare che non mi drogavo. Ho sopportato fango e fake news ante litteram. Forse volevano togliermi i figli per farmi male da ogni punto di vista, umano e quindi professionale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori